“L’altro cinema”, sette proiezioni di pellicole rimaste fuori dalla grande distribuzione. La rassegna (dal 28 febbraio all’11 aprile( al Teatro Solvay di Rosignano organizzata dal Centro Studi Commedia all’Italiana e dal Comune

Dal 28 febbraio all’11 aprile 2022, al Teatro Solvay, sette appuntamenti con “l’Altro Cinema”, una rassegna organizzata dal Centro Studi Commedia all’italiana in collaborazione con il Comune di Rosignano per offrire al pubblico la possibilità di guardare alcuni film di recente uscita, rimasti fuori dalla grande distribuzione. Tutti i lunedì, alle ore 21.15, una serie di proiezioni “di qualità”, per tornare al cinema in sicurezza. I film saranno preceduti da una breve analisi curata dai soci del Centro Studi Commedia all’italiana, ad esclusione di lunedì 7 marzo, quando andrà in scena un omaggio a De Andrè, la cui introduzione sarà affidata al professor Lorenzo Taccini, con una breve appendice musicale per la chitarra di Claudia Argenti.

“L’Amministrazione Comunale – spiega l’assessore alla Cultura Licia Montagnani – si è impegnata molto per la realizzazione di questa nuova edizione dell’Altro Cinema, una rassegna che si rivolge a un pubblico vasto di appassionati, con lo sguardo teso verso i più giovani. Il cinema torna ad essere un veicolo di cultura, trasmissione di messaggi e forma di comunicazione, perché i film, come dice il critico cinematografico Mereghetti “sono finestre aperte sul mondo” e mai come adesso è necessario uscire dai recinti dell’individualismo ed aprirsi al mondo. Sono estremamente contenta della scelta dei titoli proposti che, con la sapiente intermediazione del Centro Studi Commedia all’italiana, offrono uno sguardo importante sulla storia e sull’attualità. Ringrazio la Fondazione De Andrè che ci ha aiutato ad ottenere la pellicola “De Andrè, storia di un impiegato” dandoci la possibilità di vedere un film che pochissimi hanno avuto modo di vedere sul grande schermo. Adesso non rimane altro che venire al Cinema Teatro Solvay per condividere insieme delle belle serate e ritrovare quella sintonia che da sempre esiste tra il cinema e il suo pubblico”.

Il costo del biglietto per tutti gli eventi è di 5 euro.

Questo il programma delle proiezioni:
Lunedì 28 febbraio 2022 “Arancia meccanica”, a 50 anni dalla sua prima uscita; lunedì 7 marzo De Andrè, storia di un impiegato; il 14 marzo “Sorry, we missed you”; il 21 “Scompartimento n. 6”; il 28 marzo andrà in scena “Nowhere Special”; il 4 aprile “Un anno con Salinger” e l’11 aprile la rassegna si chiude con “Qui rido io”.

Lascia un commento