Botanica_foto_Ph.Lorenza Daverio

Le sonorità del pianeta verde: il racconto in palcoscenico del neurobiologo vegetale Stefano Mancuso e le note dei Deproducers. Al Teatro Goldoni di Livorno

Arezzo, Da non perdere, Livorno

Uno spettacolo innovativo e coinvolgente, un connubio senza precedenti tra musica e scienza: è “Botanica”, il nuovo appuntamento per la stagione di prosa del Teatro Goldoni di Livorno che mercoledì 12 dicembre 2018, alle ore 21 vedrà uno dei massimi neurobiologi italiani Stefano Mancuso raccontare in maniera rigorosa ma godibilissima ed accessibile le meraviglie del mondo vegetale con le incredibili sonorità create dai Deproducers. Prende vita così un emozionante viaggio tra i segreti delle piante in un dialogo continuo tra suoni, parole, immagini incredibili e musica estremamente evocativa (le foto sono di Lorenza Daverio).

Botanica1_Ph.Lorenza DaverioBotanica2_Ph.Lorenza Daverio

Botanica è il secondo capitolo di un progetto originale nato dall’incontro di quattro produttori del calibro di Vittorio Cosma (ideatore), Gianni Maroccolo, Riccardo Sinigallia e Max Casacci. I Deproducers sono oggi un vero e proprio laboratorio culturale che si ripropone di musicare dal vivo affascinanti e divulgative conferenze scientifiche. Planetario, il primo capitolo, risale al 2012 e unì la musica alle conferenze spaziali dell’astrofisico e direttore del Planetario di Milano Fabio Peri con le immagini originali concesse dall’ESA per lo spettacolo.

botanica3_Ph.Lorenza Daverio

Botanica, vede la luce nel 2016 e crea una colonna sonora organica e ricca per le incredibili rivelazioni narrate da Mancuso, divulgatore appassionato e fondatore della neurobiologia vegetale: professore presso l’Università di Firenze e accademico ordinario dell’Accademia dei Georgofili, dirige il Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale ed è tra i fondatori della International Society for Plant Signaling & Behavior. Scopriremo così che c’è un pianeta verde che comunica con modalità che non mancheranno di sorprendere e stupire ed alla fine di questo percorso conosceremo qualcosa in più sui processi del suo sviluppo, la sua natura peculiare, fino agli effetti sempre più nocivi ed opprimenti della presenza umana tra disboscamento ed inquinamento.

Botanica porta alla luce le diverse anime dei Deproducers, dall’elettronica al rock, dalle colonne sonore, al “semplice” strumentale dalle ritmiche incalzanti e dall’evidentissima vena sperimentale giocata su effetti e ripetizioni.
Lo spettacolo utilizza i visual con le proiezioni sincronizzate create da Marino Capitanio e le scenografie di Peter Bottazzi.

Biglietti ancora disponibili, in vendita al botteghino del Goldoni (0586 204290) martedì e giovedì ore 10-13, il mercoledì, venerdì e sabato ore 16.30-19.30. Nei giorni di rappresentazione la biglietteria sarà aperta due ore prima dell’orario di spettacolo. Prezzi: posto unico numerato € 33, ridotto/Coop € 30, giovani under 25 (II settore platea) € 15. E’ anche possibile acquistarli online su www.goldoniteatro.it e www.ticketone.it.
Tutte le notizie sullo spettacolo su www.goldoniteatro.it

STEFANO MANCUSO, scienziato della botanica, tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia vegetale, ci accompagna anche con un libro in un sorprendente viaggio tra i segreti della natura. Le piante, infatti, non solo si nutrono e crescono, ma respirano, comunicano tra loro, reagiscono ai mutamenti dell’ambiente circostante, si muovono e provano persino delle emozioni. E soprattutto, con la loro peculiare complessità, ci propongono modelli innovativi per le nostre relazioni sociali e per i nostri modelli organizzativi. Nel libro – “Botanica, viaggio nell’universo vegetale” edito da Aboca –  il racconto del mondo vegetale si svolge tra il passato e il futuro, tra la storia e l’ecologia, e uisce con la forza di una grande narrazione e con la sorpresa che sempre suscita una scoperta scientifica.

BOTANICA, il progetto culturale multimediale sviluppato dal collettivo musicale DeProducers  in collaborazione con il neurobiologo vegetale Stefano Mancuso e l’azienda Aboca, è una sorta di manifesto in note che esprime i valori dell’azienda di Sansepolcro, riferimento internazionale nella ricerca sui complessi molecolari vegetali 100% naturali per la salute e il benessere delle persone: nella natura c’è tutto, anche l’arte. Ed ecco che la musica ‘illustra’ la scienza per scoprire gli aspetti più curiosi, interessanti e spesso sconosciuti della botanica. L’album Botanica contiene 11 tracce che delineano un percorso circolare dove la perfezione del mondo vegetale invita l’ascoltatore a rinnovare la propria prospettiva: non piante ma esseri intelligenti dotati di sensi per respirare, crescere, prosperare e persino dialogare.

Impareremo così a conoscere, attraverso i brani musicali, alcuni ‘personaggi di spicco’ del mondo vegetale come il Pinus Longaeva con la traccia Dendrocronologia, la Digitalis purpurea, pianta essenziale per i cardiopatici per le sue proprietà medicinali, con il brano Global Seed Vault. E scopriremo anche che il Catharanthus roseus aiuta l’80% dei bambini affetti da leucemia a sopravvivere.

Botanica Tour, con il suo portato di arte, intrattenimento e conoscenza sfocia – come accennato – in due opere:
Il libro ‘Botanica, viaggio nell’universo vegetale’ del prof. Stefano Mancuso, di cui parliamo sopra e, appunto, il disco ‘Botanica’.

Lascia un commento