La città dei lettori, per il 2022 crescono i numeri: saranno 12 i Comuni coinvolti (in sei province toscane) e l’attività complessiva sarà di 27 giorni. Si parte da Firenze dal 9 al 12 giugno e si arriverà a Impruneta il 28 e 29 ottobre. Il cartellone

Da 9 a 12 comuni coinvolti, da 21 a 27 giorni di attività, presentazioni, workshop e incontri con i protagonisti del panorama letterario contemporaneo. Crescono i numeri de La città dei lettori, il festival dedicato al libro e alla letteratura che da cinque anni porta in Toscana autori, illustratori, traduttori e curatori di primo piano con l’obiettivo di promuovere la passione per la lettura. Tra le novità in programma per il 2022 ospiti internazionali, un doppio appuntamento con i finalisti del Premio Strega, la nascita del Premio La città dei lettori e approfondimenti a personalità letterarie e artistiche del ‘900. (Sopra il titolo: immagine simbolica della Città dei lettori, ph. Stefano Casati).

Leggere cambia tutto” è il motto che accompagna questo progetto culturale di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS, con la direzione di Gabriele Ametrano. Nel 2021, nel rispetto delle norme e delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, La città dei lettori ha coinvolto oltre 9700 spettatori con 109 incontri in 9 diverse location tra Firenze, Pisa, Grosseto e Arezzo. Quest’anno l’iniziativa torna con un’edizione ancora più ricca e diffusa. Da giugno a ottobre l’evento toccherà 6 province toscane per portare il proprio messaggio a un pubblico sempre più ampio in piccoli e grandi centri, aderendo al Patto regionale per la lettura promosso dalla Regione Toscana.

Il calendario si aprirà con la quinta edizione della kermesse fiorentina, dal 9 al 12 giugno, per continuare poi per il secondo anno consecutivo a Grosseto, dal 22 al 23 giugno, e ad Arezzo, dal 25 al 26 giugno. Prima tappa a Lucca dal 7 all’8 luglio, mentre in continuità con l’anno passato il festival tornerà a Villamagna – Volterra dal 9 al 10 luglio. Altra prima edizione a Monteriggioni, dal 15 al 16 luglio, mentre in autunno sono riconfermati gli appuntamenti a Calenzano, dal 1 al 3 settembre, a Bagno a Ripoli, dal 9 al 10 settembre, a Campi Bisenzio, dal 15 al 16 settembre, a Montelupo Fiorentino), dal 23 al 24 settembre, e a Pontassieve, dall’8 al 9 ottobre. Conclusione con un’ulteriore prima edizione a Impruneta, dal 28 al 29 ottobre. (Immagine simbolica della Città dei lettori, ph. Stefano Casati).

La città dei lettori a Firenze (ph. Cristina Andolcetti)

“Abbiamo creduto e sostenuto il festival La città dei lettori fin dalla nascita – ricorda il Direttore Generale di Fondazione CR Firenze, Gabriele Gori –, l’abbiamo accolto a Villa Bardini che è diventata oggi la sua casa. Da allora è cresciuto, oggi contiamo cinque edizioni, oltre 28 mila presenze, e uno sviluppo che va ben oltre i confini fiorentini. Il festival si è allargato in particolare ad Arezzo e Grosseto, territori di riferimento della Fondazione, e anche lì porteremo il nostro sostegno con numerose iniziative. La promozione della lettura presso i giovani è senz’altro un obiettivo fondamentale per la formazione delle nuove generazioni ed è anche e soprattutto per questo che il festival rappresenta un importante appuntamento dell’attività culturale territoriale”.

“Portare il piacere della lettura in tutto il territorio toscano: questa è stata fin dal primo momento la volontà de La città dei lettori”, dice Gabriele Ametrano, direttore del progetto e presidente dell’Associazione Wimbledon APS. “Quest’anno saremo in sei province e dodici comuni, con un programma che conta 27 giorni di incontri, lectio, appuntamenti per ragazze e ragazzi e passeggiate letterarie. Un progetto cresciuto anno dopo anno grazie alla grande accoglienza dei lettori che ci seguono in tutte le nostre tappe, alla fiducia delle Istituzioni che ci accolgono sui loro territori, al sostegno dei partner e alla preziosa collaborazione di Fondazione CR Firenze, con cui abbiamo progettato questo iter culturale. Leggere cambia tutto: lo abbiamo sempre sostenuto e con passione, senza mai fermarci, lo ribadiamo anche oggi con il nuovo percorso de La città dei lettori”.

 

Per ulteriori informazioni www.lacittadeilettori.it

Su FB: La Città dei Lettori

Su IG: @lacittadeilettori #lacittadeilettori

Su LI: La Città dei Lettori

 

Lascia un commento