Lucca, proseguono i lavori di recupero della ex Cavallerizza Ducale che la Provincia sta trasformando in una palestra per le scuole superiori del centro storico e per le società sportive

Proseguono a buon ritmo i lavori di recupero della ex Cavallerizza Ducale (nell’omonima via che unisce piazza S. Maria a Piazza S. Frediano a Lucca) che la Provincia di Lucca sta trasformando in una palestra ad uso delle scuole superiori del centro storico e delle società sportive.

Il cantiere – aperto lo scorso novembre in occasione di un sopralluogo del presidente della Provincia Luca Menesini con i tecnici e la ditta incaricata (la Giacchini Giuseppe srl” di Ponte all’Ania – Barga) – sta procedendo a buon ritmo anche grazie alle favorevoli condizioni meteo degli ultimi 30/40 giorni.

E dopo l’allestimento dei ponteggi, la rimozione di quel che restava della vecchia copertura e dei vecchi manufatti non più inclusi nel progetto di ristrutturazione, gli operai stanno lavorando al consolidamento delle pareti esterne dell’edificio realizzato tra il 1821 e il 1823 ad uso governativo per il Ministero della Pubblica Istruzione che lo destinò a maneggio per le esercitazioni di equitazione degli studenti del Real Collegio e del Corpo militare dei Paggi. L’edificio fu iniziato dall’arch. Lazzarini, tecnico di fiducia della famiglia Baciocchi e nel 1823 completato dal Nottolini su indicazione di Maria Luisa di Borbone.

I lavori di recupero e ristrutturazione consentiranno di realizzare un impianto sportivo all’avanguardia: una palestra principale con campo da gioco (basket/pallavolo), e uno spazio più piccolo, di servizio, dotato di attrezzature; spogliatoi al pian terreno e al piano superiore collegati tramite vano scale e ascensore, piccoli uffici, infermeria e magazzino.

Ex Cavallerizza Ducale – rendering

Il progetto è molto importante – dichiara Menesini – perché da una parte si recupera un antico edificio in una zona suggestiva della città a ridosso delle mura e accanto all’Ostello della Gioventù, dall’altra si mette a disposizione di scuole e società un impianto sportivo di cui il centro storico è sempre stato carente soprattutto a causa dell’antichità degli edifici che lo compongono”.

Il progetto provinciale ha ottenuto un finanziamento di 2 milioni e 50mila euro: 1 milione e 87mila euro con decreto del MIUR e cofinanziato per i restanti 960mila euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Il progetto ha avuto il nulla osta dalla Soprintendenza per le province di Lucca e Massa Carrara, nonché il successivo via libera dal Consiglio comunale di Lucca. La nuova palestra – secondo i tempi indicati dalla ditta nel capitolato d’appalto (15 mesi) e se non ci saranno intoppi dovuti all’emergenza sanitaria – vedrà la luce tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022. Con l’inizio del nuovo anno, quindi, le scuole del centro storico e le società sportive che ne faranno richiesta (in orario extrascolastico) potranno cominciare ad usare la nuova struttura.

Lascia un commento