Gatta cenerentola vedi Napoli e poi…

“La Gatta Cenerentola”, il film d’animazione di Alessandro Rak sullo schermo dello Spazio Alfieri

Cinema & TV

Lo Spazio Alfieri presenta in esclusiva da giovedì 14 settembre 2017 ore 18.00 e 21.30 (fino al giorno 19, in vari orari) il film di animazione “La Gatta Cenerentola”, in cui Alessandro Rak, già autore del pluripremiato “L’arte della felicità”, riunisce le forze con Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone per dare vita ad una delle favole contenute ne Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile, cui era ispirato Il racconto dei racconti di Matteo Garrone. Su quella stessa favola è basata anche l’opera teatrale di Roberto De Simone, ma la squadra di Rak compie un miracolo diverso: “trasformare un testo secentesco in un film d’animazione ambientato ai giorni nostri senza perdere nulla della forza archetipale della storia, né della “napoletanità” che permea ogni aspetto dell’immaginazione visiva di Rak, ma non ne diventa mai limite provinciale.

Napoli è uno dei protagonisti di Gatta Cenerentola, eppure non appare – la storia è ambientata fra l’interno della nave Megaride e i dintorni del porto ove è ancorata – se non attraverso le “maschere” protagoniste della storia, prima fra tutte quella straordinariamente espressiva (e politicamente efficace) di ‘o Re, testimone della gigantesca potenza d’attore di Massimiliano Gallo” (mymovies). La Gatta è creata dalla Mad Entertainment (che produce con Rai Cinema), studio napoletano diventato in pochi anni una delle realtà più interessanti e innovative dell’animazione italiana. Nel cast di voci, fra gli altri, Massimiliano Gallo, Mariapia Calzone, Alessandro Gassmann, Mariano Rigillo e Renato Carpentieri.

La Cenerentola la vediamo bambina e alla vigilia dei 18 anni, è cresciuta “quasi come una gatta selvatica” sulla Megaride, ferma nel porto. Una immensa imbaracazione, che era stata il luogo dei sogni di rinascita per la città, attraverso tecnologie avveniristiche, del filantropo e scienziato Vittorio Basile (doppiato da Rigillo), eliminato dopo il matrimonio con Angelica (Calzone), donna e complice del boss Salvatore Logiusto, detto O’ re (Gallo), che utilizza l’eredità di Cenerentola per fare del porto di Napoli una capitale del riciclaggio.

Ingresso euro 7,00 soci UniCoop Firenze euro 6,00
INFO TEL. 055 5320840 www.spazioalfieri.it

 

Lascia un commento