1 LOW – Il mercato della carne – prove

“Il mercato della carne” al Goldoni di Firenze. “Vangelo secondo Lorenzo” a Lucca, a Livorno “Tempi Nuovi”, a Lamporecchio “Viktor und Viktoria”

Firenze, Livorno, Lucca, Pistoia, Teatro e Danza

Firenze, al Goldoni un testo inedito di Bruno Fornasari

Al Teatro Goldoni di Firenze, fino al 30 marzo 2018 (ore 21), gli allievi del terzo anno della Scuola di formazione del mestiere dell’attore – L’Oltrarno presentano “Il mercato della carne”, testo inedito di Bruno Fornasari ispirato a Bassifondi di Maksim Gor’kij, regia di Juan Carlos Martel Bayod. Musiche eseguite da Samuele Strufaldi (nella foto sopra il titolo: le prove a teatro)“Se l’ambientazione di Bassifondi era quella di un dormitorio pubblico  del 1902 – spiega Martel Bayod – dove si alternavano immagini di miseria, scene di brutalità e aneliti di speranza, nel testo di Bruno Fornasari le stesse durezze e crudeltà vengono trasportate all’interno di un Centro per l’impiego, uno dei tanti del nostro Paese, in un futuro prossimo non meglio identificato”.

Sara Bosi, Lorenzo Carcasci, Cecilia Casini, Giacomo Coen, Maria Costanza Dolce, Camille Dugay, Maziar Firouzi, Giulia Lanzilotto, Luca Massaro, Stefano Parrinello, Giovanni Toscano, sono impegnati ancora una volta nell’Oltrarno, per continuare il processo di crescita identitaria della scuola come bottega tra le botteghe del quartiere, in una delle vie che sin dall’800 costituisce uno dei centri della vita teatrale della città.
Una produzione Fondazione Teatro della Toscana.

Al Giglio di Lucca il “Vangelo secondo Lorenzo”

“Vangelo secondo Lorenzo”, in scena al Teatro del Giglio di Lucca martedì 27 marzo 2018 alle ore 21, ripercorre la storia del maestro di Barbiana seguendo le due stagioni della sua breve vita (Vita da cappellano e Vita da priore) che segnano i confini territoriali dove iniziò e concluse il suo apostolato sacerdotale: Calenzano prima, lo sperduto paesino del Mugello poi.

Il Vangelo secondo Lorenzo – regia Leo Muscato – ph Ilaria Costanzo
Il Vangelo secondo Lorenzo – regia Leo Muscato – ph Ilaria Costanzo

“Vangelo secondo Lorenzo”, diretto da Leo Muscato (coproduzione da Elsinor Centro di Produzione Teatrale, Arca Azzurra Teatro e Teatro Metastasio di Prato per la Fondazione Istituto Dramma Popolare di San Miniato) narra le vicende del priore e di quanti gli furono accanto, ripercorrendo le fondamentali tappe di snodo di quella preziosa e “rivoluzionaria” vicenda umana, sociale e spirituale. 

A dar voce e corpo a Lorenzo Milani c’è Alex Cendron, già apprezzato al Teatro del Giglio al fianco di Luca Zingaretti in “The Pride” di Alexi Kaye Campbell. A fronte dei circa cinquanta personaggi che popolano il testo, scritto a quattro mani da Leo Muscato e Laura Perini, la struttura dello spettacolo prevede la presenza in scena di dieci attori – Alessandro Baldinotti, Giulia Colzi, Andrea Costagli, Nicola Di Chio, Silvia Frasson, Dimitri Frosali, Fabio Mascagni, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Beniamino Zannoni – a interpretare tutti i personaggi, cui si uniscono otto bambini, gli allievi della scuola di Barbiana. Le scene dello spettacolo sono firmate da Federico Biancalani; costumi Margherita Baldoni, disegno luci Alessandro Varazzi.

Prima dello spettacolo, alle ore 19, nel ridotto del teatro, Leo Muscato (regista) e la nipote di Don Milani, Valeria Milani Comparetti, prenderanno parte alla tavola rotonda dedicata alla figura del sacerdote di Barbiana. L’appuntamento fa parte del ciclo di incontri realizzato dal Teatro del Giglio in collaborazione con Fondazione BML e Fondazione Toscana Spettacolo Onlus. L’ingresso è libero e gratuito, fino ad esaurimento posti.

Per informazioni, prenotazioni e acquisti rivolgersi alla biglietteria del teatro, che rimarrà eccezionalmente aperta, in occasione dello spettacolo, anche martedì 27 marzo 2018 con orario 10.30-13 e 15-18, e un’ora prima della recita serale.

“Tempi Nuovi” al Goldoni di Livorno

Un nucleo familiare come tanti (un padre, una madre e due figli), viene investito dai veloci e sorprendenti cambiamenti della nostra epoca: elettronica, mutamento dei mestieri e dei saperi, nuove relazioni.

Ennio Fantastichini e Iaia Forte_Tempi nuovi_foto©fabiolovino
Ennio Fantastichini e Iaia Forte (ph. Fabio Lovino)

Un terremoto che sconvolge comicamente la vita dei quattro personaggi e li pone di fronte alle contraddizioni, alle difficoltà di un tempo in cui tutto appare troppo veloce per essere capito: è “Tempi Nuovi”, la brillante e travolgente commedia scritta e diretta da Cristina Comencini in programma martedì 27 marzo 2018 , alle ore 21 al Teatro Goldoni di Livorno per la stagione di prosa (sezione contemporanea). Sulla scena una coppia di attori bravissimi ed affiatati come Ennio Fantastichini e Iaia Forte che diventano involontari e credibili protagonisti di un esilarante scontro tra diverse generazioni e abilità Tutti i protagonisti della commedia incontreranno il pubblico alle ore 18 nella sala Mascagni del Goldoni, presentati ed intervistati dalla giornalista Maria Teresa Giannoni (ingresso libero).

Biglietti ancora disponibili presso il botteghino del Goldoni (tel. 0586 204290) martedì e giovedì ore 10 – 13, mercoledì, venerdì e sabato ore 17-20 e online sul sito www.goldoniteatro.it; prezzi: platea e palchi € 26; giovani under 20 (II settore platea) € 15.

“Viktor und Viktoria” con Veronica Pivetti a Lamporecchio

Grande attesa e ultimi biglietti disponibili per lo spettacolo “Viktor und Viktoria”, la commedia con musica liberamente ispirata all’omonimo film del 1933 di Reinhold Schünzel, in scena mercoledì 28 marzo 2018 alle ore 21 al Teatro Comunale di Lamporecchio, per la regia di Emanuele Gamba: protagonista un’attrice molto amata come Veronica Pivetti, perfettamente a suo agio tra teatro, cinema e tv. Al suo fianco un cast affiatato, composto da Giorgio Lupano, Yari Gugliucci, Pia Engleberth, Roberta Cartocci, Nicola Sorrenti.

Viktor und Viktoria Veronica PivettiVeronica Pivetti si cimenta nell’insolito doppio ruolo di Viktor/Viktoria, nato sul grande schermo (e di cui ricordiamo anche l’edizione cinematografica firmata da Blake Edwards nel 1983, protagonista Julie Andrews), per la prima volta sulle scene italiane nella sua versione originale, firmata da Giovanna Gra, con le musiche e gli arrangiamenti Maurizio Abeni.
Il mondo dello spettacolo non è sempre scintillante e quando la crisi colpisce, anche gli artisti devono aguzzare l’ingegno… Ecco allora che Viktoria, talentuosa cantante disoccupata, si finge Viktor e, quale acclamato ed affascinante en travesti, conquista le platee… ma il suo fascino androgino scatenerà presto curiosità e sospetti. Tra battute di spirito e divertenti equivoci si legge la critica ad una società bigotta e superficiale (la… nostra?) sempre pronta a giudicare dalle apparenze.
In una Berlino anni Trenta ‒ che fa da sfondo ad una vicenda che, con leggerezza, arriva in profondità ‒ una spassosa Veronica Pivetti ci racconta una storia piena di qui pro quo, cambi di sesso, di persona e di intrecci sentimentali senza esclusione di colpi.
La prevendita degli spettacoli della stagione è in corso alla Biglietteria del Teatro Manzoni (0573991609 – 27112); anche alla Biglietteria del Teatro di Lamporecchio nei giorni 27 e 28 marzo, 7 e 8 aprile (16.30/19) tel. 333 9250172. In orario di prevendita non serale è possibile acquistare abbonamenti e biglietti anche con App18 e bonus docenti. Info 0573 800621 – 800624 – 800659

Lascia un commento