Il report annuale del Museo Marino Marini di Firenze vince il Silver Prize agli European Design Awards 2022. È la prima volta per un museo italiano

Il report annuale del Museo Marino Marini di Firenze è il primo rapporto di attività di un centro espositivo italiano ad aggiudicarsi il Silver Prize agli European Design Awards 2022, il più prestigioso riconoscimento dedicato al design della comunicazione in Europa. Il volume, commissionato dal Museo per raccoglierne il concept, il posizionamento e le attività durante la presidenza di Patrizia Asproni (foto sotto a sinistra), dal 2016 al 2021, è stato realizzato da Lcd, studio di comunicazione visiva con la direzione creativa di Gianni Sinni, intrecciando un formato fisico che rimanda alla documentazione dell’era pre-digitale a una grafica dalla forte impronta contemporanea. 

“Siamo onorate ed orgogliose di ricevere un premio così importante, a testimonianza della creatività, visione e rottura degli schemi che inserisce il Museo Marini in un contesto sempre più internazionale, originale e unico”, commenta Patrizia Asproni. Gli ED-Awards nascono nel 2007 da un gruppo di editori, giornalisti e accademici che ogni anno si riuniscono per valutare, promuovere e celebrare il design della comunicazione europeo in tutte le sue declinazioni. In giuria, membri delle principali riviste di settore del continente, che valutano l’eccellenza del design e l’originalità artistica del prodotto. Evento itinerante, quest’anno la cerimonia di assegnazione si è tenuta a Tallinn, in Estonia, mentre negli anni passati ha toccato Varsavia, Oslo, Porto, Vienna, Istanbul, Colonia, Belgrado, Helsinki, Vilnius, Rotterdam, Zurigo, Stoccolma e Atene.

“Il gioco grafico che abbia scelto – racconta Gianni Sinni – è quello di evocare un mondo antico: quello dei materiali cartacei d’archivio, grazie a un sistema di rilegatura a maglietta metallica, molto utilizzato in passato per unire manoscritti e fasci di documenti. In questo modo si richiama l’idea del report, della memoria, contaminandola al contempo con un’impaginazione fortemente votata al digitale”. Professore associato di Design della Comunicazione presso l’Università Iuav di Venezia, Sinni è stato consulente per l’identità del Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione e del Team per la trasformazione digitale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per il progetto “Repubblica digitale”. Nel 1983 ha fondato Lcd, che nel corso del tempo ha ricevuto riconoscimenti quali, nel 2015, l’Honorable Mention al Compasso d’Oro Internazionale, e nel 2020 l’ADI Design Index e il Premio Eccellenze nel Design.

Informazioni sul Museo e su giorni, orari e modalità di accesso: www.museomarinomarini.it  

Ingresso come da disposizioni di legge

 

 

Lascia un commento