Marco Solimano eletto garante dei detenuti mentre Valerio Vergili è il garante delle persone con disabilità. La decisione del Consiglio comunale di Livorno

Il Consiglio Comunale ha eletto il Garante delle persone con disabilità e il Garante delle persone private della libertà personale, rispettivamente Valerio Vergili e Marco Solimano. L’assessore al sociale Andrea Raspanti ha espresso i complimenti a nome dell’Amministrazione Comunale “Congratulazioni e auguri di buon lavoro ai nuovi garanti, che da oggi inizieranno un lavoro molto importante per la tutela dei diritti delle persone con disabilità e di quelle detenute potendo contare su una grande passione e un bagaglio di esperienze solido. Un ringraziamento a Giovanni De Peppo per il lavoro svolto con dedizione in questi anni per accrescere il livello di integrazione della comunità penitenziaria nel tessuto sociale cittadino”.

Marco Solimano, consigliere comunale Pd dal 2004 al 2009, presidente dell’Arci, torna al ruolo di garante delle persone private delle libertà personali che ha ricoperto per 7 anni fino a gennaio 2018. Il suo primo impegno, come lui stesso ha dichiarato, sarà sull’emergenza Covid nel carcere, per verificare la disponibilità di cure e la possibilità dei detenuti di accedervi. Insieme alla Direzione del Carcere e della Polizia Penitenziaria farà in modo che siano prese tutte le iniziative volte a garantire che tutti i diritti alle cure siano rispettati fino in fondo anche per le persone private della libertà personale.

Valerio Vergili, consigliere comunale Pd dal 2004 al 2009, pone tra le priorità immediate: parlare con l’Asl sulle procedure Covid rispetto ai disabili, cercare di migliorare i servizi pubblici per i disabili, permettere a tutti i disabili di andare in piscina. Il primo adempimento, come da regolamento, sarà formare l’Osservatorio sulle Disabilità. Rilevante anche la questione quote sanitarie.

Lascia un commento