Lucca, Francesco Di Rosa oboe solista dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia in concerto con gli allievi dell’ISSM Boccherini. Il 20 maggio (ore 21) all’Auditorium del Suffragio

Non capita tutti i giorni di condividere il palco con uno dei solisti dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma. Gli allievi della classe di Quartetto del M° Paolo Ardinghi, al conservatorio “Boccherini”, avranno questa grande opportunità venerdì 20 maggio 2022, alle 21, quando saliranno sul palco dell’Auditorium del Suffragio insieme a Francesco Di Rosa (foto sopra il titolo), ora solista a Roma, ma in precedenza anche a Milano, nell’Orchestra del Teatro alla Scala e nell’omonima Filarmonica dal 1995 al 2008, diretto da Riccardo Muti e Daniel Barenboim. Accanto al M° Di Rosa, tre giovani promesse della musica classica che stanno studiando al conservatorio lucchese. Si tratta di Chiara Mura al violino, Niccolò Corsaro alla viola e Leonardo Giovannini al violoncello. 

In programma l’Adagio dalla Suite n. 3 in re maggiore BWV 1068 di Johann Sebastian Bach, il Quartetto in si bemolle maggiore del figlio di Johann Sebastian, quel Johann Christian riconosciuto unanimemente come tra i principali compositori della sua epoca che grande influenza ebbe sulla musica di Mozart. A seguire il Quartetto in Fa Maggiore KV370 di Wolfgang Amadeus Mozart e, infine, tre brani di Astor Piazzolla: i celebri Yo soy Maria, Libertango e Oblivion.

Oltre al concerto, il M° Di Rosa ha tenuto una masterclass di due giorni al “Boccherini”, dando la possibilità ad allievi del conservatorio e studenti di altre scuole, compreso il liceo musicale “Passaglia” di Lucca, di approfondire la conoscenza dello strumento.

Il concerto è gratuito, ma è richiesta la prenotazione. Per maggiori informazioni: www.boccherini.it. Si ricorda che per accedere all’Auditorium del Suffragio è necessario indossare una mascherina Ffp2.

Lascia un commento