Il trio pratese Lady in The Radiator vince il Rock Contest alla Flog. Seconda classificata Emma Nolde (ha preso anche il Premio De Pascale). Al progetto Toru il Premio Fondo Sociale Europeo. Ora i brani in rotazione su Controradio e sulla web radio dedicata

Dischi & Live, Firenze

Sono i Lady In The Radiator i vincitori della 31ma edizione del Rock Contest, il più longevo concorso nazionale che premia la migliore band emergente d’Italia, organizzato da Controradio e Controradio Club con il contributo di Comune di Firenze, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, in collaborazione con Regione Toscana – Fondo Sociale Europeo/Giovanisì. Una Flog da tutto esaurito ha ospitato sabato sera la finalissima con la sfida tra le sei band in gara, sulle oltre seicento iscritte. Seconda classificata, la giovane cantautrice Emma Nolde, che ha conquistato anche il Premio Ernesto De Pascale; al progetto solista Toru, del toscano Elia Vitarelli, il premio FSE Premio Fondo Sociale Europeo/Giovanisì per il brano Soli, mentre al quartetto peruginio Elephant Brain il premio SIAE per il pezzo Soffocare. (Tutte le foto sono di Sun Studio).

Rock Contest 2019_Emma Nolde_Premio Ernesto De Pascale e Seconda classificata_Foto Sun Studio
Emma Nolde, Premio Ernesto De Pascale e secpnda classificata

Tutti i brani saranno in rotazione su Controradio (FM 93.6 – 98.9 in Toscana, in streaming sulla app Controradio Firenze) e Rock Contest Radio Station, webradio novità assoluta del 2019, con un palinsesto tutto dedicato ai protagonisti del concorso con canzoni, interviste, speciali dalle band in gara e tante chicche in esclusiva dai gruppi storici che hanno partecipato negli anni, come Offlaga Disco Pax, Roy Paci, Subsonica e tanti altri (online su: https://www.controradio.it/rock-contest-radio-station/).

A decretare i quattro vincitori, il voto congiunto del pubblico con la speciale giuria composta da big della musica, dal mondo delle radio e della critica musicale italiana tra cui Vasco Brondi, Appino, Diodato, Rachele Bastreghi dei Baustelle, Max Collini, Francesco Magnelli ex Litfiba e CSI, Federico Russo di Radio Deejay e Damir Ivic di Soundwall. Sul palco oltre al contest, anche i Sick Tamburo che hanno presentato per la prima volta in Toscana l’ultimo album Paura e l’Amore e Max Collini con alcuni estratti dal reading Max Collini legge l’indie.

Rock Contest 2019_Lady In The Radiator_Foto Sun Studio

Lady In The Radiator, trio pratese, si è aggiudicato (a lato) un premio di 2000 euro da investire in produzioni musicali, grazie ad una proposta sofisticata che unisce vocalità estreme a ritmiche complesse ed incursioni sonore di scuola noise. Seconda classificata Emma Nolde, he per il brano Nero Ardesia ha ottenuto anche il premio Ernesto De Pascale, per la migliore canzone con testo in italiano. La diciannovenne empolese dalla spiccata personalità artistica avrà la possibilità di usufruire complessivamente di 6 giorni di studio di registrazione presso il SAM Recording Studio.

Premio Fondo Sociale Europeo/Giovanisì di 3000 euro a Toru, con il pezzo Soli ritenuto una “presa di coscienza della banalità delle abitudini in cui ci perdiamo per dare un senso alle nostre giornate – si legge nelle motivazioni ufficiali, che proseguono – L’insoddisfazione che si trasforma in inquietudine fino a diventare quel mormorio di fondo dell’anima che ci sprona e ci spinge alla ricerca di un qualcosa che non troviamo nel quotidiano. Una ricerca perenne della serenità non solo nella società, ma, con noi stessi. Quella ricerca che però è anche il motore stesso dell’anima, rivendicando il coraggio di affrontare l’incertezza a dispetto delle confortevoli abitudini”.

Premio SIAE di 2000 euro, assegnato dalla Società Italiana degli Autori ed Editori alla miglior composizione musicale, invece, al brano Soffocare degli Elephant Brain, formazione umbra dedita ad un rock in italiano energico e coinvolgente.

“Un’edizione – dichiarano gli organizzatori –, che ha evidenziato l’interesse di un pubblico di giovanissimi per le novità nel mondo musicale italiano. Interesse confermato anche degli addetti ai lavori, che hanno apprezzato l’alta qualità dei progetti in gara, in vista anche dei futuri sviluppi delle loro carriere musicali. Da più di trent’anni Rock Contest scopre e premia i musicisti più promettenti della Penisola, intercettando nuovi trend e generi. In questo senso, interpretiamo con piacere anche la massiccia presenza femminile tra le band finaliste, segno incoraggiante che c’è un numero sempre maggiore di musiciste capaci di emergere nella nostra scena”.

Menzione speciale per gli altri quattro finalisti Leyla El Abiri, Nervi, Ultima Haine e Moonwise Den, che, dichiarano i giurati “hanno reso la selezione davvero combattuta e difficile”.

 

Rock Contest è organizzato da Controradio e Controradio Club con il contributo di Comune di Firenze, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, in collaborazione con Regione Toscana – Fondo Sociale Europeo/Giovanisì, sponsor tecnici Audioglobe, Sam Recording Studio, Brahms Strumenti Musicali, la partnership di Woodworm Label, Locusta Booking, Blue Moon Studio e la mediapartnership di Rockit.

 

Tutte le informazioni, il regolamento completo e le band in gara sono online su https://www.rockcontest.it/edizione-2019/   

 

Lascia un commento