Livorno: cala la sera, si alzano i sipari. In Fortezza Nuova ci sono Up&Down con Paolo Ruffini e Mayor Von Frinzius (il 10 agosto alle 21.30), poi Stefano Santomaauro e vari concerti. Garibaldissima prosegue invece con Giovanni Bondi, Marco Conte e Giulia Vannozzi. A Villa Trossi il 10 agosto va in scena “Fatti più in là”

LIVORNO 1 – TUTTI GLI APPUNTAMENTI IN FORTEZZA NUOVA

Il teatro con Paolo Ruffini; la compagnia Mayor Von Frinzius; Stefano Santomauro. La musica di Insonoria; Stato Brado; Matteo Matteini.

Martedì 10 agosto alle 21:30 sul palco del main stage “torna a casa” dopo un fortunato tour in giro per l’Italia lo spettacolo UP & Down, firmato da Paolo Ruffini in collaborazione con la Compagnia Mayor Von Frinzius. Lo spettacolo conta 131 repliche in tutta Italia e più di 115mila biglietti venduti. 

ll progetto UP&Down nasce nel 2015 dalla collaborazione tra Paolo Ruffini la compagnia teatrale Mayor Von Frinzius, uno straordinario esempio di teatro integrato composta in prevalenza da attori disabili. Si tratta di un progetto cross-mediale che si realizza su tre espressioni artistiche: una teatrale, una cinematografica e una editoriale. Il cuore pulsante del progetto è lo spettacolo teatrale, in cui Paolo Ruffini va in scena con alcuni degli attori della compagnia (cinque con Sindrome di Down, uno affetto da autismo e uno in carrozzina). Insieme realizzano uno strepitoso varietà, scorretto e irriverente, che interrompe le liturgie teatrali e spezza i pregiudizi del pubblico, riuscendo ad emozionare, a divertire e a commuovere. Debutta nel 2018 con un tour che riscuote grande successo e proprio durante quel periodo vengono realizzate le riprese del Documentario dal titolo UP&Down – Un Film Normale che diventa un’indagine sulla normalità e che racconta sul grande schermo proprio questa impresa fuori dal comune. Infine, nel 2019, prima della ripresa del tour, Paolo Ruffini pubblica il libro La sindrome di UP – edito da Mondadori – in cui descrive l’esperienza tracciando un percorso verso la felicità attraverso quanto condiviso con i suoi compagni di viaggio.

Afferma Ruffini: “Il teatro, il cinema, l’arte, non sanno che farsene della normalità. La vita stessa non ci chiede di essere normali, la vita è un inno alla diversità: siamo tutti diversamente normali e ugualmente diversi. In questo progetto parliamo di abilità e disabilità alla felicità, alla bellezza, alla meraviglia nei confronti delle cose che viviamo quotidianamente. Lavorando con questi attori ho scoperto una confidenza con la vita che loro possiedono e che noi cosiddetti normali, invece, abbiamo perduto. Ho imparato la vera essenza della resilienza: un limite che si trasforma in occasione.”

Un happening comico, disobbediente e commovente, che ha come filo conduttore le relazioni, quelle con il tempo, con le emozioni, con la diversità. Attraverso il filtro dell’ironia si indaga l’abilità e la disabilità alla felicità. Una rappresentazione dai connotati surreali e dagli sviluppi inaspettati con una forte connotazione d’improvvisazione, che interrompe le liturgie teatrali e offre al pubblico una vera e propria esperienza in cui le distanze tra palcoscenico e platea si annullano, e alla fine attori e spettatori si trovano per condividere un gesto rivoluzionario: un grande abbraccio.

Lo spettacolo UP&Down nella sua versione televisiva è diventato ormai un appuntamento fisso del Natale, infatti il 25 dicembre 2018 e ancora nel 2019 è andata in onda su Italia 1 una replica dello spettacolo in scena al Teatro Verdi di Firenze, con ospiti d’eccezione, che ha registrato medie di oltre un milione di telespettatori. 

Dal progetto UP&DOWN è nato un film, le cui immagini sono state girate nel corso del tour nei teatri di tutta Italia. Le telecamere hanno rubato i momenti dietro le quinte, le prove, i viaggi, raccontando in modo autentico – e privo di fiction – a relazione tra Paolo e i ragazzi. UP&Down – Un Film Normale è un’indagine sulla normalità, raccontata attraverso gli occhi di attori straordinari: dei “super-eroi sbagliati” con il potere inconsapevole di compiere l’impossibile.

Diversi i riconoscimenti ottenuti da questo lavoro, per citarne alcuni: nel 2018 il Premio Kinèo, miglior documentario per il sociale all’interno della 75a mostra internazionale del cinema di Venezia; Nastri d’argento, menzione speciale per il sociale; Rassegna Alice nella città – Festa del Cinema di Roma, menzione speciale. 

Paolo Ruffini è attore cinematografico e teatrale, conduttore televisivo, regista e scrittore. 

La Compagnia MAYOR VON FRINZIUS è una compagnia teatrale livornese nata nel 1997, diretta da Lamberto Giannini. É composta da 97 attori, metà di essi sono persone con disabilità.

++++++++++++++++++++

Continua il programma con giovedì 12 agosto In Fondo a destra della compagnia Mayor Von Frinzius. Tratto dall’omonimo libro, “In fondo a destra” é uno spettacolo diretto da Lamberto Giannini e Rachele Casali. Dove si trova il bagno? In fondo a destra! Proprio dove é finita l’Italia in seguito ai passaggi storici affrontati in questo spettacolo con criticismo e surreale ironia. Sketch divertenti e monologhi intensi vedono protagoniste le attrici Giuditta Novelli, Emma Titomanlio e Marika Favilla, spesso interrotte da Federico Parlanti, in un percorso storico che dal connubio Cavour-Rattazzi arriva a Lui, Silvio… e ovviamente finiamo, in fondo a destra!

+++++++++++++++++++++

Sabato 13 agosto Stefano Santomauro in Like, di Francesco Niccolini, con la regia di Daniela Morozzi, un monologo divertente e cinico sull’impatto delle nuove tecnologie sul nostro stile di vita quotidiano. Comunicare è diventato più semplice, più veloce, più efficace. La tecnologia ci ha cambiato la vita, in alcuni casi l’ha proprio stravolta. Cosa ha voluto in cambio per tanto benessere? Tutto. Gli studiosi della Columbus University calcolano che arriviamo a toccare il nostro smartphone 400 volte nell’arco della giornata. Si parte fin da giovanissimi, 11/12 anni, e stiamo con il cellulare in mano anche 6 ore al giorno. Numeri impressionanti. Si parla di “Sindrome di Capitan Uncino”: usare il solo pollice di una mano esclusivamente per lo smartphone quasi avessimo un uncino come il famoso pirata di James Matthew Barrie. Le nevrosi del nuovo millennio sono servite: sentire squillare il cellulare anche quando non lo fa, entrare nel panico se non si ha rete, svegliarsi la notte e controllare se sono arrivate notifiche. Sono questi, e molti altri, gli spunti che Stefano Santomauro e Francesco Niccolini hanno sviscerato e attraversato per poterli servire in questo monologo divertentissimo e cinico allo stesso momento. Spunti di riflessione, virate improvvise, situazioni al limite del paradosso prendono lo spettatore fin dai primi minuti e non lo lasciano sino alle ultime parole. L’abilità narrativa di Santomauro è straordinaria e, grazie al suo tipico tocco surreale, riesce a far di Like uno spettacolo che non lascia indifferenti, riuscendo a portare a Teatro circa 20.000 spettatori. La regia è affidata all’attrice Daniela Morozzi che chiude un team davvero notevole.

Chiudono la settimana di eventi i concerti di Insonoria e Stato Brado rispettivamente venerdì e sabato al corner stage/Madiba dalle ore 22:00 e il dj set di Matteo Matteini in falsa braga al ristorante Melafumo 

  • Tra i prossimi eventi in programma: il 20 agosto nell’ambito del Mascagni Festival Puccini Academy un concerto lirico in collaborazione con Fondazione Festival Pucciniano; il 26 agosto Garybaldi Bros Social Orchestra; il 31 agosto Federico Buffa in Italia Mundial, il giornalista, noto volto noto di Sky racconta, assieme al pianista Alessandro Nidi, l’indimenticabile vittoria della Nazionale Azzurra ai mondiali di calcio che si tennero in Spagna nel 1982.

Biglietti disponibili sul circuito Ticketone

PER INFO

biglietteria@fortezzanuova.it

Tutti i giorni in Fortezza eventi gratuiti, senza prenotazione necessaria

—————

Di seguito la lista degli esercenti della parte gastronomica:

Ristomacelleria e meat sushi bar Antica Tradizione

Ristorante Melafumo 

Ristorante Da Gianni specialità di mare

The Butcher Baldacci: crudi di carne, panini, street food

Pizzeria Il Fanale

Galassi torta & pizza

Il Baretto bar caffetteria

Banco Regio enoteca e cocktail

La Cervecita caffetteria

Madiba caffetteria, cocktail bar

Red Hop Birreria Artigianale

Sketch: caffetteria, cocktail bar

La wineria: vino e taglieri

Gelateria Caprilli: gelateria naturale

Green Food: cibo al naturale

All’improvviso: il mondo senza glutine

+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

LIVORNO 2 – GARIBALDISSIMA

Il divertimento continua anche durante il mese di agosto grazie all’iniziativa “Garibaldissima – la piazza dei mille eventi”, ideata e promossa dalla fondazione L.E.M., con la direzione artistica di Claudio Marmugi, livornese doc, attore, autore, regista e giornalista. Piazza Garibaldicontinua infatti ad animare le serate estive livornesi, con una carrellata di eventi studiati per intrattenere il pubblico locale di ogni età ogni martedì, mercoledì e giovedì sera fino al 19 agosto.

MARTEDI 10 AGOSTO il protagonista della scena sarà il
comico GIOVANNI BONDI, con “Non è famoso ma va in
bicicletta”, uno spettacolo di cabaret ricco di umorismo ed
ironia. Una brillante carriera tra palcoscenici e teatri
cittadini, è noto a livello nazionale per la sua partecipazione
al famoso programma Zelig Off ed alla trasmissione
televisiva “Eccezionale veramente”, dove ha mostrato tutto
il suo talento ed il suo carisma, con l’accompagnamento
musicale di Enrico Lucarelli,

MARTEDI 11 AGOSTO torna a conquistare la scena MARCO CONTE, direttore artistico del teatro Vertigo ed attore professionista. Noto al grande pubblico per le sue importanti apparizioni cinematografiche, tra le quali sicuramente tutti ricorderemo quelle nei vari film con la regia di Paolo Virzì, tra cui “La prima cosa bella”, “Ovosodo” e “Baci e Abbracci”. Sul palco nuovamente con il suo “Livorno Amore mio 3”, un one man show che dal 2000 diverte pubblici di ogni età. Si tratta un percorso autobiografico legato al rapporto tra l’artista e la sua amata Livorno, città che ad un certo punto della sua vita avrebbe potuto abbandonare per tentare il successo altrove, ma che al contrario ha tentato di valorizzare, intraprendendo una carriera di promozione dell’arte della scena locale. Lo spettacolo è denso di satira di costume, di battute potenti, ma anche di riflessioni.

GIOVEDI 12 AGOSTO sarà il turno di GIULIA VANNOZZI con “Sottopelle”, una rappresentazione teatrale di narrazione scritta ed ideata dalla stessa attrice. Ci troviamo di fronte ad un monologo tagliente ed irriverente, in cui la protagonista, Isa Benelli, scopre sé stessa ed il mondo circostante, attraverso l’abbattimento di luoghi comuni e la lotta continua contro il senso di colpa che la accompagna nella sua ricerca di un mondo diverso. Giulia Vannozzi, attrice e operatrice di teatro sociale, vanta una eccellente carriera teatrale ed una capacità invidiabile di scrittura di monologhi di stand up comedy, è la vincitrice del Actor and Poetry Festival 2018. 

L’ingresso ad ogni spettacolo è gratuito, senza necessità di prenotazione, fino ad esaurimento dei posti a sedere con distanziamento da normativa anti Covid.

+++++++++++++++++++++++++++++

+++++++++++++++++++++++++++++

LIVORNO 3 – A VILLA TROSSI ARRIVA “FATTI PIÙ IN LÀ”

Martedì 10 agosto 2021 ore 21.30 Villa Trossi 

FATTI PIU’ IN LA’
Dialogo semiserio sull’amore e sulla distanza

con Daniela Bertini e Matteo Micheli
testi originali di Matteo Micheli
regia di Daniela Bertini

L’energia della ripresa degli spettacoli dopo il lockdown ha portato ad avere due artisti “scatenati” sulla scena: gli attori Daniela Bertini e Matteo Micheli sono di nuovo insieme in uno spettacolo di cabaret esilarante, al limite del delirio onirico, con tocchi di psicologia spicciola e sensualità comica, che andrà in scena MARTEDI’ 10 AGOSTO 2021 a Villa Trossi, nell’ambito della rassegna Estate a Villa Trossi 2021, un ricco cartellone di proposte per tutti i gusti.

In luoghi improbabili per le prove nel periodo invernale, i due attori sono riusciti ad allestire lo spettacolo ‘Fatti piu’ in là’, che in un “prima” esibizione prima delle “chiusure forzate” dei teatri aveva ricevuto grande successo di pubblico e apprezzamento.

Cosa portano in scena? La storia di due scalcinati, malcapitati, scapestrati individui per lo meno“stravaganti” che vengono a trovarsi nella sgradevole situazione di finire “piantati” dai rispettivi partners nello stesso maledetto giorno.
No, non è un’ incredibile coincidenza: i loro ex compagni si sono infatti innamorati l’uno dell’altra.

Delusi, i nostri protagonisti racconteranno di aver tentato inutilmente (e in modi rocamboleschi) il suicidio e, finiti in cura da una coppia di psichiatri (anch’essi una coppia in crisi con alcune palesi e devastanti fissazioni), devono tentare con ogni mezzo di risollevarsi.
​Lo strumento che i due medici decidono di applicare ai loro pazienti è il gioco del teatro e dell’arte… e i due ex potenziali suicidi si ritrovano a dover cantare e recitare insieme, per dimostrare la loro ‘guarigione’.
Non vi raccontiamo il finale della stravagante vicenda, ma vi inivitiamo a venire a vederla! ….perchè capirete che a volte, la cosa migliore da fare è dire ‘’ Fatti più in là..
Lo spettacolo utilizza la classica metodologia degli spettacoli di cabaret, della stand up comedy: la quarta parete non esiste, a meno che non sia utile e si recita con quotidiana semplicità e schiettezza.

La linea che separa l’impianto della storia dai veri e propri sketches e canzoni e’ labilissima, valicabile, stravolgibile per meglio creare il feeling col pubblico.
In scena, i due attori con pochissimi oggetti di scena: protagonista è l’attore, col suo corpo, la sua voce, le battute e anche una buona dose di incoscienza e improvvisazione, per il gusto di divertirsi e divertire il pubblico!

Ingresso 10,00 euro
inizio spettacolo ore 21,30
Biglietteria aperta dall 20,30
Prenotazioni al 3385081221 anche whatsapp

 

Lascia un commento