La rinascita di “Sì” (operetta di Mascagni) passa anche attraverso la guida all’ascolto. Appuntamento il 19 novembre al Teatro Goldoni di Livorno

Livorno, Musica

A quasi cento anni dal suo trionfale debutto al Teatro Quirino di Roma (13 dicembre 1919), sta per tornare sulle scene l’unica operetta composta da Pietro Mascagni: il Teatro Goldoni di Livorno è infatti impegnato in queste settimane in una nuova produzione ed allestimento di quel piccolo gioiello della “Sì” di ambientazione parigina che, a scapito dello strepitoso successo che l’accompagnò in Italia ed all’estero almeno fino alla fine degli anni Trenta, seguì come per tanti altri titoli della produzione mascagnana, una rapida ed immeritata eclissi.
Doppio appuntamento, quindi, per questo titolo in cartellone per la stagione lirica (venerdì 23 novembre ore 20.30 e domenica 25, ore 16.30) ed un’opportunità per conoscerlo in anteprima attraverso una coinvolgente “Guida all’ascolto” lunedì 19 novembre, alle ore 17 nella sala Mascagni del Goldoni. Il M° Daniele Salvini intratterrà il pubblico (ingresso libero) attraverso l’ascolto di brani selezionati, facendolo familiarizzare con una partitura che pur rispettando le convenzioni del teatro operettistico – la strutturazione a numeri, l’utilizzazione delle danze più in voga (dal valzer al fox-trot), la semplicità e la banalità dell’intreccio – ha i suoi punti di forza nei personaggi e nella bellezza della sua musica che potrebbe essere trasferita senza problemi in un’opera lirica vera e propria.
All’incontro interverrà il direttore artistico Alberto Paloscia insieme al direttore d’orchestra Valerio Galli (sopra il titolo: la foto di Bizzi è stata scattata durante le prove al Goldoni) ed alla regista Vivien Hewitt, artisti artefici di questa ripresa che segue ad oltre vent’anni di distanza, l’unica ulteriore – ed indimenticata – apparizione della “Sì” sempre nella nostra città.

Biglietti ancora disponibili per entrambe le rappresentazioni presso il Botteghino del Teatro Goldoni (tel.0586 204290) dal martedì al sabato, ore 16.30-19.30 e on line su www.goldoniteatro.it Per informazioni: Teatro Goldoni 0586 204237.

Lascia un commento