MASCAGNI FESTIVAL 2021. Un viaggio nella lirica nella piazza Alberto di Bolgheri. Nell’ambito della sezione #terremascagnane, appuntamento il 3 agosto alle ore 21.30

Musica, cultura e turismo nel nome del compositore Pietro Mascagni in un appassionante “Viaggio nella lirica” in programma martedì 3 agosto 2021, alle ore 21.30 in uno dei borghi più belli e famosi d’Italia come Bolgheri.

Cristina Rosa. Sopra il titolo Carmela Lopez

Protagonisti nella centrale piazza Alberto saranno i giovani e brillanti artisti della Mascagni Academy: i soprani Carmela Lopez e Cristina Rosa, i tenori Fabio Serani e Nicolas Causero, insieme alla pianista Silvia Gasperini; in programma intermezzi ed arie celebri tratte dalle maggiori opere del compositore livornese e del suo amico-“rivale” Giacomo Puccini, dei coevi Catalani e Leoncavallo ed un omaggio a Verdi e Donizetti nel finale.

Nicolas Causero

“Con #terremascagnane, sezione del Mascagni Festival giunto alla seconda edizione – afferma il suo direttore artistico Marco Voleri – abbiamo voluto legare intorno a Mascagni un progetto che partisse e prendesse vita proprio da quelle parti del territorio livornese che per storia, cultura, personaggi, tanto hanno dato e continuano a dare al patrimonio artistico nazionale e mondiale. Il Comune di Castagneto Carducci e lo splendido borgo di Bolgheri sono sicuramente tra questi. Lo sappiamo bene: la musica, al pari della poesia e delle arti in genere, è profondamente intrisa di atmosfere, suggestioni ed emozioni legate alle terre di origine del suo autore. La musica colora la mente di chi l’ascolta e rimane, inconfondibile, in qualche angolo per sempre, così la poesia”. 

Fabio Serani

Impossibile pensare a Bolgheri, percorrerne le vie così piene di fascino e non sentire i versi di chi quei luoghi le ha vissuti e narrati tanto mirabilmente come Giosuè Carducci, il grande poeta che con la città di Livorno ebbe un legame forte e profondo; come non avvertire nelle opere di Mascagni l’impeto del libeccio ed il salmastro che rimane sulla pelle, a ricordarci il mare che ci ha ospitato per qualche momento. “Lo stesso accade con la musica – aggiunge Voleri – ospita, ricorda, protegge. Ora esalta, ora rattrista. #Musicasalmastra è, in questo senso, un titolo-guida per una manifestazione che farà di tutto per rimanere sulla pelle e nella mente di chi ascolta”.  Ingresso gratuito fino esaurimento posti.

Lascia un commento