Lucca, si alza il sipario del Teatro del Giglio sulle note della “Bohème” pucciniana

Concerti e Lirica, Lucca

Il conto alla rovescia è quasi terminato, perché venerdì 25 novembre 2016 al Teatro del Giglio di Lucca si alza il sipario per “La Bohème”, l’opera di Giacomo Puccini che inaugura la stagione lirica (nella foto grande una scena dell’opera, scatto di Filippo Brancoli Pantera) e le manifestazioni del festival Lucca Puccini Days. L’opera del Maestro, venerdì 25, va in scena alle ore 20.30 con replica domenica 27 novembre alle ore 16.

Titolo molto amato dal pubblico, “La Bohème”  inaugura la terza edizione del festival, che porta a Lucca, dal 25 novembre 2016 all’8 gennaio 2017, molti nomi di punta del mondo dello spettacolo nazionale e internazionale: Cristina Mazzavillani Muti a Peppe Servillo, Fiorenza Cedolins, l’Ensemble Berlin, Elisabetta Salvatori, Peter Guth, l’Orchestra della Toscana e la Budapest Gypsy Symphony Orchestra. Due le novità che arricchiscono i primi giorni del festival: la diretta streaming del concerto “Puccini e Catalani”, che si terrà il 29 novembre 2016 nella chiesa di San Francesco (realizzata in collaborazione con Istituto Musicale Luigi Boccherini, Associazione Lucchesi nel Mondo, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e grazie al supporto tecnico di Noi TV), e la recita speciale, dedicata ai soci Coop della Toscana, dell’opera-musical “Così muore Mimì£, programmata per sabato 3 dicembre alle 16 (all’evento, realizzato in collaborazione con Unicoop Firenze, sarà possibile partecipare previa prenotazione alle sezioni soci Unicoop Firenze; per info rivolgersi a Stefania Panella, Unicoop Firenze: Stefania.Panella@unicoopfirenze.coop.it, cell. 336 5620817).

Il cast della “Bohème” che apre la programmazione lirica 2016/2017 del Giglio, è composto da giovani e talentuosi artisti: Benedetta Torre (Mimì), Alessandro Scotto di Luzio (Rodolfo), Italo Proferisce (Marcello), Damiana Mizzi (Musetta), Daniel Giulianini (Schaunard), Luca Dall’Amico (Colline), Giorgio Trucco (Benoit, Parpignol), Graziano Dallavalle (Alcindoro) e Antonio Della Santa (Sergente dei Doganieri). La direzione musicale è affidata a Nicola Paszkowski, sul podio dell’Orchestra della Toscana. A guidare il Coro della Toscana c’è Maurizio Preziosi mentre Sara Matteucci dirige il Coro delle Voci Bianche Teatro del Giglio e Cappella Santa Cecilia di Lucca.

Lascia un commento