Quattro passi tra gli stili: festa della danza al Goldoni di Livorno. Al Verdi di Pisa la prima di “Hamlet” con imPerfect Dancers Company

Pisa, Teatro e Danza

Un Gala internazionale di danza con ospiti eccezionali: è quanto promette la serata “Quattro passi tra gli stili – Lo schiaccianoci & Alice nel paese delle meraviglie”, in programma giovedì 4 maggio 2017, alle ore 20.30 al Teatro Goldoni di Livorno, momento culminante e conclusivo del Progetto Interdanza dell’Associazione culturale arts4all di Eva Kosa e della scuola Laboratorio di Danza e Movimento di Mitzi Testi.  Ospiti d’onore della serata nei ruoli principali saranno Yukiko Iwata (Giappone), Valentin Bartes (Romania), Andreea Jura & Dan Haja, primi ballerini dell’Opera di Cluj (Romania).

L’iniziativa, giunta alla quinta edizione, si è conclusa nella settimana in cui in tutto il mondo – il 29 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Danza – iniziativa ufficiale istituita nel 1983 dall’International Dance Council – Unesco e dall’International Theatre – Unesco.  Proprio nel periodo dal 29 aprile al 3 maggio, il Progetto Interdanza ha previsto stage di danza classica, moderna, contemporanea, passo a due, variazioni, punte, concetti di adeguata alimentazione, storia della danza, con maestri di chiara fama. Una full immersion nell’arte coreutica iniziata lo scorso gennaio che si è articolata in parti distinte e che troverà il 4 maggio al Goldoni la sua rappresentazione conclusiva.goldoni2

Tanto entusiasmo e partecipazione per gli allievi che hanno aderito al progetto e che hanno avuto la possibilità di condividere nuove esperienze, fra le quali ballare “pezzi” di repertorio classico al fianco di ballerini professionisti, ospiti d’onore della serata, in un contesto culturale di grande prestigio.
Hanno avuto così l’occasione di osservare e condividere lo studio quotidiano della danza e il lavoro in sala prove dei coetanei di diversa etnia e nazionalità e dei professionisti, grande opportunità di crescita umana e personale e non solo artistica. Infine, nel corso dei vari eventi verranno individuati dei soggetti meritevoli ai quali verranno assegnate delle borse di studio.

Il Galà internazionale al Goldoni avrà la straordinaria partecipazione di: Miosotys Dans Company (diretta da Katia Mancini, Vinci, Firenze), Compagnia Le Crisalidi (diretta da Giorgia Macchi, San Vincenzo), Liceo coreutico – ISIS Niccolini Palli (prof.ssa Sofiya Hristova, Livorno); Laboratori coreografici a cura di Valentin Bartes, Sofiya Hristova, Katia Mancini; oltre alla partecipazione delle scuole di danza: Artedanza (di Valeria Delfino, Livorno – direzione artistica Valeria Delfino), Atelier delle arti, Livorno (direzione artistica Chelo Zoppi), Dea Danza, Livorno (direzione artistica Carolina Picciotto), Eimos Centro Formazione Danza, Livorno (direzione artistica Stefania Valdiserri, Ilaria Magonzi, Barbara Romano, Laura Balzano), Laboratorio di danza e movimento, Livorno (direzione artistica Mitzi e Cecilia Testi), Areadanza, Livorno (direzione artistica Gaia Lemmi), Mythos Arte e Movimento, Livorno (direzione artistica Gabry Gabbriellini).

Biglietti in vendita presso il botteghino del Goldoni (tel. 0586 204290) giovedì con orario 10-13 e mercoledì ore 17-20; il giorno dello spettacolo la biglietteria sarà aperta anche dalle ore 19.

IMPERFECT DANCERS COMPANY: PRIMA ASSOLUTA DI “HAMLET” AL VERDI DI PISA

L’ultimo appuntamento con la Rassegna di danza 2016/7, organizzata in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo onlus, sarà, come di consueto, la prima assoluta creata dagli eclettici Walter Matteini e Ina Broeckx per la loro imPerfect Dancers Company, composta da otto danzatori di altissimo livello tecnico e carisma scenico, compagine in residenza presso il Teatro Verdi di Pisa dal 2011, con una nuova e intensa rilettura di una delle tragedie shakespeariane più famose nel mondo, Hamlet, di scena sabato 6 maggio 2017 alle ore 21 (hamletpisaparticolare di una foto di Hamlet scattata Ina Broeckx).

Ancora una volta l’ensemble traspone in danza una delle opere monumentali della letteratura, un dramma sulla vita e la morte. Al centro del progetto artistico le relazioni padre-figlio, madre-figlio, quelle amorose di Amleto e Ofelia (poetiche e angelicate), le passioni carnali di Claudio e Gertrude, la pazzia reale e quella finta, la dissimulazione, la giovinezza e la vecchiaia, l’azione e l’inerzia. Il balletto è la raffigurazione della complessità della natura umana espressa nella lotta di Amleto per reagire e agire saggiamente.

Fin dalla sua fondazione in Italia nel gennaio 2009, l’imPerfect Dancers Company ha attraversato la scena della danza contemporanea come una tempesta, ottenendo entusiastiche recensioni e riconoscimenti prestigiosi. Sotto la direzione artistica dei suoi fondatori, Walter Matteini e Ina Broeckx, ha dimostrato instancabilmente l’evoluzione della propria creatività, espandendo il suo repertorio, forte di un linguaggio innovativo, basato sulle differenze e imperfezioni dei suoi danzatori, percepite e utilizzate come punti di forza. Il linguaggio coreografico proposto è profondamente fisico, trae ispirazione dalla storia e dalla letteratura e punta a creare un legame emotivo con il pubblico, con i suoi spettacoli sensibili e convincenti, nella cifra stilistica della migliore danza contemporanea. In tal modo, ha ottenuto il riconoscimento internazionale, assicurandosi quindi il giusto collocamento all’interno del panorama artistico non solo nazionale, nelle recenti tournée in Europa, Stati Uniti, Africa, Sud America, Asia, Canada e Russia, mentre nel prossimo mese di giugno sarà ospite all’Opera House di Tel Aviv in Israele.

“Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere.” Amleto, W. Shakespeare. Ideazione scene di Ina Broeckx, ideazione costumi di Weber+Weber, luci firmate da Bruno Ciulli.

Biglietti con prezzi che variano da 5 a 20 euro, con le consuete agevolazioni . La serata sarà preceduta dall’iniziativa Libro: che spettacolo! promossa dall’Agis nazionale: presentazione dello spettacolo e del libro “Io non ho sbagliato” di Onofrio Pagone sabato 6 maggio ore 18 presso la Libreria Ghibellina di Pisa (Borgo Stretto) dove il coreografo Walter Matteini presenterà lo spettacolo Hamlet, e l’autore Onofrio Pagone il suo libro “Io non ho sbagliato”, Giraldi editore 2016. Alessandra Mazziotti, Presidente della Commissione Cultura del Comune di Pisa, interverrà invece con pensieri, riflessioni e considerazioni, letture di Maria Valeria Della Mea, conduce Silvano Patacca, direttore della programmazione della Fondazione Teatro di Pisa.

Alle ore 20.40 dal palcoscenico del Teatro Verdi Onofrio Pagone presenta il suo libro, “voce fuori pagina” Maria Valeria Della Mea. Il libro sarà a disposizione a un prezzo scontato, a fine spettacolo ,nel foyer del Teatro, presente l’Autore.

Per ulteriori informazioni: Fondazione Teatro di Pisa, tel 050 941111, www.teatrodipisa.pi.it

 

Lascia un commento