MILANO FASHION WEEK / 2. L’amore e la seduzione in chiave ironica: ecco l’autunno inverno (frizzante, sensuale e un po’ francese) di Alessandro Enriquez

Moda e Artigianato

Alessandro Enriquez, presenta il nuovo tema della collezione AI 19-20, scegliendo di raccontare l’amore e la seduzione in chiave ironica, del tutto unica e chiede ad una selezione di donne una personale traduzione in codici femminili dei suoi capi “illustrati”. I loro gesti abituali, i profili e i tratti distintivi di ciascuna donna posano per Alessandro davanti l’obiettivo, ricavandone un’interpretazione del tutto originale dei singoli capi. Si lasciano così ritrarre la ex top model Dragana Kudnjiac, la giornalista Renata Molho, le socialite Dominique Lunetta con la figlia Ann Sophie, Pascale Pederzani e, tra le altre, anche la nipote della leggendaria Mademoiselle Coco, Oona Chanel, unite insieme nell’essere It-woman contemporanee ma senza tempo (nelle immagini  della fotogallery Renata Molho, Pascale Pederzani, Oona Chanel, Dominique Lunetta e Dragana Kudnjiac indossano alcuni capi della nuova collezione di Alessandro Enriquez).

Velluti lussureggianti, pizzi inglesi, twill stampati, viscose tramate con fili di lurex dorato scintillante, sono alcuni dei materiali impiegati per questa nuova collezione invernale che,grazie all’uso delle stampe di Alessandro, acquisiscono un valore e un’energia unici,vibrando di una femminilità con un tocco di lezioso charme.Un’atmosfera nuova, che avvicina l’Italia alla Francia e che dona sensualità all’interacollezione, a tratti audace e irriverente come le donne italiane ma frizzante e sofisticata come quelle francesi. Le stampe raccontano con un tratto illustrato, che ricorda gli anni ‘50, le vecchie locandine degli spettacoli di varietà parigini come quelli del celebre Lidò, con le sue silhouette di ballerine statuarie dalle gambe lunghe e sensuali ma dall’anima giocosa, come le campagne pubblicitarie di lingerie in chiave vintage, capaci di essere sexy ma caste al tempo stesso; gli ex voto, ormai icone del lavoro del designer, in questa occasione si trasformano in “Sex Voto” e raccontano di promesse d’amore, di sospiri e desideri.

Le tonalità del rosso lacca e del rosa cipria si mescolano al fuxia e alle tinte pastello,vcreando un arcobaleno di colori che prendono vita sui capi come nel camerino di una vera diva, oscillando dai toni più tenui a quelli più decisi, femminili in ogni loro declinazione, prendendo per mano il nero come unica nuance scura che incornicia la palette. Nero come il buio della notte, momento in cui ogni donna può scegliere se esibirsi o se esibire il proprio fascino ed eleganza, il proprio sex appeal, parola con cui il designer gioca inventandosi la stampa di un flacone di pillolle/caramelle miracolose capaci di esaltarlo e di cui lui solo conosce la formula.
La maglieria si fa manifesto, parla, grida le parole chiave della collezione “Viva, Viva,vViva!” e “Femmina, Femmina, Femmina” grazie agli jacquard eseguiti con filati di pura lana vergine che, abbinata ai completi stampati su denim con un pattern di pietre preziose multicolor, ricordano gli sfavillanti anni ’80.

Un mix di decadi nelle vestibilità creano shapes diverse che mantengono come fil rouge il concetto di sensualità e femminilità differenti, vestendo donne dai gusti e dalle fisicità diverse, valorizzandone la figura facendola splendere di luce propria ed esaltando la diva che ogni donna sa essere.

Dulcis in fundo, a chiusura della collezione, due segmenti realizzati con patch di paillettes color blocking e denim borchiato danno un twist ai look donando energia e allegria, come una coppa di champagne. Capi luminosi e brillanti, che splendono in modo discreto e sexy al tempo stesso.

In supporto ad Alessandro nella creazione dell’immagine delle sue donne icona che riportano alla memoria “dive dello schermo anni ‘50”, ci sono i prodotti Adorn che contribuiscono come con una magia a realizzare l’hairstyling perfetto, con cura e qualità. Gli stessi prodotti con i loro packaging unici e colorati, assolutamente riconoscibili, creano un’atmosfera allegra e frizzante partendo già dal backstage, dove tutto si tinge di rosa!

Partner beverage per questa giornata di presentazione, Bitter Rouge, prodotto ultra-premium di Compagnia dei Caraibi, che Alessandro sceglie per la realizzazione delle sue speciali “pozioni d’amore”, cocktail seducenti e accattivanti ideati da Filippo Sisti, enfant prodige del bartending e anima di Talea, cocktail bar sperimentale, famoso per la sua “cucina liquida”. Rouge, come il filo conduttore dell’intera giornata dedicata che dalla presentazione accompagnerà gli ospiti fino all’esclusivo after party, che oltre a Bitter Rouge si arricchisce della presenza di Frerejean Frères Premier Cru, straordinario champagne distribuito in Italia sempre dall’azienda piemontese e che si inserisce perfettamente nel mood scelto da Alessandro Enriquez per la sua collezione, che ci parla di amore, femminilità e seduzione in ogni loro declinazione. “I don’t know the question, but sex is definitely the answer” Woody Allen.

Lascia un commento