villaargentina

La storia delle Fornaci San Lorenzo e l’arte di Galileo Chini: una conferenza a Villa Argentina con la nipote dell’artista

Lucca

La storia della manifattura Fornaci San Lorenzo a Firenze e l’arte del ceramista toscano Galileo Chini sono al centro dell’incontro di approfondimento in programma sabato 27 maggio 2017 alle 17 a Villa Argentina, a Viareggio. Alla conferenza, a cura di Gilda Cefariello Grosso, interverrà Paola Polidori Chini, nipote di Galileo Chini e curatrice dell’omonimo archivio di Lido Di Camaiore.

Nel 1896 Galileo Chini fonda a Firenze assieme ad alcuni soci, la manifattura L’Arte della Ceramica. Dopo poco tempo entrano a far parte dell’impresa anche altri componenti della famiglia Chini e precisamente Pietro, Augusto, Chino e Guido, cugini di Galileo. La produzione per le sue connotazioni moderne ottiene prestigiosi riconoscimenti in importanti manifestazioni nazionali ed internazionali come le esposizioni di Torino del 1898 e del 1902, e l’Esposizione Universale di Parigi del 1900. Nel 1906, Chino e Galileo fondano una nuova fabbrica a Borgo San Lorenzo, nel Mugello, denominata Fornaci San Lorenzo. Una grata stilizzata, simbolo del martirio del patrono del luogo, contrassegna la produzione che è costituita da esemplari in grés e da raffinate maioliche spesso caratterizzate da una copertura a lustri metallici.

La storia di Villa Argentina è strettamente legata all’opera di Chini. L’edificio Liberty di via Fratti, infatti, quando nel 1926, con il passaggio di proprietà alla signora Francesca Racca Oytana, venne ampliato e trasformato in villa su progetto di Alessandro Lippi, fu impreziosito dalle decorazioni di Galileo Chini sulle facciate. La villa, infatti, espone una delle maggiori testimonianze di ceramiche destinate all’architettura prodotte dalle Fornaci Chini di Borgo San Lorenzo. Gli elementi decorativi richiamano – anche nei colori verde, giallo, blu – i motivi tradizionali delle maioliche del Rinascimento fiorentino, arricchiti da Galileo Chini con un’inedita ricca gamma di soggetti del nuovo stile modernista: evocazioni di atmosfere orientali sono rintracciabili sia negli ornamenti ceramici della facciata, che riportano il caratteristico motivo islamico raffigurante l’albero della felicità, sia nei saloni della Villa.

Info: 05841647600 o pagina Facebook “Villa Argentina Viareggio”.

Info anche su: www.galileochini.it

Lascia un commento