LA LETTERA. “Caro sindaco di Livorno… mi chiamo Irma, ho 9 anni, e vorrei che le persone prendessero meno la macchina. Usa il tuo super potere!”

Libri & Fumetti, Livorno

Oggi Irma, nostra figlia, ha scritto una lettera al sindaco della città di Livorno. Di seguito – scrive il babbo – riporto fedelmente il testo della lettera:

unnamed-196
“Caro Sindaco e cari Assessori,
mi chiamo Irma D. e ho 9 anni. So che avete un sacco di problemi per colpa del coronavirus, però vi voglio chiedere una cosa. Io viaggio molto e tutti i posti che ho visitato mi sono sembrati meglio di Livorno (tranne che per il mare!) maggiormente per colpa di tutte le macchine che ci sono (e anche un po’ per le cacche dei cani). L’altro giorno sono potuta finalmente uscire fuori e Livorno mi è sembrata la città più bella del mondo proprio perché era praticamente senza auto ma erano tutti in bici. Pochi giorni dopo ho incontrato due mie amiche gemelle e noi bambini eravamo per strada più liberi del solito (potevamo stare nei quartieri senza paura di essere investiti), l’aria era buona da respirare e tutti erano felici. Per andare al sodo, vorrei che lei provasse a convincere le persone ad usare meno la macchina, lei è il sindaco! Hai una specie di super potere e devi usarlo! Prima che il pianeta muoia, sarebbe la cosa più bella da fare e lei diventerebbe il sindaco migliore del mondo (anche se ti ho aiutato io!). Faccia qualcosa! Non dico di non far usare la macchina mai, ma almeno il fine settimana sarebbe bello avere una città senza macchine.
Ti saluto e ti mando un abbraccio anche se non ci conosciamo, Irma Dimitri.”

L’idea di Irma è quella di inondare il sindaco di lettere dei bambini che sono d’accordo con questa idea… 

One thought on “LA LETTERA. “Caro sindaco di Livorno… mi chiamo Irma, ho 9 anni, e vorrei che le persone prendessero meno la macchina. Usa il tuo super potere!”

Lascia un commento