L’ORT e il suo primo concerto di Capodanno. Doppio galà lirico a Viareggio (Eden, ore 12) e Firenze (Teatro Verdi, ore 17). Con Corbelli, Scandiuzzi e gli allievi del Corso d’Opera

Concerti e Lirica, Firenze, Versilia

Doppio appuntamento a Viareggio e Firenze con le più belle musiche e arie d’opera. Sul palco Alessandro Corbelli, Roberto Scandiuzzi e i giovani cantanti di Corso d’Opera 2018. Dirige Maurizio Agostini.

06 Orchestra della Toscana 2017 ©Marco Borrelli (72dpi)

L’Orchestra della Toscana  (a sinistra, ph. Marco Borrelli) propone per l’inizio del 2019 un’iniziativa inedita che vuole anche aprire alla città – nel primo giorno dell’anno – la sua sede stabile, il Teatro Verdi. Da sempre presente a Firenze, e attiva in moltissimi luoghi della regione con una ricca stagione concertistica, per la prima volta l’ORT propone nella sua programmazione un concerto di Capodanno. 

Si tratta di un Galà Lirico che mette insieme alcune tra le più belle musiche e arie d’opera di Verdi, Mozart, Rossini, Donizetti, Puccini e Bizet. L’idea nasce dal progetto triennale intrapreso con la Fondazione Festival Pucciniano che vedrà l’Orchestra impegnata in molti eventi della riviera versiliese ed è realizzato in collaborazione con Corso d’Opera, il progetto di alto perfezionamento per cantanti lirici professionisti nato nel 2012 da un’ispirazione del Maestro Bruno Bartoletti.

04-Alessandro-Corbelli
Alessandro Corbelli

Il Galà sarà in scena la mattina di martedì 1° gennaio a Viareggio (Cinema Teatro Eden, inizio ore 12.00) e nel pomeriggio a Firenze (Teatro Verdi, inizio ore 17.00).
In programma musiche e arie d’opera tratte da Don Pasquale, Elisir d’amore di Gaetano Donizetti, Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, Manon Lescaut, Boheme, Gianni Schicchi, Tosca di Giacomo Puccini, Italiana in Algeri di Gioachino Rossini, Nabucco, Rigoletto e Traviata di Giuseppe Verdi.

Protagonisti due nomi di prim’ordine della scena internazionale come il baritono Alessandro Corbelli e il basso Roberto Scandiuzzi, che tornano a calcare le scene forentine dopo molti anni d’assenza. Insieme a loro Lucia Filaci, Leslie Visco, Costanza Fontana, Nina Zaziyants, Andrea Trueba, Valentina Pluzhnikova e Rodrigo Ortiz Miranda, fra i protagonisti dell’edizione 2018 del corso di alto perfezionamento Corso d’Opera. Sul podio il maestro Maurizio Agostini: forentino, dirige numerose produzioni del Teatro San Carlo di Napoli, sia in Italia che in tournée internazionali.

02-Cantanti-Corso-d’Opera

Questa produzione vuole dare spazio ai giovani: per questo accanto ai celebri cantanti ed ai professori dell’ORT saranno presenti i ragazzi inclusi nei progetti formativi di ORT e Corso d’Opera. Entrambe le istituzioni sono risultate vincitrici del bando nazionale “SiIlumina. Copia privata per i giovani, per la cultura” promosso da MIBACT e Siae

  • GALÀ LIRICO DI CAPODANNO (VIAREGGIO E FIRENZE).Le più belle musiche e arie d’opera di Verdi, Mozart, Rossini, Donizetti, Puccini, Bizet
  • Orchestra della Toscana | Maurizio Agostini direttore
    cantanti Alessandro Corbelli baritono, Roberto Scandiuzzi basso
    e con Lucia Filaci, Leslie Visco, Costanza Fontana, Nina Zaziyants, Andrea Trueba, Valentina Pluzhnikova, Rodrigo Ortiz Miranda. Evento in collaborazione con Corso d’Opera

Viareggio: ingresso libero

Firenze: prezzi | Prima platea € 35.00 – seconda platea € 30.00 – fondo platea e primo ordine di palchi €25.00 – galleria e secondo ordine di palchi € 20.00 – III e IV ordine di palchi € 15.00 – V e VI ordine di palchi € 10.00 (tutti più € 2.00 diritti di prevendita) | Biglietti in vendita presso la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 21.23.20 – orario 10/13 e 16/19), Circuito Box Ofce e online su www.teatroverdifrenze.it

Corso d’Opera seleziona i giovani cantanti, li sostiene e li guida verso una carriera professionale perché possano diventare ambasciatori di un’eccellenza italiana come l’opera lirica in tutto il mondo. I corsi di alto perfezionamento di Corso d’Opera si rivolgono a tutti i giovani professionisti che vogliono approfondire la propria formazione tecnica, musicale ed interpretativa e la propria preparazione scenico-teatrale, ma anche conoscere tutti gli elementi professionali, indispensabili per poter sviluppare la propria carriera.

Lascia un commento