buffa

“Il rigore che non c’era”: doppio appuntamento toscano per Federico Buffa. In scena (il 15 marzo) al Teatro Aurora di Scandicci e (il 16) al Verdi di Montecatini Terme

Pistoia, Teatro e Danza

Due giorni in Toscana per il giornalista-storyteller Federico Buffa con il suo “Il rigore che non c’era”. Sarà infatti a Scandicci, Teatro Aurora, la sera di venerdì 15 marzo 2019 alle ore 21.15, mentre il giorno seguente – sabato 16 marzo – salirà sul palcoscenico del Teatro Verdi di Montecatini Terme (ore 21).

“Il rigore che non c’era” è il racconto di tutti quei casi fortuiti che hanno cambiato per sempre la storia di alcuni dei più grandi uomini del ventesimo secolo. Andando oltre le gesta dei campioni, il “calcio di rigore” è una metafora di tutti quegli eventi, spesso inattesi, che determinano in un secondo il successo o la sconfitta di una persona. Buffa così inizia il suo percorso, che passa dalla storia di Sendero Luminoso a quella di George Best, da Leo Messi al Grande Torino. Sullo sfondo, un palazzo, due finestre dalle quali compare una sorta di angelo, custode e disincantato, interpretato da Jvonne Giò. In scena con Federico Buffa, uno strampalato attore, del quale veste i panni Marco Caronna, ed un pianista, Alessandro Nidi, compagni di viaggio nello scoprire che quella volta, quel rigore… ha cambiato la storia di tutti… Storie intrecciate tra loro, come quella di Bessie Smith e di Kubrick, con la musica dal vivo che sottolinea, impreziosisce e accompagna le parole di Federico Buffa.

  • Teatro Aurora – Scandicci / venerdì 15 marzo 2019, ore 21.15
  • Teatro Verdi – Montecatini Terme / sabato 16 marzo 2019, ore 21

Lascia un commento