La pianista Beatrice Rana debutta a Bologna diretta da Mariotti. Il concerto sarà trasmesso da Radio3

Doppio debutto per la giovane pianista Beatrice Rana che mercoledì 28 giugno 2017 alle ore 20.30 suona per la prima volta al Teatro Comunale di Bologna diretta da Michele Mariotti.  Talento in ascesa del panorama pianistico internazionale, Beatrice Rana, classe 1993 (nella foto sopra il titolo), ha attirato l’attenzione internazionale nel 2011, con la vittoria del primo premio e dei premi speciali della giuria al Concorso Internazionale di Montreal, ma è nel 2013 che la sua carriera ha iniziato a decollare, grazie alla vittoria della Medaglia d’Argento e del Premio del Pubblico al Concorso Pianistico Internazionale Van Cliburn. Da allora si è esibita con le più importanti orchestre del mondo – tra cui la London Philharmonic, l’Orchestre National de France, la Sinfonica di Lucerna, la Filarmonica della Scala – e con direttori del calibro di Riccardo Chailly, Antonio Pappano, Zubin Mehta, Trevor Pinnock e molti altri.

mariottifotogennari
Michele Mariotti (Foto Gennari)

A Bologna, Beatrice Rana propone una delle pagine più note della letteratura per pianoforte: il Concerto n. 1 per pianoforte orchestra di Pëtr Il’ič Čajkovskij. Scritto tra la fine del 1874 e gli inizi del 1875, il Concerto n. 1 è tra le pagine più rappresentative dello stile pianistico romantico, caratterizzato da forte espressività e da un virtuosismo strumentale erede del pianismo lisztiano.

Protagonista sul podio dell’Orchestra del Comunale il suo direttore musicale Michele Mariotti, che nella seconda parte della serata propone un’altra pagina di Čajkovskij: la Sinfonia n. 2 “Piccola Russia”. Composta nel 1872 ed eseguita per la prima volta nello stesso anno a Mosca, è caratterizzata da diversi motivi del folklore russo, carichi di un brioso ritmo danzante.

Il concerto sarà registrato e trasmesso in differita da Radio3. I biglietti del concerto (da 30 a 15 euro) sono in vendita online e presso la biglietteria del Teatro Comunale di Bologna. Informazioni su www.tcbo.it.

 

Lascia un commento