Livorno, visita guidata dal cimitero monumentale ebraico di viale Nievo. Domenica 19 luglio alle 10

Livorno

Domenica 19 luglio 2020 alle ore 10.00 apre i battenti il Cimitero monumentale ebraico di viale Ippolito Nievo per una visita guidata a cura di Amaranta Servizi.

Il cimitero ebraico si estende su un’area di 16.000 metri quadri e ospita “i grandi saggi di Livorno” grandi rabbini che con i loro insegnamenti, i loro scritti, hanno reso Livorno famosa in Europa, i sepolcri delle famiglie Attias, Chayes, Franco, Modigliani, Rosselli, che con la loro attività e la loro opera concorsero allo sviluppo della città portuale. Un cimitero che fotografa la Comunità ebraica di Livorno dal 1840 al 1900, dagli ideali risorgimentali all’emancipazione. Siamo abituati a percorrere in modo distratto questo tratto di Aurelia, eppure molte persone vengono da lontano per ritrovare le loro radici a Livorno o per rendere omaggio con la preghiera ai rabbini qui sepolti.

“All’ombra dei cipressi e dentro l’urne

Confortate di pianto è forse il sonno della morte men duro?”

Con questa domanda retorica inizia il carme i Sepolcri di Ugo Foscolo, 295 versi composti in risposta all’editto napoleonico di Saint Cloud con il quale si avviava un processo di norme sulle sepolture, che venivano spostate dai centri abitati per motivi di sanità pubblica e per una potenziale uguaglianza tra i ceti sociali, processo, tra l’altro anticipato nel Granducato di Toscana, grazie a Pietro Leopoldo.

Grazie alle nuove leggi cimiteriali nascevano nel 1840 a Livorno i Cimiteri fuori dalle mura lorenesi, quello degli Ebrei sul viale Ippolito Nievo, quello Greco Ortodosso e Olandese Alemanno in via Mastacchi e quello degli Inglesi in Via Pera.

Chi desidera effettuare la visita, che costa 10 euro, può prenotarsi al numero 3208887044.

Lascia un commento