Le trasformazioni camaleontiche di Alessandro Riccio nel foyer del teatro di Rifredi con “Bruna è la notte”

Firenze, Teatro e Danza

Un’insolita anteprima di stagione nel foyer del Teatro di Rifredi, da martedì 17 fino a domenica 22 ottobre 2017, Alessandro Riccio e Alberto Becucci sono nuovamente insieme in un perfetto e affiatato duo, protagonisti di “Bruna è la notte” (clicca qui per guardare il video). Fin dal suo debutto nel 2014 “Bruna” non si è mai fermata, ha girato nei circoli più sperduti, nelle piazze più anonime e dimenticate, per approdare adesso al Teatro Rifredi davanti a 80 spettatori a sera. In molti tornano a rivedere “Bruna” per ascoltarla e conoscerla meglio, perché qualche aspetto del personaggio risulta ancora oscuro, ci sono ancora tante emozioni e suggestioni che “Bruna” può dare. In ogni suo spettacolo Riccio ci ha abituati a delle trasformazioni camaleontiche, ma con “Bruna” ha raggiunto un livello così alto di metamorfosi da renderlo irriconoscibile in quel corpo grasso e sfatto.Bruna è la notte rid

In un mondo fatto di “Like” e di ricerca ossessiva di visualizzazioni, un personaggio come “Bruna” stona. Stona il suo aspetto poco rassicurante, la sua voce roca, la sua sigaretta sempre accesa: a lei non interessa piacere, non vuole essere simpatica. Ma proprio per questo tutti la amano. Bruna è un’eccentrica e burbera cantante di locali di serie B. Vigorosa e sboccata, ha passato la gioventù nelle balere della Versilia, conosce a memoria barzellette sconce e versi della Merini che sciorina di seguito come fossero parte della stessa frase. Non chiedetele di spegnere la sigaretta perennemente accesa all’angolo della bocca né tantomeno di cantare “Una rotonda sul mare” perché la sua reazione potrebbe essere pericolosa… Lei canta canzoni bellissime che parlano di periferie, di vite e amori difficili che si intrecciano con la sua vita e con quella di Franchino, il triste e timido musicista che la accompagna. Canzoni pescate dai vecchi repertori di Pasolini, Carpi, Bixio, che restano dentro anche dopo averle ascoltate una sola volta. Bruna sa condurre il pubblico dalla grassa risata alle lacrime nel giro di pochi istanti. Come solo le grandi anime sanno fare.

PER INFORMAZIONI
055/422.03.61 – www.toscanateatro.it
PREZZI
Ingresso intero € 16,00 – ridotto € 14,00
PREVENDITA
Teatro di Rifredi dal lunedì al sabato (ore 16:00 – 19:00) | biglietteria@toscanateatro.it
Box Office in tutti i punti del circuito e www.boxol.it | Il Teatro di Rifredi è un punto Box Office

Lascia un commento