MASCAGNI FESTIVAL 2021. Comincia lo spettacolo di Immersiva, fra la Terrazza Mascagni e l’Hotel Palazzo. Poi il concerto della Rappresentante di Lista (il 2 settembre alle 21.30) preceduto dalla presentazione del libro (ore 18.30) “Le sorelle di Mozart” di Beatrice Venezi, direttore d’orchestra

“LE SORELLE DI MOZART… “: PRESENTAZIONE IL 2 SETTEMBRE ALLE 18.30 DEL  LIBRO DI BEATRICE VENEZI

Il Mascagni Festival, oltre alle sezioni eventi e spettacoli, è anche il luogo ideale in cui far onvergere e presentare libri, studi e ricerche di musicologi e ricercatori che con i propri lavori contribuiscono ad arricchire la conoscenza dell’opera di Pietro Mascagni e del suo tempo.

Giovedì 2 agosto 2021, alle ore 18.30 presso Immersiva Caffè in Terrazza Mascagni, Beatrice Venezi, direttore d’orchestra, tra le poche donne al mondo a dirigere orchestre a livello internazionale, presenta il suo libro, Le sorelle di Mozart – Storie di interpreti dimenticate, compositrici geniali e musiciste ribelli.
Il libro, è la storia di alcune donne uniche. Musiciste geniali. Compositrici innovative. Interpreti sublimi. Donne uniche capaci di emergere in un mondo che avrebbe fatto volentieri a meno di loro. Che le ha considerate inadatte, sfrontate, scandalose, incapaci. Questa è la storia di alcune donne uniche, in un mondo di uomini. Ad alcune fu impedito di suonare, altre non poterono firmare le composizioni frutto del loro lavoro, mentre le porte dei conservatori erano aperte solo per gli uomini, la Chiesa proibì a loro di cantare, la società le relegò a un ruolo ancillare, subordinato al volere maschile… La storiografia ufficiale della musica per secoli ha escluso le donne dalle sue pagine, ignorando compositrici rivoluzionarie, musiciste innovative e giovani talentuose. Dimenticando, o tralasciando, esperienze e intuizioni destinate a cambiare il corso della musica classica. In questo libro Beatrice Venezi, ci restituisce le loro storie sorprendenti e piene di significato. Scopriamo così la vita di Ildegarda, monaca geniale che usava il canto per comunicare con Dio; quella delle grandi compositrici del Barocco ritratte dai Gentileschi; quella delle donne del Sette-Ottocento, confinate in casa e definite solo in funzione degli uomini, come la sorella di Mozart, o la moglie di Schumann; fino ad arrivare alle musiciste ribelli del secolo scorso e dei nostri giorni, a Maria Callas, per esempio, a Nadia Boulanger, Martha Argerich, Björk, donne che, nonostante le difficoltà, hanno forzato i confini dello spazio che gli veniva concesso nel mondo della musica, combattendo per se stesse e per le generazioni future. Questa è una storia di talento e determinazione, di intraprendenza e tecnica: un percorso tutto al femminile che dal Medioevo arriva ai giorni nostri, mettendo in luce gli errori del passato e quelli in cui tutt’ora perseveriamo. Dodici esempi di coraggio e determinazione per tutte le donne che, ancora oggi, sono costrette ad abbandonare la loro passione, a rinunciare a un sogno, solo perché qualcuno crede che quel lavoro non sia adatto a una ragazza.

L’incontro sarà condotto da Agnese Pini, direttrice da agosto del 2019 La Nazione, prima donna in 160 anni di storia del quotidiano.  Ingresso libero

Dall’1 al 5 settembre 2021, Immersiva in collaborazione con Bright Festival, darà vita ad una fantasmagoria di immagini, luci e suoni che valorizzerà l’arte del Compositore Livornese e l’imponenza architettonica del Palazzo. Uno scenario iconico per un’espressione artistica (videomapping) che ha la capacità di reinterpretare gli edifici e i monumenti per dare forma a un nuovo modo di raccontare l’arte e la cultura.

*******************************************

LA RAPPRESENTANTE DI LISTA SUL PALCO DELLA TERRAZZA MASCAGNI / IL 2 SETTEMBRE ALLE ORE 21.30

La Rappresentante di Lista torna finalmente in tour ed approda al Mascagni Festival presentato da Associazione Culturale The Cage e Fondazione Goldoni-Mascagni Festival: il concerto è in programma giovedì 2 settembre 2021, alle ore 21.30 sulla Terrazza dedicata al compositore livornese, quale appuntamento di apertura della parte principale della rassegna che sta animando la città labronica ed il suo territorio da oltre un mese.

“Non è inusuale vedere un concerto pop all’interno di una rassegna di musica lirica o classica – affermano ad una voce il direttore artistico del festival Marco Voleri ed il fondatore e direttore artistico di The Cage Toto Barbato – le contaminazioni tra generi e spettacoli non solo non debbono stupire ma sono proprio utili e necessarie per cercare di veicolare un messaggio sulla musica a 360 gradi tra pubblici diversi per età o gusti. E’ un arricchimento per tutti e vedrete direttamente sul palcoscenico come i protagonisti della serata sapranno proporsi, interpretare e trasmettere questa bella opportunità”.    

Una delle band più premiate come La Rappresentante di Lista, si riprende così le scene della musica con uno spettacolo inedito: dopo l’avventura al Festival di Sanremo 2021 con Amare, che li ha fatti conoscere e apprezzare dal grande pubblico e già certificata Disco d’Oro per mesi ai vertici delle classifiche radio, il viaggio del quarto album My Mamma prosegue con questo nuovo concerto.

Nuovi paesaggi, nuove canzoni, nuovi racconti: “urlare dopo avere pianto” è il verso di Amare che diventa – in occasione del ritorno live – claim di un’urgenza desiderata e necessaria. Quella del palcoscenico è per La Rappresentante di Lista la dimensione più naturale, forse l’unica davvero possibile. E, dopo quest’ultimo anno, questo ritorno assume un significato ancora più importante: quello di LRDL – MY MAMMA TOUR estate 2021 sarà uno spettacolo potente, completo, un nuovo e imprevedibile sviluppo delle performance con cui la band negli anni ha stupito il proprio pubblico.

Per LRDL sarà l’occasione di tornare a suonare dal vivo full band: la formazione prevede, oltre alla cantante Veronica Lucchesi e al polistrumentista Dario Mangiaracina (piano, chitarra, basso e cori), Marta Cannuscio (flauto, percussioni elettroniche e cori), Enrico Lupi (tastiere e tromba), Erika Lucchesi (sassofono, chitarra elettrica e acustica, percussioni e cori) e Roberto Calabrese (batteria).

La Rappresentante di Lista vanta una carriera decennale nella musica ma, nella loro formazione, il teatro ha avuto un ruolo fondamentale infatti proprio per frequentare un corso teatrale curato da Emma Dante, Veronica Lucchesi si trasferisce dalla Versilia a Palermo, città di Dario Mangiaracina. e proprio a Valledolmo durante le prove dello spettacolo teatrale Educazione fisica avviene l’incontro “galeotto”.

Il particolare nome della band invece deriva dalla diretta esperienza di Veronica, che nel 2011 per poter votare a Palermo da fuorisede al referendum abrogativo sull’energia nucleare, fece la rappresentante di lista per un partito politico. Ha così inizio una carriera ricca di traguardi: nel corso degli anni la formazione ha continuato ad innovare ed affinare la propria proposta, sino a elaborare un particolare sound che loro definiscono queer pop. Il termine queer, tratto dai discorsi sull’identità sessuale, assume nell’ottica della band un significato di libertà, svincolata dalle definizioni e dai confini di genere, e che implica dunque la possibilità di trasformarsi e contaminarsi, senza aderire a etichette prestabilite. Ed è proprio questa apertura alla contaminazione, intesa come scambio e incontro, a portare oggi sul palco “classico” del Festival Mascagni la musica pop contemporanea dei LRDL, in un dialogo tra orizzonti sonori solo apparentemente distanti.

I biglietti: da € 18 a € 30, sono in vendita su www.dice.fm e che, come da normative vigenti in materia di certificazione verde COVID-19 (Decreto-Legge 23 luglio 2021, n. 105), per partecipare al concerto sarà necessario disporre di Green Pass (anche con sola prima dose effettuata) da mostrare all’ingresso in formato cartaceo o digitale.

 

Lascia un commento