La banlieue del “professor” Bentivoglio a Livorno e Santa Croce, lo “Scoop!” di Beni e Meacci a Castelfiorentino

Tappe toscane per “L’ora di ricevimento (Banlieue)” con Fabrizio Bentivoglio, uno spettacolo firmato da Stefano Massini, drammaturgo di livello internazionale che da due stagioni, dopo la scomparsa di Luca Ronconi, è guida artistica del Piccolo Teatro di Milano. La regia è di Michele Placido.

Lo spettacolo sarà martedì 21 e mercoledì 22 febbraio 2017 al teatro Goldoni di Livorno (ore 21). Nel pomeriggio del 22 febbraio, alle 17.30, la compagnia incontrerà il pubblico nella Sala Mascagni del teatro livornese.

Giovedì 23 febbraio, invece, “L’ora di ricevimento (Banlieue)” sarà invece alle 21.15 al teatro Verdi di Santa Croce sull’Arno.

Il professor Ardeche (Bentivoglio in una scena) è un insegnante di materie letterarie. La sua classe si trova nel cuore dell’esplosiva banlieue di Les Izards, ai margini dell’area metropolitana di Tolosa, la scolaresca che gli è stata affidata quest’anno è ancora una volta un crogiuolo di culture e razze. Ardeche riceve le famiglie degli scolari ogni settimana, ed è attraverso un incalzante mosaico di brevi colloqui con questa umanità assortita di madri e padri, che prende vita sulla scena l’intero anno scolastico della classe Sesta sezione C. Sullo sfondo, dietro una grande vetrata, un grande albero da frutto sembra assistere impassibile all’avvicendarsi dei personaggi, al dramma dell’esclusione sociale, ai piccoli incidenti scolastici di questi giovani apprendisti della vita. Con “Banlieue”, Massini indaga la questione sociale che attraversa i nostri giorni. L’incontro e la coesistenza fra differenze culturali e religiose. Il protagonista della pièce, il professor Ardeche, affronta questa trincea educativa mischiando l’ottimismo della volontà e il pessimismo della ragione; l’intento è far proseguire negli studi i propri studenti.

LO “SCOOP!” AL SUPERMERCATO DI KATIA BENI E ANNA MEACCI

Giovedì 23 febbraio alle 21.15 al Teatro del Popolo di Castelfiorentino per la sezione “Speciale 150 anni” in programma l’esilarante “Scoop!” di Katia Beni e Anna Meacci (nella foto grande sopra il titolo) per la regia di Letizia Pardi e la collaborazione drammaturgica di Donatella Diamanti.

Lo spettacolo legge e prende di mira uno degli spazi più conosciuti e frequentati da tutti: il supermercato. Una carrellata di personaggi imperdibili: una donna molto sola e una molto circondata. Una snob col carrello vuoto e una barbona col carrello pieno. Un maniaco della solidarietà e un senegalese stressato. Una cliente nervosa e una commessa paziente. Una cliente paziente e una commessa nervosa. E il supermercato come arena in cui questo spaccato di umanità dovrebbe transitare, come si conviene ai non luoghi, senza alcun tratto distintivo. Ma siamo sicuri che sia proprio così? Katia Beni e Anna Meacci, con il talento e la comicità che le contraddistinguono, metteranno come sempre in gioco e in scena se stesse, a dimostrare che il mondo è vario sempre e comunque, ma perché possa essere anche bello serve un po’ di impegno. Ed è questo il loro “Scoop!”.

Biglietto unico € 12, loggione €8.  Il programma della stagione e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.teatrocastelfiorentino.it. Per informazioni Teatro del Popolo 0571 633482 o Giallo Mare Minimal Teatro 0571 81629.

Lascia un commento