Livorno Music Festival: concerto “Diavolo sentimentale” con il Quartetto Klimt e i giovani talenti del LMF. Concerto il 31 agosto al Museo di storia naturale del Mediterraneo

Focus, Livorno

Appuntamento sabato 31 agosto 2019 al Museo di Storia naturale del Mediterraneo di Livorno (via Roma 234) con “Diavolo sentimentale”, concerto che si inserisce nel cartellone dell’edizione 2019 del Livorno Music Festival che si svolge sotto la direzione artistica di Vittorio Ceccanti.

foto artisti diavolo sentimentale

A dare il titolo al concerto “Un diavolo sentimentale” (1969), avvincente dialogo tra violino e pianoforte di un Nino Rota fantasioso, dal linguaggio colorato e raffinato. La Suite per violino, clarinetto e pianoforte da l’Histoire du Soldat  di Igor Stravinsky opera senza canto che racconta di un altro diavolo per la quale la musica doveva essere un supporto alla narrazione nei momenti salienti. La Fantasiestucke op. 73 di Robert Schumann appartiene a un nucleo di composizioni destinate a un consumo privato, a quella pratica della “Hausmusik” (musica domestica) che, oltre ad allietare nel caso specifico le serate dei coniugi Robert e Clara e della loro numerosa prole, era parte integrante della vita musicale tedesca, ed è in parte sopravvissuta fino ai nostri giorni. Kol Nidrei è una composizione del 1881, scaturita nell’ambito delle ricerche operate da Max Bruch sul canto tradizionale centro-europeo, formata da una serie di variazioni su due antiche melodie ebraiche risalenti al VII – VIII secolo. E per concludere  sempre di Bruch, l’Ottetto per archi in si bemolle maggiore, opera postuma completato nel 1920, a soli pochi mesi dalla morte dell’autore inserito a pieno titolo nel repertorio per archi grazie al lavoro di ricerca e recupero del musicologo americano Thomas Woods. 

Ad eseguire i brani il Quartetto Klimt, uno dei più prestigiosi gruppi di musica da camera italiani, la giovane concertista Livia Zambrini al pianoforte, e i Giovani talenti del LMF Daniele Dalpiaz, Irene Santo, Emma Spangaro, Alessia di Palma, Irene Ardino, Riccardo Baldizzi e Marina Margheri. La cornice è quella della Sala del Mare del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo. 

Quartetto Klimt, pianoforte e archi
Matteo Fossi, pianoforte
Duccio Ceccanti, violino
Edoardo Rosadini, viola
Alice Gabbiani, violoncello
Livia Zambrini, pianoforte
Giovani talenti del LMF
Daniele Dalpiaz, Irene Santo, Emma Spangaro, Alessia di Palma, violini
Irene Ardino, viola
Riccardo Baldizzi e Marina Margheri, violoncelli

 PROGRAMMA

N. Rota Diavolo Sentimentale per violino e pianoforte
I. Stravinsky Histoire du Soldat Suite per violino, clarinetto e pianoforte
R. Schumann Fantasiestucke op. 73 per clarinetto e pianoforte
M. Bruch Kol Nidrei op. 47 per violoncello e pianoforte
M. Bruch Ottetto per archi op. postuma

Biglietti:

€ 12 intero;
€ 10 ridotto: 
over 65, soci ordinari AML, dipendenti Piaggio, associazioni Dogana e Nuovo Spazio Teatro;
€ 8 ridotto: 
under 25 e soci benemeriti AML, docenti e studenti ISSM P. Mascagni;
€ 3 ridotto: 
under 12
Ingresso gratuito: 
bambini sotto 5 anni, artisti e studenti del LMF.

La biglietteria apre 30 minuti prima dell’inizio nel luogo dell’evento.

Il costo del biglietto per il Concerto (€ 12 – 10 – 8 – 3) include la possibilità di visitare gratuitamente le sale del Museo dalle ore 20:00.

Data la limitata disponibilità dei posti per il concerto è consigliata la pronotazione entro il giorno precedente.

Info e prenotazioni: tel. 3393422139 promozionelivornomusicfestival@gmail.com

Lascia un commento