Improvvisa scomparsa di Riccardo Cioni, il dj livornese famosissimo in Toscana. Aveva 66 anni. Il cordoglio del sindaco Luca Salvati e dell’assessore alla cultura Simone Lenzi

Livorno, Musica
È morto RiccardoCioni, notissimo dj livornese, famoso in Toscana e a livello nazionale. Con lui hanno ballato generazioni di giovani e la sua carriera non ha mai conosciuto flessioni.  Aveva 66 anni. Era stato malato di Covid nelle scorse settimane. (Nella foto sopra il titolo: un’immagine giovanile di Riccardo Cioni).
Il sindaco di Livorno Luca Salvetti e l’assessore alla Cultura Simone Lenzi lo ricordano nel giorno della sua scomparsa.
L’intervento del sindaco Luca Salvetti:  “L’Atleti fino a 16 anni, il Maroccone fino a 19, poi il Frumpy, quanti livornesi delle generazioni dei nati a cavallo degli anni 60 e 70 hanno fatto questo percorso. Tantissimi. Un epoca che tutti ricordano con affetto, perché un epoca spensierata e divertente, in quegli anni la colonna sonora per tutti noi l’ha costruita Riccardo Cioni con il suo entusiasmo, la sua competenza musicale e la sua capacità di trascinare. Riccardo ci ha lasciato troppo presto proprio mentre continuava senza soluzioni di continuità a far ballare migliaia di persone nelle tantissime serate in giro per il paese.
Salutiamo un personaggio unico e con lui se ne va un pezzo della nostra giovinezza”.

L’intervento dell’assessore alla Cultura Simone Lenzi: “Ci uniamo ai familiari e agli amici nel dolore per la scomparsa di Riccardo Cioni.
Con lui se ne va un pezzo di storia di questa città. Chi oggi ha più cinquant’anni ricorda con infinito affetto
di essersi aggirato fra i banchi di Piazza Venti chiedendo se era uscita “la nove del Cioni”,per poi spararla sull’impianto fatto in casa di un “vespino coi pezzi”.
Perché il Dj Full Time ci ha fatto ballare, ridere e divertire. Ha condiviso così con gli altri la vitalità più piena della gioventù, il bello della vita.
Livorno lo ringrazia dal profondo del cuore”.

Lascia un commento