DSC_0174

La campana torna a suonare: al Palazzo Pretorio di Campiglia concluso l’intervento dei muratori-acrobati (con fotogallery)

Focus, Livorno

Nella settimana dopo Ferragosto 2017, la campana del Palazzo pretorio di Campiglia Marittima è rimasta silenziosa per permettere l’esecuzione di alcuni lavori alla vela campanaria cui sono seguiti quelli di ripristino della copertura del tetto e il rifacimento dei discendenti in rame e delle gronde. Per l’intervento alla vela è stato necessario bloccare la campana i cui rintocchi scandiscono da secoli la quotidianità del borgo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ma oltre a quest’aspetto la novità ha riguardato il tipo di tecnica utilizzata per raggiungere i punti su cui lavorare, si è impegnato infatti un gruppo di edilizia acrobatica che dal 1989 si occupa di lavori senza uso di punteggiature (famosi sono stati a Livorno gli interventi effettuati sulle facciate del Grattacielo di Piazza Matteotti a un’altezza di oltre 90 metri). Le opere sono state eseguite da personale specializzato, con l’uso di attrezzi, corde, calate necessarie per le operazioni in sicurezza, senza l’uso di ponteggiature antiestetiche, costose e pericolose per l’intrusione da parte di estranei nel palazzo. Con la determina N° 443/17 il dirigente del settore Assetto del Territorio aveva incaricato la ditta Edilizia Acrobatica per l’esecuzione dei lavori per una spesa complessiva di € 11.800,00 (più Iva). La cifra comprende i lavori citati che erano necessari al palazzo che è sede del Museo Guarnieri, della biblioteca dei ragazzi, dell’archivio storico e del museo del minerale. 

Lascia un commento