“Tutto inizia dal basso”, il libro di Renzo Pacini, biologo di professione, prestato alla musica e ora alla scrittura

Livorno

“Tutto dipendeva dal domatore: ognuno aveva un ruolo e aspettava un suo gesto per esercitarlo; gli inservienti scattavano a ogni suo cenno. L’ordine d’ingresso delle attrezzature e delle suppellettili era sempre lo stesso; era una modalità che aveva superato ogni collaudo. In pochi minuti la gabbia veniva montata sotto gli occhi del pubblico, che guardava incuriosito. Montata la gabbia era la volta del tunnel: da lì sarebbero entrate le bestie feroci, per poi arrivare sulla pista e donare al pubblico il loro spettacolo di paura e di divertimento.”…../… Non siamo al circo, anche se ad alcuni membri del complesso l’esperienza di suonare in un’orchestra circense non è mancata. Assolutamente no, non è la pista di un circo, il pubblico fra lo stupito e l’annoiato non è quello di un circo, il gruppo musicale, in giacca di lamé bordeaux con i risvolti neri senza spalline né galloni, non è un’orchestra circense, non ci sono mamme e bambini, ma uomini per lo più attempati, accompagnati da signore molto attraenti, anche un po’ volgari, tutte scollate e con il trucco pesante…..è il Blue Room…”

Inizia così “Tutto inizia dal basso”, il libro di Renzo Pacini, pubblicato dalle Edizioni Del Boccale; libro che sarà presentato domenica 21 maggio 2017, alle ore 19.45, in occasione della due giorni di musica che si svolgerà a Livorno domenica 21 e lunedì 22 maggio, dalle ore 18 alle 24, ai Percorsi Musicali, il centro musicale polifunzionale di via delle Sorgenti, 183 (nei pressi del passaggio a livello). Una Woodstock livornese con l’esibizione di venti band di ieri e di oggi. Alla presentazione del libro saranno presenti oltre all’autore, Massimo Volpi e l’attore Giorgio Algranti che leggerà alcuni brani del libro.

Il libro: “Non è detto che succeda, a qualcuno succede presto, ad altri più tardi, ad alcuni mai, ma quando la musica ti si attacca addosso, ti accompagnerà per sempre. Anche quando sembra dimenticata o accantonata da eventi apparentemente più importanti, in realtà è lì sempre presente, pronta a riprendere il suo posto nel delicato equilibrio della vita”. La passione per la musica ha contagiato per decenni intere generazioni; musica ascoltata, studiata, praticata. Il periodo che è raccontato nel libro è quello che dagli anni Sessanta ci porta fino ad oggi; un periodo lungo oltre quarant’anni, come l’età musicale dei protagonisti di questa storia. Scoperta questa passione nel magico periodo dei complessini, hanno poi continuato, con percorsi diversi, questo rapporto d’amore con la musica. Hanno portato, in uno spazio intimo e vitale, una fiammella pronta a riaccendersi in ogni momento. “Tutto inizia dal basso…” è un metodo, una filosofia, rappresentata bene da uno strumento musicale, il basso: poco appariscente, quasi inutile per il profano ma in realtà indispensabile. Ma è soprattutto ̀ la parola d’ordine per Manlio (il personaggio principale del libro) e quelli della sua generazione, che avevano l’ambizione di migliorarsi nella musica, nello studio e nel lavoro; sapevano, perché qualcuno glielo aveva inculcato dentro, che tutto si può fare, basta avere volontà, umiltà e voglia di soffrire. Bisogna partire sempre dal basso, nella musica come nella vita. Ecco l’idea che pervade questa storia fantastica, che però attinge a moltissimi fatti e personaggi reali, di ieri e di oggi. Una scusa per mettere sotto i riflettori e rendere protagonista la passione di ragazzini, poco più che adolescenti, che si sentirono improvvisamente attratti dalla musica magica che caratterizzò gli anni Sessanta.

Renzo Pacini è nato a Livorno nel 1950. Laureato in biologia nel 1976, si specializza in microbiologia e virologia qualche anno dopo. “Tutto comincia dal basso…” è la sua prima esperienza letteraria. Il suo incontro con la musica avvenne nel 1968. Canta e suona chitarra, basso e tastiera. Dal 2012 suona il sax, la sua ultima passione, in numerosi gruppi di suoi coetanei, che lo ospitano durante le loro Réunion. Fa parte come Sax Tenore della Banda Libera SVS “Garibaldo Benifei”.

Info: Percorsi musicali, via delle Sorgenti, 183, tel.0586 427393 – info@percorsimusicali.net

Lascia un commento