BOLOGNA, STAGIONE D’OPERA / 1. “Il Trovatore” (regia di Robert Wilson) inaugura al Teatro Comunale il cartellone 2019. Debutto il 22 gennaio, repliche fino al 29

Fuori Toscana

Apertura della stagione lirica 2019 al Teatro Comunale di Bologna con “Il Trovatore” di Giuseppe Verdi, nuova produzione del TCBO con il Regio di Parma e Change Performing Arts. La regia è di Robert Wilson, direttore d’orchestra Pinchas Steinberg. Il debutto è in cartellone martedì 22 gennaio 2019 alle ore 20. Repliche il 23, 24, il 26 (ore 18), il 27 (ore 15.30) e il 29 (ore 18).

trovatore

comunaleBO

Questo melodramma verdiano in quattro parti, su libretto di Salvatore Cammarano, fa parte della nota trilogia popolare (insieme a Rigoletto e a La traviata). È un’opera con una trama complessa, intrisa dei contrasti drammatici che ben caratterizzano il Verdi di metà Ottocento. La prima rappresentazione, a Roma nel 1853, fu un grandissimo successo.bLa vicenda si svolge in Spagna all’inizio del XV secolo. In principio viene narrata la storia del rapimento del figlio minore del vecchio Conte di Luna da parte di una zingara (Azucena) per vendicare la madre, giustiziata per aver compiuto un maleficio. Successivamente si intreccia la vicenda d’amore tra Leonora, nobile amata dal giovane Conte di Luna, e il trovatore Manrico. Attraverso gelosie, roghi, duelli e menzogne solo alla fine si scoprirà la vera identità del Trovatore – il figlio del Conte rapito- troppo tardi per evitare il tragico epilogo.

Cast: Conte di Luna – Dario Solari / Vasili Ladyuk; Leonora / Guanqun Yu – Marta Torbidoni; Manrico / Riccardo Massi – Diego Cavazzin; Ferrando / Marco Spotti; Azucena / Nino Surguladze – Cristina Melis; Ines / Tonia Langella; Vecchio Zingaro / Nicolò Donini; Ruiz – Un messo/ Cristiano Olivieri.

Lascia un commento