Livorno: arte, cultura, tradizione, storia ed enogastronomia. Attiguo al Centro Commerciale di Banditella al via Expo Marilia “Livorno città di mare”. Dal 1° al 16 agosto

Da domenica 1 a lunedì 16 agosto 2021 il parco naturale attiguo al Centro Commerciale di Banditella (via Puini) ospiterà Expo Marilia “Livorno città di mare”, evento organizzato dall’associazione  Calibiza  Arte Nuova con la compartecipazione del Comune di Livorno e la collaborazione del  Centro Commerciale Naturale Marilia.
Nato per rilanciare e rivalutare il Centro Commerciale attraverso l’arte e la comunicazione, l’appuntamento registra la partecipazione di circa cinquanta espositori tra artisti e aziende che esporranno le loro opere e i loro prodotti. 
L’iniziativa è stata presentata dall’assessore al Turismo e Commercio, Rocco Garufo, affiancato  dalla presidente dell’associazione Calibiza Arte Nuova, Francesca Berti, da Stefania Zannerini della direzione artistica di Calibiza, da Alessandro Soriani del Centro Commerciale Naturale Banditella Marilia, da Patrizia Bianchi e Andrea Pannocchia dell’associazione La Livornina.
“La proposta di Calibiza Arte Nuova e del Centro Commerciale Naturale Banditella – ha affermato l’assessore Garufo – è in linea con la politica di investimenti che l’Amministrazione comunale sta portando avanti in questi mesi estivi per attivare i circuiti  commerciali e  culturali e animare la città.  Anche Expo Marilia, infatti, mette insieme una serie di tradizioni: cultura, arte, enogastronomia che poi sono quelle che fanno l’identità di un territorio. Ed è per questo che quando ci giungono proposte di questo genere non possiamo non accoglierle con soddisfazione”.
Domenica 1 agosto alle 19.30, accompagnato dal concerto della Banda Città di Livorno, avrà luogo il taglio del nastro che darà il via alla manifestazione.  Per l’occasione sarà allestita una istallazione dell’artista astigiano Giorgio Grosso che presenterà una serie di sculture realizzate con materiale di riciclo inserite all’interno di Expo ammirabili attraverso un percorso creato con la scenografia curata da Valentina Testa della Scuola Internazionale del Fumetto di Milano. Prevista, inoltre, la presenza dei figuranti dell’associazione La Livornina che vestiranno abiti di personaggi famosi del 1600. Sarà anche possibile ammirare i progetti e le opere degli espositori ed un importante disegno di Leonetto Cappiello divenuto famoso per i suoi manifesti pubblicitari.
Presenti una serie di eventi collaterali. Apre la carrellata, giovedì 5 agosto alle ore 21, la presentazione, a cura di Elisabetta Caporali,  di “Piumino Rosso” di Lucia Pecchia, testo che tratta l’influenza traumatica che può creare un rapporto malato e di dipendenza psicologica. 
Domenica 8 agosto è in programma una estemporanea di pittura: il timbro delle tele è fissato alle ore 10 mentre entro le 17 i partecipanti potranno presentare le loro opere. Alle 19, invece, è fissata la premiazione. A decretare il vincitore sarà una giuria popolare. Il quadro che risulterà vincitore sarà esposto nella galleria del Centro Commerciale.
Serata dedicata allo sport quella di mercoledì 11 agosto, mentre il giorno successivo  sarà la volta della Livorno poetica con la recitazione di poesie di Giorgio Caproni a cura dell’omonimo Centro Culturale. La serata del 12 agosto vedrà anche la sfilata dei figuranti dell’associazione La Livornina. 
Nel corso dell’Expo troverà spazio anche l’enogastronomia: venerdì 6 agosto è prevista la presentazione dell’Azienda Vinicola I Tirreni (non è prevista la degustazione), mentre lunedì 9 agosto dalle ore 19 alle 20 in programma un percorso di sapori di mare e pasticci gastronomici in Caciaia (per la degustazione è necessaria la prenotazione).
Tutte le serate registreranno la presenza dell’associazione La Livornina  con l’esposizione di una copia dell’abito che nel 1600 vestiva la giovane Vittoria Della Rovere così come ritratta nel dipinto di Annibale Gatti esposto al Museo Fattori. L’associazione, per altro, ha in progetto anche la realizzazione di una copia dell’abito di  Giovanni Fattori e di quello della signora Martelli, moglie di un importante critico d’arte dell’epoca alla quale  il celebre pittore livornese dedicò un ritratto mentre soggiornava a Castiglioncello, nel 1867. A tal proposito durante le due settimane della manifestazione avrà luogo una raccolta fondi per sostenere La Livornina considerata patrimonio storico della città. 
Per informazioni: 0586 014771; 389 9463598; 389 9463687; calibizaartenuova@libero.it  

Lascia un commento