Livorno e la mobilità pulita: nuove rastrelliere portabiciclette posizionate in giro per la città (per 730 posti-bici disponibili)

Focus, Livorno

La città di Livorno si arricchisce di tante nuove rastrelliere portabiciclette. Grazie a un intervento coordinato dall’ufficio Progettazione Infrastrutture per la Mobilità del Comune di Livorno (iniziato il 10 dicembre 2019),  si è provveduto all’installazione di 28 rastrelliere in acciaio inox a 5 archetti, e 45 rastrelliere in ferro zincato nero, sempre a 5 archetti e con cartello segnaletico, per un totale di 730 posti-bici disponibili. 

c1d4764a-e446-4216-8227-1de2e0bb3be6

Queste nuove rastrelliere, essendo caratterizzate da una struttura metallica abbastanza alta, consentono di legare le biciclette comodamente, senza doversi chinare eccessivamente, come avveniva invece con le vecchie rastrelliere basse con base in cemento. Alcune rastrelliere sono state posizionate singolarmente, altre affiancate, sempre cercando di occupare spazi “morti” dove non ci sarebbe stata possibilità di parcheggiare una vettura.

53117858-04fd-4258-b53d-a5da3ce7158d

I nuovi posti per biciclette sono sparsi un po’ per tutta la città, soprattutto davanti a scuole ed edifici molto frequentati dal pubblico, sul lungomare, in prossimità delle spiagge, nel centro cittadino.

Per esempio alla stazione di Quercianella, al moletto di Antignano, alla spiaggia accanto al Pendola, in piazza delle Carrozze a Montenero, alla spiaggia della Ballerina, alla spiaggia del Felciaio, alla spiaggia dell’Accademia, ai Tre Ponti, a Villa Letizia, solo per citare alcune postazioni.

6a21417c-a714-4d7e-9660-d043f89c0ae3

L’intervento principale riguarda la zona della Stazione (piazza Dante), dove è prevista la sostituzione delle vecchie rastrelliere.

4a428f99-d40a-4278-bee9-d4261210fcbd

I lavori non sono ancora conclusi, e da lunedì 23 dicembre è in vigore un’ordinanza di divieto di sosta con rimozione forzata per velocipedi nelle seguenti vecchie postazioni: in piazza Dante, per le biciclette appoggiate sulle transenne poste tra la tettoia e il parcheggio riservato aitaxi;le due rastrelliere poste nell’area pedonale di via della Madonna, all’intersezione con piazza del Municipio; la rastrelliera nell’area pedonale di via Cambini, presso l’intersezione con via Marradi; le due rastrelliere poste sul marciapiede lato nord di piazza Matteotti (prolungamento di via Montebello)le due rastrelliere in via San Gaetano, di fronte al civico 25. I possessori di queste biciclette sono quindi invitati a ritirarle al più presto per evitarne la rimozione forzata.

Lascia un commento