Il Premio Ciampi, da Livorno, va in trasferta per un giorno a Pisa. Sabato 18 gennaio con Francesco Bottai in concerto e i fumetti di sette autori

Libri & Fumetti, Livorno, Pisa

A quarant’anni dalla sua prematura scomparsa, resta incolmabile il vuoto lasciato da Piero Ciampi nel panorama della canzone d’autore italiana. Un artista unico, un autentico poeta e, come disse Fabrizio De Andrè a Livorno sul palco del Premio Ciampi, “Non è vero che morto un poeta se ne fa un altro, come diceva Ciampi, perchè non c’è più stato nessuno come Piero”.

bottai
Francesco Bottai (ex Gatti Mézzi)

In questa edizione speciale del Premio Ciampi 2020, c’è anche una tappa pisana, sabato 18 gennaio 2020. Nella suggestiva cornice dello Studio Gennai, storica galleria d’arte contemporanea in via San Bernardo 6, dopo il successo della prima edizione torna “Piero Ciampi a fumetti”. Alcuni dei migliori talenti del fumetto italiano si confrontano con l’opera dell’artista livornese, per una trasposizione visiva delle sue canzoni. Stili e sguardi differenti stimolati dalla forza evocativa delle canzoni di Ciampi, con artisti come Dr. Pira, Francesco Guarnaccia, Giovanni Timpano, La Tram, Maicol & Mirco, Silvia Rocchi e Taddei & Angelini. Inaugurazione della mostra delle tavole originali e incontro con alcuni degli autori a cura di Guido Siliotto. A seguire, non poteva mancare la musica, con un sentito “Omaggio a Piero Ciampi” da parte di Francesco Bottai. Il cantautore pisano, ex-Gatti Mézzi, proporrà infatti un concerto-tributo alla sua maniera, con brani originali, cover e qualche sorpresa (ore 21 – ingresso libero).

Dr. Pira

Grafico, animatore, illustratore, docente, Dr. Pira realizza fumetti da

metà degli anni 90, creando quella che diventerà la serie culto “I

Fumetti della Gleba”. Pubblica serie a fumetti per XL di Repubblica,

Vice Magazine e Hobby Comics. Tra i suoi libri più recenti, la trilogia

dedicata a “Gatto Mondadory” e “Super Relax”, opera che gli vale il

premio Micheluzzi al Napoli Comicon 2019. Realizza storyboard per il

cinema e la pubblicità, è autore televisivo per Deejay Tv ed è

docente di Animazione presso lo IED di Roma.

Silvia Rocchi

Silvia Rocchi è nata a Pisa nel 1986 e vive a Bologna.

Dal 2012 ha pubblicato fumetti con BeccoGiallo, Rizzoli Lizard, Eris

Edizioni, Feltrinelli Comics. Con “Brucia”, il suo graphic novel uscito

per Rizzoli Lizard nel 2017, vince il Premio Boscarato 2018 come

miglior autrice unica. Il suo ultimo fumetto, una storia breve in

formato A3, si intitola “Susi corre”, pubblicato da Canicola Edizioni

nel 2019. Ha collaborato come illustratrice con Goethe Institut,

Libera, Lo Straniero, Vice, Linus, ViaggieMiraggi (silviarocchi.com).

La Tram

La Tram (alias Margherita Tramutoli) lavora per anni come grafica per

la cooperazione internazionale (Unesco, CCIVS France oltre ad

agenzie e ONG italiane e internazionali) per poi approdare

all’illustrazione e al fumetto. Come illustratrice ha collaborato con

Corriere della Sera, Il Manifesto, Jacobin Italia, L’Espresso, Linus. Tra

i suoi volumi, illustrati e a fumetti, “Bandierine -Tutta una storia di

Resistenze” (Barta Edizioni), “Il Libro della Giungla” (Kleiner Flug),

“L’Ecologia spiegata ai bambini” (Beccogiallo) e “Post Pink” (Feltrinelli

Comics). Insegna Teoria del colore alla The Sign – Comics & Arts

Academy di Firenze. Vive a Livorno.

Giovanni Timpano

Giovanni Timpano (Paola, 1979) è un disegnatore di fumetti che

lavora prevalentemente per il mercato americano. Ha disegnato per

The Shadow, Lone Ranger, Green Hornet, Doc Savage e The Avenger

per la Dynamite, G.I. Joe per la IDW, Hellraiser per BOOM e

Cyberforce per la Image Comics. Nel 2017 realizza con Steve Orlando

la miniserie-evento The Shadow / Batman. Attualmente, dopo aver

terminato Eclipse, la serie creata da lui e Zack Kaplan per la Image

Comics, è a lavoro su Vampirella (con la sceneggiatura di Christopher

Priest) e sul suo primo fumetto italiano, che verrà pubblicato nel

2020. I sui lavori sono stati esposti nel 2016 presso la Fondazione

Trossi-Uberti a Livorno, nel 2018 a Roma alla Cart Gallery e nel 2019

al Museo Piaggio di Pontedera. Vive e lavora a Pisa.

Maicol & Mirco

Maicol & Mirco (alias Michael Rocchetti) è noto soprattutto per “Gli

Scarabocchi”, una comica tragedia quotidiana che si perpetra ogni

giorno sull’omonima pagina facebook (con più di 150.000 followers).

Autore tra l’altro per Linus, Smemoranda, XL La Repubblica, Rolling

Stone Magazine, Vice Magazine, G Baby e Sergio Bonelli Editore, ha

vinto numerosi premi nei principali festival del fumetto italiani. I suoi

lavori sono stati esposti, tra l’altro, alla Reggia di Caserta nella prima

mostra a fumetti in assoluto nella storia del museo. Tra i suoi ultimi

libri, “Argh”, con cui si è inaugurata la collana Opera Omnia de Gli

Scarabocchi di Maicol & Mirco, “Palla Rossa e Palla Blu rotolano

ancora” (BAO Publishing), “L’Arcanoide” (Coconino Press) e “SOB”

(BAO Publishing). È professore di Arte del Fumetto presso

l’Accademia di Belle Arti di L’Aquila.

Marco Taddei e Simone Angelini

Marco Taddei (Vasto, 1979), scrittore, e Simone Angelini (Pescara,

1980), fumettista, nel 2015 conquistano critica e pubblico con

“Anubi” (Grrrz edizioni), la storia del dio egiziano ambientata ai giorni

nostri tra bar e balordi. Il volume si aggiudica il premio Carlo

Boscarato come “Miglior Fumetto Italiano 2016” al Treviso Comic

Book Festival. Dopo l’apparizione del personaggio di Anubi in alcune

storie inedite su Linus, nel 2016 è il turno della space opera “Malloy,

Gabelliere Spaziale” (Panini Comics) e di “Storie Brevi e Senza Pietà”

(Panini Comics), antologia delle loro storie uscite prima del 2015,

alcune delle quali erano state tradotte per il mercato americano con il

titolo Short and Merciless Stories. Nel 2018 Coconino Press pubblica

“Horus”, la ristampa di “Anubi” e “4 Vecchi di merda”. La loro

pubblicazione più recente è “Enrico” (Coconino Press), il nuovo

capitolo dell’universo di Anubi.

Francesco Guarnaccia

Francesco Guarnaccia è un fumettista e illustratore, classe 1994. Fa

parte del collettivo Mammaiuto. Con loro ha pubblicato “From Here To

Eternity” e prima o poi finirà la sua serie sulla procrastinazione, “Il

Cavalier Inservente”. Vince un po’ di premi e pubblica con Shockdom,

Rizzoli, Linus, Internazionale, Smemoranda e molte realtà

dell’autoproduzione italiana. Nel 2018 pubblica “Iperurania” con Bao

Publishing. Vive e lavora a Pisa.

Lascia un commento