La Città dei Lettori: alla Limonia del Museo Stibbert (il 20 aprile) c’è Federico Tisi con “La forza tranquilla, Lezioni sul combattere”, all’Accademia di Belle Arti appuntamento (il 21) con “La linea” di Elisa Casseri ed Elisa Fuksas

Un saggio per capire come controllare il proprio corpo, in una lettura che esplora le pulsioni umane più intime e ancestrali, e una saga familiare che ripercorre mezzo secolo di storia italiana, a cavallo tra Tangentopoli e gli ultimi fuochi del “secolo breve”. Saranno questi i libri protagonisti dei prossimi appuntamenti con La città dei lettori, progetto della Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS diretto da Gabriele Ametrano (ingresso libero fino a esaurimento posti).  

Federico Tisi

   

Mercoledì 20 aprile 2022 alle 18.30 Federico Tisi, tra i più noti maestri di arti del combattimento a livello internazionale, oltre che pioniere del brazilian jiu jitsu, sarà alla Limonaia del Museo Stibbert (via di Montughi 4) per presentare “La forza tranquilla. Lezioni sul combattere” (Giunti, 2022) in dialogo con lo scrittore ed editor Antonio Franchini. Il combattimento ha fatto parte del bagaglio formativo di ogni uomo perlomeno fino a tutto il diciannovesimo secolo – basti pensare ai duelli alla spada e alla sciabola, che hanno avuto luogo fino agli anni Trenta del Novecento. La contemporaneità ha reso non necessarie competenze che, per secoli, servivano a un fine piuttosto importante: salvarsi la vita. Che senso ha oggi voler imparare a combattere? Il libro di Tisi non è un manuale tecnico, non si inserisce nell’infinita bibliografia della manualistica marziale: insegna piuttosto cosa significa provare paura e come si gestiscono le tensioni, le ansie, l’angoscia di doversi confrontare con l’aggressività di un altro essere umano. L’incontro è in collaborazione con Museo Stibbert.

Lucio Pellegrini

Giovedì 21 aprile alle 18.00 lo scrittore e regista Lucio Pellegrini sarà all’Accademia di Belle Arti (via Ricasoli 66) col suo “La linea” (La Nave di Teseo, 2022), in dialogo con le autrici Elisa Casseri ed Elisa Fuksas.

Il successo: questa è la stella polare che orienta le vite di Stelio e Angiòla, qualcosa di più di una coppia. Lui: architetto visionario, lei: il suo perfetto completamento. Sono megalomani, fragili e sempre in equilibrio. Intorno a loro i frammenti scomposti di una famiglia che attraversa il Novecento ed esplode nel nuovo millennio. In una villa della cintura romana, nell’Eritrea italianizzata, in un appartamento nel cuore del Marais, nella Venezia nebbiosa dei primi anni Settanta e nella platea del vorticoso congresso del Partito Socialista del 1989, si diramano i destini dei personaggi di questo romanzo. Anita, la primogenita priva di talenti e ambizioni, il fratello Tullio, fumettista in costante blocco creativo schiacciato dal peso della famiglia, la sorella Olivia, incapace di realizzare il sogno di diventare campionessa di tennis. Come in un puzzle, la saga della famiglia Mattei si compone fino a raccontare, in un futuro prossimo, il giovane Lorenzo, figlio di Anita: ragazzo del nuovo millennio, cresciuto fra mille insicurezze. Incontro in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Firenze.

Durante entrambe le presentazioni sarà possibile aderire alla campagna di tesseramento all’Associazione Wimbledon APS: ciascuna donazione andrà a sostenere la realizzazione dell’edizione 2022 del festival La città dei lettori.

Gli incontri sono stati pensati e organizzati per consentirne la fruizione in piena sicurezza sanitaria. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito (fino a esaurimento posti e senza prenotazione) e sarà garantito il rispetto delle misure anti Covid. La capienza massima per ogni evento sarà regolata secondo le norme di sicurezza sanitaria in vigore e nel rispetto della salute di tutti i partecipanti. In caso di massima capienza l’ingresso verrà chiuso per mantenere la sicurezza degli ambienti d’incontro.

 In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, previste per tutti i luoghi di cultura italiani (rif. D.L. del 23 luglio 2021), per accedere alle attività culturali de La città dei lettori è obbligatorio esibire al personale addetto il Green Pass corredato da un valido documento di identità. Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica.

 Info: www.lacittadeilettori.it

 

Lascia un commento