L’Homme Armé: inaugurazione il 15 ottobre dei Concerti al Cenacolo (fino al 24). Ecco il programma aggiornato degli appuntamenti musicali

L’edizione 2020 de «I Concerti al Cenacolo», che l’Associazione L’Homme Armé porta avanti dal 1994 ed è la più longeva rassegna annuale di musica antica in Toscana, si svolgerà dal 15 al 24 ottobre 2020 non solo nella sobria e suggestiva sala del Cenacolo di Andrea del Sarto nel Museo di San Salvi (domenica 18), prezioso luogo espositivo all’interno del circuito museale fiorentino col magnifico affresco dell’Ultima cena databile al 1511-1527 circa, sede storica della manifestazione, ma anche in altri significativi luoghi d’arte di Firenze (come l’ex-chiesa, ora Auditorium di Sant’Apollonia in via San Gallo 25) e della città metropolitana: la Pieve dei Santi Pietro e Paolo a Cascia (Piazza S. Pietro 2, Reggello; 16 ottobre), la Certosa di Firenze (Via della Certosa 1, 17ottobre), la Pieve di San Lorenzo a Borgo San Lorenzo (24 ottobre) e l’Abbazia dei Santi Salvatore e Lorenzo a Settimo (meglio nota come Badia a Settimo; 23 ottobre); i concerti sono a ingresso libero, salvo quello di Marco Mencoboni al Museo di San Salvi, che costa 8 euro. Tutto nel rispetto delle norme anti-covid. A seguire i dettagli del programma aggiornato.

Il concerto inaugurale del 15 ottobre 2020, inizialmente programmato al Cenacolo di San Salvi, è stato spostato nel più capiente Auditorium di Sant’Apollonia. Qui giovedì 15 ottobre 2020 alle 21 (in occasione della Festa della Toscana 2019) l’Ensemble L’Homme Armé diretto da Fabio Lombardo (Rossana Bertini, soprano; Marta Fumagalli, mezzosoprano; Andrés Montilla Acurero, tenore; Riccardo Pisani, tenore; Gabriele Lombardi, baritono) presenta «Quel dolce foco. Il madrigale nella Firenze del Cinquecento», con musiche di Philippe Verdelot, Jacques Arcadelt, Costanzo Festa, Francesco Corteccia. Verrà replicato venerdì 16 a Reggello e sabato 17 alla Certosa di Firenze, sempre alle 21.

Al Cenacolo nel Museo di San Salvi, domenica 18 ottobre alle 17.30 Marco Mencoboni, clavicembalista di fama internazionale, presenta il concerto «Le Vertigo. Musiche cembalistiche francesi», durante il quale si ascolteranno musiche di L. Couperin, J.H. d’Anglebert, A. Forqueray, J.F. Dandrieu, C.B. Balbastre, J. Royer (ingresso 8 euro).

I concerti finali, venerdì 23 ottobre alle 21.15 nella magnifica Badia a Settimo (via S. Lorenzo a Settimo, Scandicci) e sabato 24 ottobre alle 21.15 nella medievale Pieve di San Lorenzo (via Cocchi 4, Borgo San Lorenzo) sono a ingresso gratuito, ma tutt’altro che poveri: l’Ensemble L’Homme Armé diretto da Fabio Lombardo (Mya Fracassini, mezzosoprano; Marta Fumagalli, mezzosoprano; Andres Montilla Acurero, tenore; Paolo Fanciullacci, tenore; Riccardo Pisani, tenore; Gabriele Lombardi, baritono; Andrea Perugi, organo) esegue «Plorat amare. Musiche sacre e spirituali di Claudio Monteverdi».

 

Tutti i luoghi dei concerti fuori città, noti o meno noti che siano, testimoniano la lunga e complessa storia del territorio. All’interno vi sono spesso opere d’arte notevoli che, grazie anche a questi appuntamenti potranno essere riconosciuti e meglio apprezzati. Senza dimenticare che intorno a questi luoghi ci sono comunità vive alle quali questi concerti (a ingresso libero) sono rivolti, affinché si possa meglio conoscere l’intreccio di espressioni artistiche che sta alla base della nostra storia.

Biglietteria: per il concerto al Museo di San Salvi (18 ottobre): un’ora prima dello spettacolo; posto unico euro 8; a causa delle limitazioni di posti dovute alle norme di sicurezza la prenotazione è caldamente raccomandata anche per gli eventi gratuiti; informazioni e prenotazioni: tel. 055 695000 informazioni@hommearme.it oppure direttamente sul sito www.hommearme.it

 

Programma

 

GIOVEDÌ 15 OTTOBRE, ORE 21

Auditorium di Sant’Apollonia (via San Gallo 25)

(in occasione della Festa della Toscana 2019)

 

VENERDÌ 16 OTTOBRE, ORE 21

Pieve dei Santi Pietro e Paolo a Cascia, Piazza S. Pietro 2, Reggello (FI)

(in occasione della Festa della Toscana 2019)

SABATO 17 OTTOBRE, ore 21

Certosa di Firenze, Via della Certosa 1, Firenze

(in occasione della Festa della Toscana 2019)

 

Quel dolce foco

Il madrigale nella Firenze del Cinquecento

 

L’Homme Armé

Rossana Bertini, soprano

Marta Fumagalli, mezzosoprano

Andrés Montilla Acurero, tenore

Riccardo Pisani, tenore

Gabriele Lombardi, baritono

Fabio Lombardo, direzione

Musiche di Philippe Verdelot, Jacques Arcadelt, Costanzo Festa, Francesco Corteccia

 

* * *

DOMENICA 18 OTTOBRE, ORE 17.30

Museo di S. Salvi

via di S. Salvi 16, Firenze

 

Le Vertigo

Musiche cembalistiche francesi

 

Marco Mencoboni, cembalo

 

Musiche di L.Couperin, J.H.d’Anglebert, A.Forqueray, J.F.Dandrieu, C.B.Balbastre, J.Royer

Posto unico euro 8

* * *

 

VENERDÌ 23 OTTOBRE, ORE 21,15

Badia a Settimo

via S. Lorenzo a Settimo, Scandicci

INGRESSO GRATUITO

 

SABATO 24 OTTOBRE, ORE 21,15

Pieve di San Lorenzo

via Cocchi 4, Borgo San Lorenzo (FI)

INGRESSO GRATUITO

 

Plorat amare

Musiche sacre e spirituali di Claudio Monteverdi

 

L’Homme Armé

 

Mya Fracassini, mezzosoprano

Marta Fumagalli, mezzosoprano

Andres Montilla Acurero, tenore

Paolo Fanciullacci, tenore

Riccardo Pisani, tenore

Gabriele Lombardi, baritono

Andrea Perugi, organo

 

Fabio Lombardo, direttore

 

Musiche di Claudio Monteverdi

 

Agli spettacoli da vivo sono associate alcune conversazioni online (via zoom) di approfondimento del programma dei concerti, col direttore e con gli interpreti, sulla pagina Facebook dell’Associazione L’Homme Armé (https://www.facebook.com/hommearmefirenze). Questo il calendario:

Mercoledì 7 ottobre, ore 18,30: Presentazione dei Concerti al Cenacolo 2020

Martedì 13 ottobre, ore 18,30: “Quel dolce foco. Amore e politica all’origine del madrigale tra Firenze e Roma”

Sabato 17 ottobre, ore 18,30: “Le Vertigo. L’universo della musica francese per cembalo”

Lunedì 19 ottobre, ore 18,30: “Monteverdi e una nuova idea di musica religiosa”

 

 

 

Lascia un commento