La Banda (a Livorno) suona il jazz e poi l’ascolto con Lauro Lubrano di rarità discografiche in vinile e cd

Dischi & Live

Ecco il programma della seconda giornata – domenica 2 aprile 2017 – della sesta edizione del JAM Jazz Appreciation Month Livorno Aprile 2017 a cura del Comitato Unesco Jazz Day Livorno; evento che ha il patrocinio ufficiale di Unesco Italia e la collaborazione del Comune di Livorno e del Club Unesco Livorno.

Livorno – Domenica 2 aprile 2017, ore 11
Il Chioschino di Villa Fabbricotti – Viale della Libertà, 32
BANDA CITTA’ DI LIVORNO IN JAZZ

La Banda Città di Livorno è stata rifondata nel 1977 da Comune di Livorno, Provincia e Istituto Musicale “Pietro Mascagni” – tuttora soci della banda – nel solco della tradizione legata all’antica banda cittadina livornese esistente sin dalla fine dell’800, che ha avuto Giacomo Puccini come presidente onorario agli inizi del ‘900.

Una banda in ogni città svolge una semplice quanto insostituibile doppia funzione sociale: quella di assicurare l’esistenza di una struttura che offra a giovani e meno giovani la possibilità di avvicinarsi (gratuitamente o a prezzi molto popolari) alla musica pratica e quella di sonorizzare gli eventi più importanti della comunità. Pur attualmente senza una sede propria – ospite della Provincia di Livorno presso la Villa del Presidente (ex Istituto Mascagni, in via Marradi) – e senza un finanziamento che sia minimamente adeguato a sostenere le spese per il proprio sostentamento, la Banda Città di Livorno conta circa 40 elementi (dai 20 agli 87 anni), alle prese con 18 strumenti diversi, sotto la direzione del maestro Massimo Ferrini. Oltre all’attività principale, prettamente inerente alla preparazione del repertorio da eseguire nei vari eventi cittadini, ha attivato vari laboratori (Laboratorio di Orchestra Jazz condotto da Tony Cattano, Jazz Lab condotto da Andrea Pellegrini, Bandanza condotto da Martina De Domenico) e sta iniziando a promuovere una scuola di formazione bandistica con corsi di pratica strumentale e di teoria musicale. Un rapporto stretto quello tra il Jazz e la Banda, che per l’occasione presenterà prevalentemente (ma non solo)celebri brani del repertorio jazzistico, tra cui brani per big band di Glenn Miller e Count Basie.

Info: Banda della Città di Livorno Cell: 3408382954 –  bandacittadilivorno@gmail.com
Facebook: Associazione Banda della Citta di Livorno – www.bandacittadilivorno.it
Livorno – Domenica 2 aprile, ore 16
Sketch – Via Cambini, 3
ASCOLTANDO IL JAZZ
rarità discografiche in vinile e cd a cura di Lauro Lubrano, presidente del Jazz Club Livorno,
collezionista e storico del jazz.

L’incontro è promosso in collaborazione con uno dei più antichi Jazz Club d’Italia (fondato nel 1948): il Jazz Club Livorno, di cui Lauro Lubrano è presidente.

Lauro Lubrano – Appassionato al Jazz sin dagli anni ’40, segretario e tra i fondatori del Jazz Club livornese nel 1952, secondo solo all’Hot Club del 1948, rappresenta una fondamentale fonte di informazioni per chiunque voglia conoscere la storia e le storie del Jazz di Livorno dal punto di vista forse non strettamente musicale ma di tutto il resto. Ha incontrato “tutti”, dai fratelli Piero e Paolo Ciampi ai grandi nomi americani di passaggio a Livorno, ed ha tenuto a battesimo le principali iniziative concertistiche e divulgative inerenti il Jazz del dopoguerra. Citato più volte da Musica Jazz del ’50 – ‘52 e da Anni di Musica di De Pascale e Casini, organizzatore negli anni ’60 di concerti di gruppi locali e stranieri, ha assistito alla nascita, all’infanzia e alle evoluzioni del Jazz labronico. La sua libreria non regge più il peso dei dischi. Lubrano conosce, oltre al Mazzoletti e al Polillo, anche Massimo Mila, e possiede anche l’integrale di Stravinskj incisa da Bacchelli, un altro pezzo della musica livornese che se n’è andato, ma che non si scorda. Info: 333 754120

Lascia un commento