Livorno, focus su integrazione ieri, oggi e domani. Quattro giorni (dal 6 al 9 settembre) con tavola rotonda, cinema e presentazione di “Donne e potere in Nord Africa e Medi Oriente”

L’OSIM, Osservatorio per gli Studi Internazionali sul Mediterraneo, a quasi 20 anni dalla sua fondazione, propone l’Osservatorio di Settembre – Integrazione ieri, oggi e domani, una serie di iniziative e proiezioni che hanno per focus l’integrazione tra persone e comunità nel passato come nel presente, con uno sguardo puntato al futuro.

L’iniziativa, con il sostegno del CESVOT regionale e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Livorno, prevede quattro appuntamenti, tutti ad ingresso libero e gratuito: una tavola rotonda a tema storico, due film su integrazione e religione – uno belga e l’altro italiano – ed infine la presentazione di un volume sulle condizioni della donna in Nord Africa e Medio Oriente.

La tavola rotonda, dal titolo “Livorno e il Mediterraneo. Frammenti di storie d’archivio XVI-XIX sec.”, è in programma martedì 6 settembre 2022, alle ore 17 alla Biblioteca dei Bottini dell’Olio in piazza del Luogo Pio.

Parteciperanno Simone Lenzi, assessore alla cultura del Comune di Livorno, Cristina Francioli, direttrice dell’Archivio di Stato di Livorno, Ahmed Habouss, presidente OSIM, Michele Montanelli, storico, Guido Servi, della Comunità ebraica di Livorno, Arianna Obinu, vicepresidente OSIM. Modera Benedetta Panchetti.

Livorno ha una storia molto interessante dal punto di vista dell’eterogeneità della sua popolazione, essendosi sviluppata demograficamente e culturalmente grazie all’apporto socio-economico di “nazioni” diverse, provenienti dal nord Europa, dal Levante e da altre aree mediterranee. Con il fine di conoscere più a fondo una storia corale e di siffatta esemplarità, l’OSIM ha coinvolto anche la comunità ebraica e due studiosi d’archivio livornesi, per dar vita ad una tavola rotonda capace di far emergere aneddoti e frammenti d’archivio forse poco noti ai più.

Il primo film in proiezione, mercoledì 7 settembre alle ore 17 alla Biblioteca dei Bottini dell’Olio (piazza del Luogo Pio), è “L’età giovane”, di Jean-Pierre e Luc Dardenne, dà conto di una realtà delicata e critica, quella della radicalizzazione islamica. Presenterà il film Arianna Obinu.

Il secondo film, in programma giovedì 8 settembre sempre alle ore 17 alla Biblioteca dei Bottini dell’Olio, è “La prima pietra”, di Rolando Ravello, una commedia che affronta il tema della differenza di credo e dei problemi che possono verificarsi all’interno di una scuola. Presenterà il film Benedetta Panchetti.

Entrambi i film intendono stimolare una riflessione sull’importanza della religione per gli individui in migrazione, e sulla necessità di promuovere una corretta e civile convivenza tra culti.

Infine, per valorizzare il lavoro di un anno di studi e seminari di OSIM sul tema dei diritti delle donne sotto i cieli d’Africa e Medio Oriente, venerdì 9 settembre alle ore 17.30 alla Biblioteca di Villa Fabbricotti (viale della Libertà 30), sarà presentato, finalmente in presenza, il secondo quaderno dell’Osim, “Donne e potere in Nord Africa e Medio Oriente” (Tep, 2021), nato intorno a queste tematiche e frutto del lavoro di membri dell’associazione e di amici esterni. Intervengono gli autori Ahmed Habouss, Arianna Obinu, Benedetta Panchetti, Viviana Isernia e Daniela Cuomo. Modera Francesca Launaro.

Per altre informazioni: livornoosim@gmail.com

Lascia un commento