Lucca, dal 24 al 31 luglio c’è il Festival della sintesi. Una sola opera d’arte in mostra, due premiati, quattro libri da presentare, otto giorni dedicati alla ‘brevità intelligente’. Nella chiesa di San Cristoforo con numerosi super ospiti

Una (e solo una) è l’opera d’arte esposta nella mostra che accompagna il festival; due sono i vincitori del premio “Teledico in sintesi 2021”; quattro i libri che verranno presentati al pubblico; otto sono i giorni dedicati alla brevità intelligente; 12 gli appuntamenti in programma; 130 gli anni di storia delle Olimpiadi raccontati (in sintesi) attraverso scene di celebri film; 40mila i follower che su Instagram seguono uno degli ospiti di questa edizione. 

Lella Costa

Questi sono alcuni numeri della sesta edizione del Festival della sintesi che da sabato 24 a sabato 31 luglio 2021, a Lucca, nella chiesa di San Cristoforo, torna a parlare di brevità intelligente nell’arte, nella letteratura, nel cinema, in TV e sui social.

Promosso dall’associazione Dillo in sintesi con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Comune di Lucca, Lucca Promos e il patrocinio della Provincia di Lucca, il Festival è stato presentato l’8 giugno 2021 da Alessandro Sesti, ideatore e anima della manifestazione, assieme a Giorgio Simonelli, Nanni Delbecchi e Sirio Del Grande. Presenti il presidente della Fondazione CariLucca Marcello Bertocchini e l’assessore alla cultura Stefano Ragghianti. Alla conferenza hanno partecipato anche rappresentanti di LuccaPromos, Panathlon Lucca, Circolo del Cinema e don Piero Ciardella per l’Arcidiocesi, che concede la chiesa di San Cristoforo.

Il primo atto, SABATO 24 LUGLIO 2021 alle 12 è l’inaugurazione della mostra di arte contemporanea “UNOFontana”, che espone una sola opera d’arte, Concetto Spaziale, 1963-64, buchi e lustrini su carta salmone, cm 69×57, N. 1681/2 di Lucio Fontana (collezione privata). Uno il quadro esposto, un visitatore per volta ammesso a visitarlo, un minuto di visione dell’opera. Un format originale realizzato con la partnership della Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti, per la prima volta a fianco del Festival della sintesi. La mostra resterà aperta durante tutta la durata della manifestazione (con orari ancora da definire).

Il virologo Fabrizio Pregliasco

Il festival vero e proprio inizia LUNEDÌ 26 LUGLIO nel segno di Gianni Rodari, a 100+1 anni dalla sua nascita. Alle 18:30 è in programma la presentazione del Meridiano Mondadori a lui dedicato (uscito nell’ottobre 2020), curato da Daniela Marcheschi, critica letteraria e antropologa delle arti. All’incontro insieme alla curatrice saranno presenti Marco Corsi, vicedirettore dei Meridiani, e Francesca Pinchera, editor Mondadori. 

La sera, alle 21:15, un incontro tra letteratura e teatro con Lella Costa che leggerà pagine di Rodari.

MARTEDÌ 27 LUGLIO alle 18:30 ancora letteratura con la presentazione del libro di Nanni Delbecchi Quattro passeggiate. Lucca-Milano-Roma-Venezia, con Delbecchi, Daniela Marcheschi e Giusi Baldissone, docente di Letteratura italiana all’Università del Piemonte Orientale. 

La sera, alle 21:15, lo sprt al cinema con Le Olimpiadi in 200 film. Sintesi di 130 anni di storia. 

Franco Ascani, sociologo dello sport, unico membro italiano nella sezione “Culture and Heritage” del CIO (Comitato Internazionale Olimpico) e autore del libro 200 film sul podio olimpico. Cinema & giochi (Bradipolibri, 2020) dialoga con Giorgio Simonelli, docente di giornalismo televisivo all’Università Cattolica di Milano. Durante l’incontro realizzato in collaborazione con Panathlon Lucca, Virtus Lucca e Libertas Lucca, saranno proiettati alcuni spezzoni di film.  

Domenico Iannaccone

MERCOLEDÌ 28 LUGLIO alle 18:30 si sbarca sul web con Guida galattica per aforisti, incontro con il maggiore esperto e autore di aforismi in Italia, Fabrizio Caramagna. Fondatore del sito aforisticamente.it, membro dell’Associazione Italiana per l’aforisma, Caramagna è molto noto sui social network, su Instagram ha 40mila follower e l’hashtag #fabriziocaramagna conta più 40mila occorrenze. Sul palco con lui anche Fabrizio Salvetti, esperto di comunicazione e web strategist.

Alle 21:15 si parlerà di satira e della vignetta come estrema sintesi con Sergio Staino, Nanni Delbecchi, giornalista de Il Fatto Quotidiano e Alessandro Sesti, vignettista de La Nazione Lucca. Modera l’incontro il giornalista Sirio Del Grande. 

GIOVEDÌ 29 alle 18:30 un appuntamento dedicato alla sintesi nell’arte a cura di Paolo Bolpagni, direttore del Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti. Protagonista dell’incontro, l’artista italo-argentino Raul Gabriel definito, per la sua originale ricerca espressiva, antimodernista, ribelle e dissidente. 

Alle 21:15 si parlerà invece di sanità tentando una “sintesi” della situazione legata alla pandemia con il dottor Fabrizio Pregliasco, virologo al Dipartimento Scienze biomediche per la salute dell’Università di Milano e direttore sanitario dell’IRCCS “Galeazzi”, Sauro Luchi direttore del reparto malattie infettive dell’ospedale San Luca di Lucca e Sirio Del Grande, giornalista e responsabile della comunicazione della Azienda USL Toscana Nord ovest. 

Vincenzo Mollica

VENERDÌ 30 alle 18:30 un omaggio alla lucchesità con Giampiero Della Nina, scrittore e autore teatrale, commercialista “pentito”, cultore di storia locale e tradizioni. Assieme a Elio Antichi, Della Nina proporrà una sua personalissima sintesi della lucchesità parlando di vernacolo e del suo libro Storie di corte (Albatros, 2018). 

Alle 21:15 torneremo al cinema con una serata dedicata alla sintesi nei trailer dei film, curata da Giorgio Simonelli. Sul palco Martina Federico, autrice del libro Trailer e film. Strategie di seduzione cinematografica e Flavio Natalia, direttore della rivista CIAK. La serata è realizzata in collaborazione con il Circolo del Cinema di Lucca.

Il festival si conclude SABATO 31 LUGLIO alle 18 con la consegna del premio Teledico in sintesi a Domenico Iannacone per le trasmissioni di Rai3 “Che ci faccio qui?” e “I dieci comandamenti”. Quest’anno l’associazione Dillo in sintesi riesce anche a recuperare il premio alla carriera che lo scorso anno aveva istituito per Vincenzo Mollica, voce e volto storico delle rubriche di spettacolo del Tg1.  Seguirà un talk con i premiati.

Il programma completo del Festival è online su www.dilloinsintesi.it. 

Gli appuntamenti sono a ingresso gratuito. Nel rispetto delle regole anti-Covid, la capienza della chiesa di San Cristoforo sarà di 190 posti a sedere. 

Lascia un commento