Lo psichiatra al pronto soccorso: esperienza, intuito, prontezza. Un libro di Marina Miniati con Alessandro Bani e Iane Maffei

Livorno, Lucca

Venerdì 30 giugno 2017 (ore 17) verrà presentato a Villa Fabbricotti, a Livorno, il libro della psichiatra Marina Miniati dal titolo “Lo psichiatra al pronto soccorso. Tra clinica ed esperienza. Scenari complessi” (Ed. Debatte). Libro realizzato con la collaborazione di un altro psichiatra, Alessandro Bani, e dell’avvocato Iane Maffei del Foro di Lucca. Si tratta di un insieme di situazioni, ambientate in un Pronto Soccorso appunto, che richiedono da parte dello specialista di psichiatria, oltre a una conduzione clinica secondo linee guida ufficiali, duttilità, prontezza e capacità di adattamento a condizioni imprevedibili. L’intuito del medico consiste nell’individuare, nelle situazioni di urgenza frequentemente caotiche, le componenti risolutive dei casi. L’urgenza, d’altra parte, in qualsiasi campo della medicina, rappresenta una sfida per la complessità delle variabili che essa stessa propone.

Pensato come strumento in aiuto per gli specialisti che hanno un ruolo di consulenti al Pronto Soccorso, suggeritori di possibili scelte e strategie, questo libro vuole anche mettere in luce e far comprendere a chi non è del mestiere, che l’operare del medico, il suo intuito, la sua preparazione e professionalità, sono necessariamente coniugati con tecnica, umanità e, dobbiamo ammettere, anche con una buona dose di fortuna. Sono riportati casi veri (nel rispetto della privacy) che fanno da “ponte” tra varie specialità. Sono casi-stimolo per psichiatri e medici dell’emergency room che comunque sono i primi a confrontarsi con una patologia complessa e sono altresì “stimolo” al continuo aggiornamento, non solo clinico, ma anche normativo.

 

 

 

Lascia un commento