musicaSCRITTURA

Meridiano Festival a Cecina, il 25 gennaio prende il via la decima edizione con un concerto-spettacolo dedicato alle musiche da film. Il cartellone completo

Focus, Livorno
Al via da sabato 25 gennaio 2020 la decima edizione del Meridiano Festival organizzato dal circolo culturale Fenalc “Florio Castellani” con il patrocinio e il contributo del Comune di Cecina. Un interessante e denso programma musicale che spazia nei generi più diversi con un concerto dedicato alla musica di Beethoven di cui ricorre il duecento cinquantenario della nascita.
“Il Comune di Cecina – ha spiegato l’assessora alla Cultura Lucia Valori durante la conferenza stampa di presentazione – prosegue felicemente la collaborazione con Fenalc che organizza ogni anno una serie di appuntamenti di qualità contribuendo ad aumentare il livello culturale della nostra città. Proposte che di anno in anno non sono mai scontate, sempre estremamente originali e nuove per il nostro territorio, proposte trasversali che si rivolgono quindi ad un ampio pubblico”.
“A piccoli grandi passi – ha aggiunto il direttore artistico Diego Terreni – siamo giunti al decimo anno, speciale perché è il compleanno del festival e l’anniversario di Beethoven. Una combinazione curiosa dalla quale è nato il cartellone che prevede cinque date da gennaio a luglio. Cinque concerti, cinque location ma soprattutto cinque pretesti per stare insieme ed ascoltare musica con la m maiuscola per cui ringrazio la presidente Gabriella Vanarelli, Edy Fontanelli che si occupa delle pubbliche relazioni, Roberto Giuliani dell’ufficio stampa, Stefano Sala e Donatella Mariani della segreteria generale, Raffaella Battini e Renata Cerrito dell’amministrazione, oltre al nostro socio onorario Iva Castellani. Sono tutti concerti di nostra creazione, ad eccezione di due co-produzioni, che si concluderanno con delle cene con gli artistui alle quali potrà partecipare anche il pubblico”.
Si partirà quindi sabato 25 gennaio 2020 alle ore 21 presso l’auditorium del Comune Vecchio con “Come in un film. La musica libera la fantasia”: brani tratti dalle più belle colonne sonore di Sting, Rota, Morricone, Zimmer, Glass, Piazzolla e Williams. Un concerto spettacolo in cui la musica danzerà con la parola. Le melodie dalle colonne sonore di film celebri saranno affidate al pianoforte di Moira Michelin accompagnato da un’orchestra d’archi. Le parole, tratte dai dialoghi cinematografici e da brani della letteratura saranno affidate alla maestria dell’attore Stefano De Majo, la cui voce recitante seguirà il mood della musica e trascinerà lo spettatore in un’atmosfera magica, in cui il direttore Emanuele Stracchi sarà il collante del momento. Un appassionante percorso che si snoderà dolcemente attraverso l’immaginazione e l’improvvisazione, dando vita ad uno speciale luogo dell’anima dove “la musica libererà la fantasia”.
Il secondo concerto si terrà sabato 7 marzo alle ore 21 presso l’auditorium del Comune Vecchio: “Beethoven around Beethoven” (concerto n.3 di Beethoven e concerto n.1 di Giuliani) mentre sabato 4 aprile il Meridiano Festival farà tappa al nuovo teatro De Filippo con “La serva padrona” di Giovan Battista Pergolesi. Ancora, venerdì 19 giugno si terrà il consueto appuntamento a Villa Ginori a Marina con “Chopin&Piazzolla” (concerto n.2 di Chopin e “Le quattro stagioni di Piazzolla”) per terminare sabato 25 luglio alla Fattoria di Collemezzano con “Le signorine”, il trio vocale italiano composto da Claudia Cecchini, Lucia Agostino e Benedetta Nistri accompgnate da Marlene Fuochi al pianoforte in “Canzoni da 2 soldi”.
“Ringraziamo ancora una volta l’amministrazione comunale – ha concluso la presidente Gabriella Vanarelli – che ha sempre creduto in noi contribuendo economicamente alla realizazzione del nostro festival. E’ davvero bello vedere quanto sia cresciuto nel tempo. Negli anni abbiamo collaborato con molte associazioni e realizzato molteplici manifestazioni come premi nazionali di poesia e narrativa, mostre di icone, di giocattoli d’epoca e 16 edizioni di “Artedonna”. Abbiamo presentato libri, organizzato visite guidate, momenti di aggregazione e tante altre iniziative con l’obiettivo di elevare sempre la dell’offerta culturale del nostro territorio”.

Lascia un commento