Industria, scienza, medicina: cinque personalità per riflettere sulla nuova normalità nell’era del Covid. A Villa Bardini parte il 27 maggio “Bussole per i tempi nuovi”, primo ospite Massimo Mercati di Aboca

Cinque incontri con altrettante personalità di spicco nel mondo dell’industria, della scienza e della medicina, per riflettere sulla nuova normalità nell’era del Covid si terranno a Villa Bardini, sul fronte villa, dal 27 maggio al 2 settembre (Ingresso da Costa San Giorgio 2). L’iniziativa gratuita intitolata ‘Bussole per i tempi nuovi’, promossa da Fondazione CR Firenze in collaborazione con la Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron e il patrocinio dell’Università di Firenze, intende approfondire i temi dell’ambiente, le problematiche legate alla socialità e al rapporto con gli altri. La pandemia ha infatti ricordato la fragilità della nostra condizione umana ma, allo stesso tempo, ha mostrato la grande capacità di reagire alle gravi minacce della nostra società.

La rassegna è curata da Luca Rosi, professore di Chimica Industriale presso l’Università di Firenze, e il primo relatore, giovedì 27 maggio alle ore 18, è l’Amministratore delegato di ABOCA spa Massimo Mercati che parlerà sul tema ‘La crescita nell’era post Covid: dalle determinanti del valore al significato dell’impresa’; modera Luca Rosi. Seguiranno David Chiaramonti (3 giugno, ore 18), Anna Maria Papini (10 giugno, ore 18), Paolo Crepet (17 giugno, ore 18) e Gianpaolo Donzelli (2 settembre, ore 18). 

“Questa rassegna – afferma Luigi Salvadori, presidente di Fondazione CR Firenze – è la prima iniziativa aperta al pubblico che la nostra Istituzione promuove a Villa Bardini in queste settimane di ripartenza post Covid. Siamo dunque particolarmente emozionati ma, allo stesso tempo, coscienti della grande responsabilità che questo tempo ci consegna. La pandemia non può e non deve essere combattuta e superata solo per ritornare a quella che era la nostra normalità, perché il mondo è inesorabilmente cambiato ed è destinato a cambiare ancora. La crisi del sistema globale deve essere assimilata per offrire un’occasione di superamento di limiti e di costruzione di nuovi orizzonti. Queste lezioni, con grandi personalità che ringrazio per aver accolto il nostro invito, sono uno spunto di riflessione che va in questa direzione”.

“Siamo lieti – aggiunge Jacopo Speranza, vice presidente di Fondazione CR Firenze e Presidente della Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron – di poter ospitare una rassegna che tratta temi attuali e di grandissima rilevanza. E siamo anche orgogliosi di aprire nuovamente alla città il Complesso Bardini che, ancora una volta, si conferma un vivace punto di riferimento della vita culturale cittadina”.

L’iniziativa è gratuita fino ad esaurimento posti, per poter garantire il rispetto della normativa anti Covid. Per partecipare è necessaria dunque la prenotazione https://www.eventbrite.it/e/biglietti-bussole-per-i-tempi-nuovi-155602975689

Lascia un commento