Viaggio con anita front

“L’altro cinema” a Rosignano: nella sala Solvay rassegna di film d’autore e pellicole qualità. Tutti i martedì fino a marzo 2018

Cinema & TV, Livorno

Prende il via martedì 23 gennaio 2018 al cinema teatro Solvay di Rosignano Solvay, “L’altro cinema”, una rassegna di film d’autore e pellicole di qualità introdotte da esperti, che comprende nove serate ogni martedì alle 21,15 fino a marzo. La rassegna, promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Rosignano Marittimo e curata dal Centro Studi Commedia all’Italiana di Castiglioncello, è realizzata grazie alla disponibilità del nuovo gestore del cinema al teatro Solvay Decima Musa, col supporto tecnico di Armunia.
“L’amministrazione continua a portare avanti la promozione della cultura, diffondendo la conoscenza del cinema di qualità in questo percorso con esperti – afferma l’assessora alla cultura Licia Montagnani – l’idea è riproporre il cineforum come momento di incontro e discussione per favorire la conoscenza di pellicole di grandi autori cogliendone aspetti più tecnici grazie alla presenza di professionisti, inoltre è l’occasione per il pubblico di vedere film d’autore persi negli ultimi due anni dalla chiusura del cinema di Castiglioncello fino alla riapertura della sala al Teatro Solvay”.
Il cartellone offre due tipi di film: una scelta di pellicole di qualità proiettate nei circuiti internazionali negli ultimi due anni, e una serie di film legati alla storia del cinema italiano e del territorio di Rosignano, come parte della tradizione cinematografica nazionale. Le proiezioni vengono presentate da esperti, in modo da fornire allo spettatore strumenti di decodifica dell’opera per favorirne la fruizione critica, nell’ottica di promuovere la formazione del pubblico all’arte del grande schermo. “Il titolo rispecchia sia il carattere diverso della rassegna rispetto alle proiezioni presenti nelle sale del territorio, sia la possibilità per i cittadini di Rosignano di vedere pellicole uscite nei due anni di chiusura del cinema di Castiglioncello – spiega Massimo Ghirlanda, direttore del Centro Studi – in particolare “I martedì del Centro Studi” sono serate ad ingresso libero, con proiezioni di pellicole legate al territorio come “In viaggio con Anita” di Monicelli, da poco restaurate come “La donna scimmia” di Ferreri o precedute dalla presentazione di un libro come quello di Renzo Montagnani”.
Il programma inizia martedì 23 con “Il cliente” di Farhadi (2016), introduce Anna Pala Spagnoli; a febbraio si proiettano “Io, Daniel Blake” di Loach (13 febbraio, introduce Paolo Cotza), “Frantz” di Ozon (20 febbraio, con Federico Lenzi) e “Nebraska” di Payne (27 febbraio, con Nicola Cerbai). A marzo si potrà vedere “Carol” di Haynes (6 marzo, con introduzione di Ielytza Desideri) e “Father and son” di Hirokazu (20 marzo, con Sabina Meini).

“I martedì del Centro Studi” iniziano il 6 febbraio con “In viaggio con Anita”, film del 1979 di Monicelli con scene girate a Rosignano (proprio nei pressi del cinema teatro Solvay, nell’immagine sopra il titolo) e interpretato da Giancarlo Giannini, Goldie Hawn e Renzo Montagnani. Il 13 marzo viene proiettata la pellicola recentemente restaurata di Ferreri “La donna scimmia” (1964), introdotta da Ghirlanda, mentre il 27 marzo la rassegna chiude con “Il Messia” di Rossellini (1975), preceduto dalla presentazione del libro “Miraggio di un film. Carteggio di De Castro-Rossellini-Zavattini” di Maria Carla Cassarini alla presenza dell’autrice, con Silvia d’Amico e Marco Vanelli. Ingresso: 5 euro, libero per “I Martedì del Centro Studi”.

Lascia un commento