La multiculturalità di Livorno: una mostra (con visite guidate) nell’antico cimitero monumentale della Nazione Olandese-Alemanna

Livorno

La storia dei due cimiteri della Nazione Olandese-Alemanna – quello rimasto è uno dei luoghi monumentali più significativi della città – verrà approfondita attraverso la mostra “Aldilà della memoria. I Giardini della Nazione Olandese-Alemanna a Livorno”, in programma nei giorni 23-24 settembre 2017 – inaugurazione sabato 23 settembre ore 11,00 – presso la sede del cimitero in via Mastacchi, 225/227 a Livorno, organizzata dall’Archivio di Stato in collaborazione con la Congregazione Olandese-Alemanna di Livorno, nell’ambito del progetto MIBACT relativo alle Giornate Europee del Patrimonio 2017. Ubicato nella zona Nord di Livorno, il Giardino degli Olandesi fu costruito nel 1840 quando furono trasferiti per ordine del Granduca gli antichi cimiteri cattolici e acattolici fuori delle mura della città. Tale cimitero costituisce una testimonianza significativa, integrata in questa zona della città insieme ad altri cimiteri acattolici come quello dei Greci Ortodossi, Ebraico ed Inglese, della storia cosmopolita di Livorno.

Le vicende dei cimiteri fiamminghi, così chiamati anche se vi erano sepolti protestanti di altre nazioni, sono indagate sotto diversi aspetti: sotto il profilo della storia della Nazione Olandese-Alemanna a Livorno dalla sua costituzione, avvenuta nel 1622 in seguito alle leggi Livornine, emanate dal Granduca Ferdinando I dei Medici nel 1593 per popolare la città e garantire l’insediamento e la libertà di culto. Si unirono in un’associazione a carattere assistenziale per assicurare il diritto di sepoltura per tutti i connazionali, assistenza sanitaria, nonché aiuto a tutti coloro si fossero trovati in questioni legali; sotto il profilo dei mutamenti avvenuti nelle sue diverse ubicazioni; sotto il profilo delle difficoltà e della tolleranza della città, che accolse all’interno delle mura i luoghi ove ospitare “gli eretici” che in numero crescente venivano a stabilirsi a Livorno.

La mostra sarà visitabile dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00
Nel giorni di apertura saranno effettuate visite guidate al cimitero a cura dell’Associazione Guide Labroniche con i seguenti orari:
– Sabato 23 settembre alle ore 12,00 e alle ore 18,00
– Domenica 24 settembre alle ore 15,30 e alle 16,30
(Costo della visita € 7,00 a persona, gratuita sotto i 13 anni. Durata della visita 1 ora.
Massimo 30 persone per visita su prenotazione obbligatorio 3490057410-3478019682)

L’iniziativa è promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Archivio di Stato di Livorno in collaborazione con la Congregazione Olandese Alemanna di Livorno. Con il contributo: Comune di Livorno, Fondazione Livorno, Associazione Guide Labroniche Livorno, Associazione Guide Storiche Livorno, Archivio di Stato Firenze, Archivio Notarile Distrettuale di Livorno, Congregazione per la Dottrina della Fede Città del Vaticano, Società Svizzera Livorno, Circolo Svizzero Livorno e Pisa, Provincia Toscana di San Francesco Stimmatizzato dei Frati Minori Firenze, National Gallery of Art Washington DC, Rijksmuseum Amsterdam, Skokloster Castle Museum Hâbo Swedish.

INFO

Archivio di Stato Livorno, 0586/880028
as-li@beniculturali.it

Congregazione Olandese-Alemanna Livorno
1622coa@gmail.com

Associazione Guide Labroniche

Lascia un commento