Integrazione fra porti e città: Livorno entra nella Giunta dell’associazione internazionale RETE con il sindaco Luca Salvetti e l’assessora Barbara Bonciani

Focus, Livorno

A fine ottobre si sono svolte le elezioni per la nomina del nuovo presidente e della nuova Giunta dell’Associazione scientifica internazionale RETE – associazione per il rafforzamento della relazione fra porti e città che riunisce i porti, le città, le università e gli istituti di ricerca rappresentativi dell’area del Mediterraneo e dell’America Latina. Le elezioni hanno avuto come risultato l’ingresso del Comune di Livorno nella giunta di governo dell’Associazione.

A guidare il nuovo board dell’Associazione internazionale, oltre al Comune di Livorno rappresentato dal sindaco Luca Salvetti e dall’assessora al porto e all’integrazione città porto Barbara Bonciani, la presidente dell’Autorità portuale della Bahìa de Cadiz Teòfila Martìnez (attuale presidente RETE), Roberto Converti Università UADE, Buenos Aires, Argentina, Luisa Salguiero, Sindaco del comune di Matosinhos, Portogallo, Manuel Arana Puertos del Estado, Madrid, Joan Colldecarrera, Università UCA Montevideo, Uruguay, Pietro Spirito, Presidente dell’Autorità Portuale del Mar Tirreno Centrale e Miguel Antonio Moniz da Costa, Presidente del consiglio di amministrazione del porto di Acores, Portogallo.

Il Comune di Livorno, nel 2019 ha aderito come socio collaboratore all’Associazione RETE creando il Nodo Avanzato di Livorno, centro operativo locale di interesse nazionale e internazionale finalizzato a rafforzare la relazione fra città e comunità portuale mediante strumenti in grado di favorire la collaborazione pubblico-privato nella gestione delle sfide e delle problematiche di interesse comune. Il primo risultato di questo consesso in ambito ambientale è arrivato il 20 gennaio 2020 con la firma del Livorno Blue Agreement, accordo volontario siglato da Comune di Livorno, Capitaneria di Porto e principali gruppi armatoriali presenti a Livorno per la mitigazione dell’inquinamento ambientale derivante dal traffico navale.

Il processo di rafforzamento della relazione fra città e comunità portuale ha permesso altresì di attivare importanti strumenti di governance, come la cabina di regia città-porto nella quale sono state affrontate questioni importanti afferenti la gestione degli effetti della pandemia sanitaria sul tessuto economico e sociale del territorio e il tema della salvaguardia del lavoro, lo strumento del Recovery plan per lo sviluppo della città e del porto.

A fronte di questo impegno, Livorno è stata scelta dall’Associazione internazionale come sede privilegiata in cui portare il 33° meeting internazionale sulle città di porto che si è svolto lo scorso ottobre e che ha visto dedicare anche il numero 40 della rivista Portus Portrait alla città di Livorno.

All’ordine del giorno della prima riunione della nuova Giunta, la nuova organizzazione dell’Associazione, gli obiettivi di breve lungo periodo: di grande importanza il lavoro sui nodi avanzati per il rafforzamento della relazione fra città e porto e l’internazionalizzazione dei porti. Si sono poste le basi anche per l’avvio del programma di lavoro del Comitato Scientifico che svilupperà un lavoro operativo concernente molti temi attuali , fra cui la digitalizzazione dei porti, la transizione Green, la governance porti città, il processo di automazione e la valorizzazione del patrimonio culturale delle città di porto assumono particolare importanza. L’Assessora Bonciani, in qualità di responsabile del nodo avanzato di Livorno e membro del Comitato Scientifico di Rete, Presieduto da Massimo Clemente, Direttore del Cnr-Iriss di Napoli è stata individuata come coordinatrice del gruppo di lavoro del Comitato Scientifico avente ad oggetto la dimensione regionale della relazione città-porto con focus sui processi ambientali, sociali e economici.

“L’ingresso del Comune di Livorno nella Giunta di Rete costituisce un passaggio importante nell’azione di governo dell’Associazione e conferisce alla città un ruolo determinante nella programmazione delle scelte future – ha dichiarato l’assessora Bonciani – Il nuovo ruolo assunto dalla città di Livorno è altresì un riconoscimento da parte dei soci dell’Associazione circa l’importante lavoro svolto dalla città di Livorno nel rafforzamento della relazione fra città e porto; lavoro che l’ha trasformata in un caso studio a livello internazionale, per le attività svolte nell’ambito del nodo avanzato e della cabina di regia città porto. Il ruolo nella giunta di governo dell’associazione permetterà nei prossimi anni di rafforzare il processo di internazionalizzazione della città porto di Livorno nel contesto internazionale , favorendo una migliore conoscenza della città e del suo porto e dei programmi e progetti in corso di realizzazione”.

Lascia un commento