La primavera è nell’aria… Acqua dell’Elba cattura i profumi dei fiori, del giglio delle sabbie, del Monte Capanne, del mare e del giardino degli aranci

Lockdown, zone arancioni, zone rosse, mascherine, virus, covid-19, il mondo in una stanza… ecco, forse quest’anno più che in passato c’è voglia – almeno per Pasqua – di respirare  (al di là della zona rossa decisa dal Governo per tre giorni) l’aria della primavera che profuma di fiori. “Così per questa festività che da sempre inaugura la bella stagione, e la stagione turistica sulla nostra bella isola, abbiamo scelto – si legge sul sito di Acqua dell’Elba, la maison di profumi di Marciana Marina sta conquistando il mondo – di parlare delle tre fragranze fiorite che fanno parte della nostra linea di profumatori. Iniziamo da Fiori, un bouquet dove le note di ginestra e di elicriso, di mirto e gelsomino si uniscono a quelli del cisto e della macchia mediterranea, restituendo la sensazione di camminare su un sentiero fiorito, accarezzati da un vento leggero che porta con sé il profumo stimolante del mare che vediamo sotto di noi. Con Giglio delle Sabbie abbandoniamo il sentiero per raggiungere una spiaggia splendidamente isolata, su cui spicca la candida purezza di questa fragile meraviglia della natura: fragranze di fresia, gardenia, mughetto e cisto, in un bouquet di rara freschezza. Torniamo a salire per ammirare l’isola dall’alto, immergendoci nel bouquet di Profumi del Monte Capanne un ambiente naturale dove una flora preziosa e rara svela l’essenza di un’isola dal carattere indimenticabile. Il suo accordo intenso racchiude le note fiorite di fiordaliso e caprifoglio, di viola, ginepro e orchidea, seguite dalle note legnose del castagno e del tasso”.

Le fragranze sono disponibil in varie taglie come profumatori d’ambiente (foto sopra il titolo, dal sito Acqua dell’Elba), deo ambiente e candele profumate. E per i tessuti ci sono le fragranze Mare e Giardino degli Aranci.

Lascia un commento