Mama Africa Meeting, musica e danze dall’Africa Occidentale: la 12ma edizione a Chianciano Terme (prevista dal 29 luglio al 2 agosto 2020) rinviata al 2021

Siena, Teatro e Danza

Rimandata al 2021 la dodicesima edizione del Mama Africa Meeting, che si sarebbe dovuta svolgere dal 29 luglio al 2 agosto, al Parco Fucoli di Chianciano Terme.

Il festival internazionale dedicato alla musica e alle danze dell’Africa Occidentale, che per undici anni si è svolto in Toscana radunando migliaia di giovani provenienti da tutta Europa e non solo, è sospeso. Ne dà notizia, il presidente dell’Associazione Mama Africa Meeting Incontro e cultura, Maurizio Rossi : “La preparazione della prima edizione a Chianciano Terme del MAM, dopo undici anni in Lunigiana, è stata interrotta. La necessità di garantire la salute fisica del pubblico, degli artisti, dei lavoratori e dei volontari a causa del coronavirus, ci impone di riformulare la fruizione e lo svolgimento della manifestazione “.

Se è vero che nelle difficoltà spesso si nascondono delle opportunità, allora non tutto è perduto.  L’organizzazione del MAM ha svolto in questi mesi, un gran lavoro di progettazione e relazioni territoriali. In primis con il Comune di Chianciano Terme, e con il Consorzio Terme di Chianciano SpA nonché con lAssociazione Culturale  Comitato Chiancianese E20, sono state poste le fondamenta per un rilancio nel 2021. Nel frattempo è in preparazione una serie di appuntamenti on-line che a breve verranno pubblicati e trasmessi dai canali social della manifestazione.

Continua il presidente Maurizio Rossi: “La nuova stagione del MAM avrebbe avuto delle novità rispetto alle prime undici edizioni. Ci saremmo dedicati maggiormente alla conoscenza e al confronto interculturale, alla didattica delle tradizioni artistiche e alla comprensione dei mutamenti e delle ibridazioni delle culture che si incontrano. Il programma era ricchissimo con oltre 35 workshop di musica e danza condotti dalla sinergia di oltre 60 artisti provenienti da tutto il mondo. Il nostro è un arrivederci al prossimo anno, ben consapevoli che ci ritroveremo in una società provata economicamente così come nelle relazioni sociali. Davanti a questo scenario, dovremo decidere quale ruolo potrà giocare Mama Africa per continuare nella sua missione e contribuire a costruire un altro mondo possibile senza discriminazioni, rispettoso dell’ambiente e aperto al confronto e allo scambio culturale “.

Conclude il presidente: “Parafrasando un vecchio proverbio africano  cha accompagna il  MAM sin dalla prima edizione, e che recita: “Se vuoi arrivare primo corri da solo se vuoi arrivare lontano cammina insieme“, chiediamo a tutti coloro che hanno a cuore il progetto Mama Africa di starci vicini seguendoci nei nostri canali social e di partecipare assieme a noi a una riflessione sui contenuti proposti e alla progettazione organizzativa del MAM 2021″. 

Lascia un commento