Memorie Sonore OnSite: ecco la nuova app mobile della rete Musei di Tutti. Tour in realtà sonora aumentata al Museo Primo Conti, al Museo degli Innocenti, al Museo di Palazzo Vecchio e all’Area archeologica di Fiesole. Dal 20 gennaio

Quattro tour di realtà sonora aumentata di alta qualità tecnologica con contenuti audio immersivi, che attraverso narrazioni, composizioni musicali originali e paesaggi sonori permettono di immergersi nell’arte e nella storia. Dopo Memorie Sonore OnLine – tour virtuali disponibili sui siti web dei musei della Rete dal 2021, i musei della Rete museale MUSEI DI TUTTI accrescono il loro progetto digitale condiviso con Memorie Sonore OnSite.

Dal 20 gennaio sarà possibile visitare l’Area archeologica di Fiesole, il Museo Primo Conti, il Museo degli Innocenti e il Museo di Palazzo Vecchio, accompagnati da un kit composto da un dispositivo audio dedicato e speciali cuffie a conduzione ossea che permetteranno di sperimentare i musei in una nuova modalità immersiva: un’esperienza unica nello spazio e nel tempo, in cui il paesaggio sonoro diventa una ulteriore chiave di accesso per la lettura delle opere, delle architetture e della parte della città che le accoglie.

L’esperienza sarà dunque quella di una vera e propria immersione in un “paesaggio sonoro”: indossando speciali cuffie a conduzione ossea – che non chiudono il canale uditivo e quindi permettono di ascoltare naturalmente i suoni circostanti insieme a quelli provenienti dalle cuffie – il visitatore potrà vivere un’esperienza di realtà acustica aumentata grazie all’espansione multidimensionale del suono in ambienti acustici immersivi. Gli ascoltatori, muniti di cuffie, attraverseranno gli spazi museali partecipando in prima persona a uno slittamento tra l’ambiente reale esplorato e l’ambiente sonoro raccontato, abbinando i loro passi ai suoni e dirigendo l’attenzione verso particolari caratteristiche del luogo, suggerite dai racconti, dai suoni multi-layered in cuffia e dai suoni ambientali in presa diretta, coniugando il flusso sonoro con un’attenzione particolare alla dimensione narrativa. Le passeggiate all’interno dei musei si trasformano così in viaggi spazio-temporali, in cui la narrazione conduce l’ascoltatore in un mondo di soglia tra il reale e l’immaginario,  in cui suoni reali e suoni organici si fondono in un racconto nuovo e più profondo dei luoghi e delle loro storie.

La consultazione delle informazioni è semplice grazie all’interfaccia intuitiva – con un doppio accesso in italiano e in inglese – a un menù essenziale dei punti di ascolto e alle icone presenti nei percorsi di visita che riportano il codice dei punti d’interesse,comodamente individuabili anche grazie a una mappa che aiuta il visitatore a orientarsi in ogni museo.

La contemporanea presenza dei percorsi sonori anche online sui siti web di riferimento permette inoltre l’ascolto delle diverse identità sonore, oltre che  visive, anche fuori dai musei, con la possibilità di costruire un universo di comunicazione audio che accompagna il visitatore prima, durante e dopo la visita (https://www.firenzefiesolemusei.net/memorie-sonore/)

Per promuovere la cultura dell’accessibilità, nell’ottica di una fruizione artistica e culturale sempre più inclusiva e di sensibilizzazione al mondo delle disabilità sensoriali, i musei della Rete organizzano inoltre, in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, un calendario di visite guidate gratuite dedicate al progetto Memorie Sonore e rivolte a un pubblico allargato (ogni primo sabato del mese da febbraio a maggio e nella ricorrenza speciale del 21 febbraio per la Giornata nazionale del Braille). Visite particolarmente coinvolgenti e suggestive, che permetteranno ai partecipanti di esplorare al meglio i diversi paesaggi sonori riferiti ai musei coinvolti, creando una relazione con le opere e con gli ambienti museali al di là del canale visivo, per scoprire materiali, sonorità e percezioni fisiche normalmente trascurate.

Questo il calendario delle visite (gli orari saranno disponibili a breve sul sito della Rete www.firenzefiesolemusei.net):

Sabato 4 febbraio Museo di Palazzo Vecchio
Martedì 21 febbraio in tutti musei della Rete
Sabato 4 marzo Museo degli Innocenti
Sabato 1 aprile Museo Primo Conti
Sabato 6 maggio, Area Archeologica di Fiesole

La Rete Museale Tematica Musei di Tutti nasce nel 2020 dall’incontro di importanti realtà museali di Firenze e Fiesole. Alla base c’è la convinzione che il Patrimonio culturale acquisti pieno significato soltanto se accessibile e partecipato attivamente da ciascuno di noi. Con questo presupposto, fin dal 2008 con il sostegno della Regione Toscana, i Musei di Fiesole, i Musei civici Fiorentini (con particolare riferimento al Museo di Palazzo Vecchio, al Museo Novecento e al Museo Stefano Bardini), il Museo degli Innocenti e il Museo Primo Conti collaborano in progetti ed attività di inclusione e coinvolgimento di nuovi pubblici. Lo scopo è valorizzare e promuovere il Patrimonio culturale in tutti i suoi aspetti, rendendolo fruibile da un pubblico quanto più diversificato e vasto possibile.

Il progetto MEMORIE SONORE OnSite è realizzato dalla Rete Musei di Tutti con il sostegno della Regione Toscana.

instagram.com/museiditutti.firenzefiesole/
facebook.com/museidituttifirenzefiesole

www.firenzefiesolemusei.net/

Lascia un commento