Lettera di conferma da Bruxelles: l’Ambito Turistico Costa degli Etruschi è ufficialmente Comunità Europea dello Sport 2022. La consegna del premio il 9 novembre nel salone d’onore del Coni a Roma. Interventi dei sindaci di Rosignano (Donati) e San Vincenzo (Bandini) e del vicesindaco di cecina (Costantino)

Da Bruxelles arriva la conferma: l’Ambito Turistico Costa degli Etruschi è ufficialmente Comunità Europea dello Sport 2022. La commissione di Aces Europe promuove l’Ambito con un punteggio di 9.0 su 10.  

“Abbiamo l’onore di dichiarare l’Ambito Costa degli Etruschi Comunità Europea dello Sport 2022. Congratulazioni per il riconoscimento perché la vostra comunità è davvero un ottimo esempio di sport per tutti come strumento di salute, integrazione, educazione e rispetto, che sono gli obiettivi principali di ACES Europe. La vostra comunità è riuscita a sviluppare una politica sportiva esemplare e diversificata con strutture, programmi e attività degne di nota. Da ora la vostra comunità è accolta nella famiglia ACES EUROPE”.

Da Bruxelles è arrivata la lettera ufficiale di Aces Europe, la Federazione delle capitali, delle città e delle comunità europee dello sport, che sancisce, con queste motivazioni, l’Ambito Turistico Costa degli Etruschi Comunità Europea dello Sport 2022. La consegna ufficiale del Premio è prevista per il 9 novembre 2020 nel salone d’onore del CONI a Roma, dove si svolgerà il Galà degli Aces Europe Italian Awards. Nei giorni scorsi una delegazione di Aces Europe, aveva passato alcuni giorni sulla Costa degli Etruschi per ispezionare e valutare la candidatura a comunità europea dello sport. Già il vicepresidente di Aces Italia e capo delegazione aveva preannunciato, al termine dell’ispezione che la candidatura era stata superata abbondantemente e che l’Ambito si era aggiudicato un punteggio di 9.0 su 10.

“Questi due giorni sulla Costa degli Etruschi sono stati per noi della commissione un’esperienza notevole, siamo commissari Aces da tempo e abbiamo avuto modo di ispezionare tante realtà ma oggi possiamo affermare che voi vi siete superati”. Così Luigi Ciaralli, vicepresidente di Aces Italia e capodelegazione con Carmine Marrone, Luca Parmigiani e Chiara Spinato, (delegata Anci Nazionale). L’assegnazione di questo importante riconoscimento è infatti portata avanti da ACES Europe, secondo i principi di responsabilità e di etica, nella consapevolezza che lo sport è un fattore di integrazione nella società, per il miglioramento della qualità della vita e la salute di chi lo pratica. L’Ambito Turistico Costa degli Etruschi è composto da 15 comuni e copre un’area che parte dal Comune di Rosignano per andare fino a Piombino, con la presenza anche dei comuni collinari della provincia di Pisa che si affacciano sul mar Tirreno.

Alla cerimonia di presentazione della candidatura, che si era tenuta a Castello Pasquini di Castiglioncello, erano presenti in qualità di testimonial Massimo Giuliani – C.T. Federazione Italiana Nuoto in Acque Libere (dal 1995) – Membro d’Onore 2020 IMSHOF (International Marathon Swimming Hall of Fame) – Florida USA, Walter Mazzarri – Allenatore Federazione Italiana Gioco Calcio (dal 1999), Gianluca Valori – Campione del Mondo Para Cross Triathlon 2019, Marco Cerri (in rappresentanza anche del figlio Olmo, impegnato all’estero in una gara)  – Campioni del Mondo di Vela Classe Vaurien. Giulia Quintavalle – Campionessa Olimpica Judo 2008 Membro Consiglio Nazionale CONI (in quota atleti) che non potendo essere presente aveva inviato un messaggio audio. Grande soddisfazione è stata espressa dai sindaci e dagli assessori dei 15 comuni coinvolti, che hanno dimostrato come il lavoro di squadra tra amministratori, associazioni sportive, che sono sempre state un punto di riferimento per il territorio, sia stato fondamentale in questo percorso. Un particolare grazie è stato quindi espresso da parte degli amministratori “a tutte le associazioni sportive che hanno voluto (e potuto) partecipare. Inoltre ad alzare il gradimento è stato sicuramente il riconoscimento di essere riusciti a mettere insieme una squadra vincente dove oltre ai sindaci, agli amministratori e alle società sportive ci sono l’Università di Pisa, il Coni, il Comitato Italiano Paralimpico, i campioni sportivi, quali testimonial. Senza la loro presenza, segno di collaborazione e condivisione, non avremmo ottenuto questo risultato, che dovrà essere vissuto come un punto di partenza e non di arrivo, per una progettualità delle attività che andremo a svolgere nel percorso dello sviluppo del progetto di turismo sportivo e del benessere dei nostri concittadini. Oggi lo sport rappresenta un traino di notevole importanza grazie ad una cultura che sempre più evidenzia la natura, il benessere, l’aria aperta, l’arte culinaria, la bellezza delle terre toscane, del suo mare, delle sue colline, un turismo che non sia prettamente di attività sportiva agonistica ma anche di svago. – sostengono Daniele Donati, sindaco di Rosignano Marittimo (comune ospitante), Alessandro Massimo Bandini, sindaco di San Vincenzo (comune capofila di Ambito) e Antonio Costantino, vicesindaco di Cecina (comune capofila segmento sport e turismo dell’ambito Costa degli Etruschi)- il riconoscimento di Comunità Europea dello Sport 2022 rappresenta, per l‘Ambito Costa degli Etruschi, un’occasione unica per lo sviluppo di tutto lo sport, praticato dal singolo cittadino o dall’agonista. Questo percorso deve essere vissuto come un’opportunità per far crescere la comunità in tutti i suoi settori, utilizzando lo sport, come strumento di coesione sociale, di miglioramento della salute e della qualità della vita dei cittadini e anche come rilancio turistico per zone che sono già di grande attrazione e dove ben si coniuga il turismo sportivo con le tante, altre prerogative di questi territori. Fare “sistema” sarà quindi fondamentale affinché, ogni futuro progetto sportivo, divenga un elemento di rilievo per un sistema integrato che conduca ad una crescita sociale”.

La commissione ha valutato molto positivamente lo spirito collaborativo tra i comuni che compongono l’ambito. Le altre valutazioni sono state sul grado di sportivizzazione della Costa degli Etruschi che è risultato molto elevato: gli impianti sportivi esistenti infatti sono 193 (di cui il 51% pubblici e il 49% privati). Il rapporto tra abitanti e impianti sportivi è di 554 (dato di prestigio che posiziona la Costa degli Etruschi ai primissimi posti in ambito nazionale). I Dati sono stati forniti secondo il rapporto dello Sport in Toscana 2019 – Regione Toscana – Osservatorio regionale per lo sport – CONI – CIP). Tutte le Azioni di Candidatura della Costa degli Etruschi, sono in completa sintonia con i cinque obiettivi promossi da ACES Europe, che si riconducono ai dettami del Libro Bianco della Comunità Europea dello Sport: divertimento con l’esercizio fisico, dispnibilità a raggiungere gli obiettivi, rafforzare il senso di appartenenza alla comunità, correttezza e rispetto – fair play, miglioramento della salute. 

Lascia un commento