Il nuovo decreto del Presidente del Consiglio annulla la presentazione a Firenze delle “Stagioni del Teatro della Toscana” e gli spettacoli dell’Associazione Teatrale Pistoiese

Firenze, Teatro e Danza

Dopo il nuovo DPCM del 24 ottobre 2020, annullata la presentazione a Firenze della stagione del Teatro della Toscana-Teatro Nazionale, che sarà riprogrammata appena possibile.

__________________________________

Nel frattempo, sempre in conseguenza dello stesso decreto che ha disposto misure anti-Covid ulteriormente restrittive,prescrivendo la sospensione di tutti gli spettacoli nei teatri fino al prossimo 24 novembre, ecco l’intervento dell’Associazione Teatrale Pistoiese (sopra il titolo: particolare di una foto del Teatro Manzoni di Pistoia, ph. Stefano Poggialini):

“La notizia coglie l’Associazione Teatrale Pistoiese proprio all’apertura della ricca e articolata stagione autunnale di prosa, musica e teatro ragazzi, recentemente annunciata e già accolta in prevendita con ottimo favore da parte del pubblico, che ha confermato il diffuso desiderio di tornare a ‘condividere’ occasioni di cultura e di intrattenimento di qualità.

Si tratta di un provvedimento di cui l’ATP prende atto, ma che, come l’intero comparto dello spettacolo dal vivo, non può condividere. 

In questi mesi, e già dall’estate, rigore, precisione e cura sono state le parole d’ordine che hanno guidato la linea dell’Associazione Teatrale Pistoiese nel mettere in atto tutti i protocolli nazionali e regionali al fine di organizzare l’accoglienza nei vari luoghi secondo criteri di massima sicurezza (per capienza, gestione degli ingressi, prevenzione e distanziamento), garantendo al pubblico una fruizione degli spettacoli in totale tranquillità. 

Del resto, un recente studio dell’AGIS – che ha monitorato durante l’estate gli eventi di prosa, danza e musica – ha evidenziato come la percentuale dei contagi in questo contesto sia risultata prossima allo zero: una testimonianza che gli spazi dello spettacolo si sono dimostrati luoghi sicuri. 

Consapevole dell’importante ruolo di fattore sociale affidato allo spettacolo dal vivo, l’Associazione Teatrale Pistoiese confida che la situazione legata all’emergenza sanitaria Covid-19 possa rallentare la sua pressione, tanto da consentire la ripresa dello svolgimento della stagione e di tutte le attività dopo il 24 novembre e, comunque, di determinare le autorità governative ad un ripensamento”. 

Lascia un commento