Livorno, rinnovata la convenzione fra Comune, ateneo di Pisa e Fondazione Livorno per il Polo Universitario Sistemi Logistici

Focus, Livorno

E’ stata rinnovata per 4 anni, ovvero fino al 2024, la convenzione tra l’Università di Pisa, il Comune di Livorno, la Fondazione Livorno e l’Autorità di Sistema Portuale – Mar Tirreno Settentrionale, tesa a garantire il funzionamento del Polo Universitario Sistemi Logistici con sede a Villa Letizia a Livorno, negli spazi messi a disposizione dal Comune di Livorno.

Nella sala cerimonie di palazzo comunale si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della nuova convenzione alla presenza del sindaco Luca Salvetti, dell’assessora all’Innovazione e Università Barbara Bonciani, del presidente dell’Autorità Portuale Stefano Corsini, del presidente della Fondazione Livorno Luciano Barsotti e del prof. Gianluca Dini, direttore del Centro Servizi Polo Universitario Sistemi Logistici .

Il sindaco Luca Salvetti ha sottolineato l’importanza che il percorso universitario ha per la città da un punto di vista formativo e culturale nel suo complesso. Ed è per questo che il Comune ha voluto rinnovare la convenzione e mantenere gli stessi livelli di finanziamento per garantire la continuità delle attività. Anche questa operazione rientra in un progetto complessivo che l’Amministrazione sta portando avanti di rinnovo di tutti quei percorsi culturali tesi a recuperare e a dare forza all’identità cittadina.

Anche l’assessore Barbara Bonciani ha evidenziato l’importanza  del Polo Universitario sul territorio cittadino; una presenza importante che spesso viene minimizzata ma che invece favorisce  la nascita di competenze strategiche  e di professionalità indispensabili per lo sviluppo economico del territorio di Livorno e del suo porto.Ha altresì evidenziato il rapporto sinergico tra Comune, Porto, Fondazione e Università nel sostegno di questa realtà ormai consolidata da anni.

Stefano Corsini ha ricordato l’impegno dell’Autorità di Sistema  nel finanziare il Polo Universitario in grado di formare professionisti di settore. Sono diverse le iniziative che la Port Authority porta avanti con il mondo universitario: laboratori e attività di ricerca per la gestione territoriale. Il rapporto con il Polo Universitario Sistemi Logistici rappresenta un ulteriore tassello.

Luciano Barsotti, pur sostenendo l’iniziativa (“La Fondazione ha finanziato il Polo fin dalla sua nascita”) utile per il territorio, compresa l’area piombinese, ha però evidenziato come debba essere recuperato quello spirito iniziale per cui è nato il Polo stesso, ovvero un più stretto legame tra il mondo formativo ed il mondo aziendale locale . Occorre un maggior sforzo di coinvolgimento con le imprese locali per riscoprire la vera utilità dell’operazione.

Al professor Gianluca Dini, il compito di illustrare i “numeri” del Polo Universitario a riprova di come la realtà livornese rappresenta una delle decentralizzazioni universitarie che ha funzionato meglio. Quindici edizioni di Laurea Triennale, 2 edizioni di Laurea Magistrale e poi un Master in Smart and Sustainable Operations in Maritime and Port Logistics progettato in Lockdown che prenderà avvio a partire dal febbraio 2021 e poi  tirocini e premi di laurea. Dal 2013 sono stati ogni anno oltre 100 gli immatricolati con punte che hanno registrato fino a 160 iscritti.  Di questi il 29% ha continuato negli studi con la Laurea Magistrale mentre il 47% svolge attività inerenti gli studi fatti entro sei mesi dalla laurea. Quanto ad un potenziamento del rapporto con le aziende locali – come sollecitato – il professore ha espresso la volontà di cercare occasioni di incontro anche per capire le necessità stesse delle aziende.

La convenzione (il cui rinnovo è stato approvato dal Consiglio Comunale con una specifica delibera nel luglio 2020) è finalizzata a favorire lo sviluppo di tutte le attività di formazione e di ricerca del Polo Universitario, in particolare per assicurare la continuazione del Corso di laurea di primo livello in Economia e Legislazione dei Sistemi logistici (appartenente alla classe delle lauree L-18 “Scienze dell’economia e della gestione aziendale”)  con un contributo annuo di 150.000 euro da parte degli Enti aderenti (Comune, Fondazione, Port Authority)in favore dell’Università.

Il Comune di Livorno finanzia, inoltre, con la somma di € 50.000 annue le ulteriori attività didattiche e formative del Polo Universitario, come il corso di laurea magistrale in Management e Controllo dei Processi Logistici.

Oltre che per sostenere e promuovere i due corsi di lauree, nel protocollo d’intesa, con cui è stata rinnovata la convenzione , gli enti finanziatori hanno unito le forze con l’obiettivo di istituire  altri corsi universitari di alta formazione e di perfezionamento nell’ambito della portualità e della logistica  e di individuare strumenti atti al consolidamento dei rapporti tra Università ed Impresa.

Per coordinare e indirizzare le attività oggetto della convenzione  è previsto  un Comitato Strategico e di Indirizzo di cui fanno parte  i rappresentanti  degli Enti sostenitori.

 

ll protocollo di intesa si inserisce nel solco tracciato da AdSP, Regione, Camera di Commercio e Direzione Marittima, con l’iniziativa Formare, che mira a strutturare in Toscana un’offerta formativa per i marittimi e gli studenti degli istituti nautici che per formarsi sono oggi obbligati a spostarsi al di fuori dei confini regionali.

 

Il Polo Universitario Sistemi Logistici di Livorno è stato istituito nel 2006 con delibera del Consiglio di amministrazione dell’Università di Pisa, come centro di servizi con autonomia finanziaria, amministrativa e contabile,  per svolgere le attività relative alla gestione del Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi logistici, della biblioteca e del centro di ricerca dedicato, prevedendo che utilizzasse i locali di Villa Letizia messi a disposizione dal Comune di Livorno ed il centro ha mantenuto l’autonomia gestionale e amministrativa, anche dopo l’emanazione del nuovo Statuto  nel 2012.

Dal 2008 a Villa Letizia è stata trasferita anche la segreteria decentrata dell’Università di Pisa.

L’Università di Pisa ha l’esclusiva responsabilità scientifica e didattica dei corsi di laurea e post laurea per i quali mette a disposizione professori e ricercatori universitari ed esperti di adeguata levatura scientifica e professionale.

 

 

 

Lascia un commento